Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Cannabis come sostituto per uso pesante dell'alcool?

La sostituzione della cannabis invece delle droghe più nocive può essere una strategia d'estrazione nella lotta contro uso improprio della sostanza. La ricerca ha pubblicato nelle funzionalità del giornale di riduzione di danno di accesso aperto di Biomed Central uno scrutinio di 350 utenti della cannabis, trovante che 40% ha usato le cannabis per gestire i loro bisogni dell'alcool, 66% come sostituzione per i farmaci da vendere su ricetta medica e 26% per altro, più potente, droghe illegali.

Amanda Reiman, dall'università di California, Berkeley, U.S.A., ha effettuato lo studio al gruppo del paziente di Berkeley, un dispensario medico della cannabis. Ha detto, “sostituire la cannabis per l'alcool è stata descritta come tipo di terapia radicale dell'alcool. Questo approccio potrebbe essere usato per indirizzare l'uso pesante dell'alcool nelle isole britanniche - la gente potrebbe sostituire la cannabis, una droga potenzialmente più sicura che l'alcool con gli effetti collaterali meno negativi, se fosse accettabile sotto il profilo sociale e disponibile„.

Reiman ha trovato che 65% della gente ha riferito usando la cannabis come sostituto perché ha effetti secondari meno avversi che l'alcool, illecito o i farmaci da vendere su ricetta medica, 34% perché ha meno potenziale e 57,4% di ritiro perché la cannabis fornisce alla migliore gestione di sintomo. Ha detto, “questa alleva due aspetti importanti. In primo luogo, autodeterminazione, la destra di una persona decidere il quale trattamento o sostanza è più efficace e minimo nocivo per loro. Secondariamente, il riconoscimento che la sostituzione potrebbe essere un'alternativa fattibile ad astinenza per coloro che non può o completamente non smetterà di usando le sostanze psicoattive„.

Parlando della legalizzazione della cannabis, Reiman ha aggiunto, “le difficoltà economiche della grande depressione contribuita per determinare la conclusione della proibizione dell'alcool. Ora, mentre siamo affrontati di nuovo alle lotte economiche, gli Stati Uniti stanno guardando a marijuana come generatore potenziale del reddito. Gli aiuti pubblici stanno aumentando per la legalizzazione di uso ricreativo e rimangono alti per l'uso di marijuana come medicina. La speranza è che questo interesse tradurrà in supporto aumentato della ricerca e rimozione delle barriere correnti a condurre tale ricerca, quale lo stato di programma I/Class B di marijuana„.