Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Gli scienziati del Missouri scoprono che l'aspirina e Tylenol possono inibire l'efficacia vaccino

Con il basculaggio asse verticale di stagione di influenza completamente e la minaccia di H1N1 che tesse, la domanda dei vaccini è ad un punto più alto della storia. Sebbene quei vaccini si pensino che siano efficaci, l'università di ricercatori del Missouri ha trovato ulteriore prova che alcuni medicinali in libera vendita, quali l'aspirina e Tylenol, che inibiscono determinati enzimi potrebbero urtare l'efficacia dei vaccini.

“Se state catturando regolarmente l'aspirina, che molta gente fa per il trattamento cardiovascolare, o l'acetaminofene (Tylenol) per dolore e febbre ed ottiene un'iniezione antinfluenzale, c'è una buona probabilità che non avrete una buona risposta dell'anticorpo,„ ha detto Charles Brown, professore associato del pathobiology veterinario nell'istituto universitario della MU di medicina veterinaria. “Queste droghe bloccano l'enzima COX-1, che funziona in tessuti in tutto l'organismo. Abbiamo trovato che se bloccate COX-1, potreste fare diminuire la quantità di anticorpi che il vostro organismo sta producendo ed avete bisogno delle quantità elevate degli anticorpi di essere protette.„

Gli enzimi di COX svolgono i ruoli importanti nel regolamento del sistema immunitario. Il ruolo di questi enzimi ancora non è capito completamente ed i farmaci che li inibiscono possono avere effetti secondari avversi. La ricerca recente ha scoperto che le droghe che inibiscono gli enzimi di COX, quale COX-2, hanno un impatto sull'efficacia dei vaccini. La ricerca di Brown indica quella COX-1 d'inibizione, che è presente in tessuti in tutto l'organismo, quali il cervello o i reni, potrebbe anche urtare l'efficacia dei vaccini.

Questi ricercatori della MU egualmente stanno studiando il regolamento di infiammazione e come quello piombo allo sviluppo o alla prevenzione della malattia. Molte malattie, quale l'artrite, malattia cardiovascolare ed il diabete, sono tutte malattie infiammatorie croniche. Il contrario alle credenze precedenti, infiammazione è generalmente una buona cosa che le guide proteggono le persone dall'infezione. Molte delle droghe non steroidali che trattano le circostanze infiammatorie diminuiscono le risposte dell'anticorpo, che sono necessarie per il trattamento delle infezioni.

“Finora, abbiamo provato questo su un modello animale ed abbiamo trovato che queste droghe non steroidali inibiscono i vaccini, ma il punto seguente è di provarla sugli esseri umani,„ dori ha detto. “Se i nostri risultati indicano che gli inibitori COX-1 pregiudicano i vaccini, il takeaway potrebbe essere di non catturare le droghe, quali l'aspirina, Tylenol e ibuprofene, dato che le settimane di una coppia prima e dopo ottenete un vaccino.„