Articolo su TYSABRI per la cura dei pazienti con la sclerosi a placche pubblicata

Le raccomandazioni ottimali per la selezione e la gestione dei pazienti con la sclerosi a placche (MS) da cui può trarre giovamento, o stanno ricevendo il trattamento con TYSABRI- (natalizumab) sono state pubblicate oggi in un supplemento alla sclerosi a placche del giornale medico. Il comitato ha fornito le raccomandazioni che mettono a fuoco sulla gestione paziente appropriata del paziente e di selezione. Le raccomandazioni, che riconoscono l'efficacia significativa di TYSABRI e la necessità curare adeguatamente i pazienti che esibiscono l'attività continuata di malattia, sono basate su informazioni di prescrizione degli Stati Uniti ed esperienza clinica del comitato sulla vasta di cura dei pazienti del ms con TYSABRI. Le raccomandazioni non solo considerano la necessità di curare adeguatamente i pazienti che esibiscono l'attività continuata di malattia, ma anche la necessità di pesare il vantaggio del trattamento con i rischi potenziali.

“Questi approcci ottimali sono stati sviluppati per assicurare l'uso appropriato di questa alto-efficace terapia, particolarmente con il ms che i pazienti che presentano con attività continuata di malattia,„ hanno detto Patricia K. Coyle, il MD, professore ed il centro di cura completo sostituto del ms della presidenza, di dipartimento della neurologia, del centro medico di Stony Brook University e, Direttore, del ruscello pietroso, il ruscello pietroso, New York. “I vantaggi di TYSABRI sono evidenti in quanto può diminuire significativamente le tariffe di ricaduta, migliorare l'inabilità conoscitiva e fisica e fornire la libertà da attività di malattia per molti pazienti, una volta misurato dalle misure cliniche e radiologiche.„

Una delle raccomandazioni del gruppo di esperti incoraggia la transizione più iniziale e più rapida dal trattamento prima linea a TYSABRI. Le raccomandazioni egualmente cercano di abbassare la soglia con i medici per il trattamento dell'attività inaccettabile di malattia veduta nei loro pazienti. Secondo il comitato, i fattori quali la natura e la frequenza delle ricadute, la posizione di nuove o lesioni irrisolte di MRI, di attività di MRI nel midollo spinale, di cambiamenti rapidi o persistenti nell'inabilità fisica e dei deficit funzionali nella cognizione dovrebbe essere valutato e pesato quando determinano i pazienti appropriati per trattare con TYSABRI.

Il comitato che sviluppa le raccomandazioni, è stato selezionato da Biogen Idec, Stati Uniti inclusi accademici e neurologi della comunità che, combinati, ha circa 2.000 anni-paziente di esperienza di TYSABRI. I componenti del gruppo erano: Dott. Coyle; John F. Foley, MD, Direttore, clinica del ms della montagna rocciosa, soci neurologici della montagna rocciosa; Fox di Edward, MD, Direttore, clinica del ms del Texas centrale e assistente universitario clinico, ramo medico dell'università del Texas; Douglas R. Jeffery, MD, PhD, professore associato, dipartimento di neurologia, centro medico del battista di Wake Forest University; Frederick E. Munschauer III, MD, professore e presidente, dipartimento di neurologia, State University di New York alla Buffalo ed al capo, l'istituto neurologico di Jacobs; e Carlo Tornatore, MD, professore associato, dipartimento di neurologia e Direttore, centro di sclerosi a placche, centro medico di Georgetown University.

Il documento intitolato “raccomandazioni di best practice per la selezione e la gestione dei pazienti con il ms che riceve la terapia di Natalizumab„ è uno di quattro articoli che fa parte di un supplemento che è pubblicato nella sclerosi a placche del giornale. Gli altri documenti sono “introduzione alle raccomandazioni di best practice per la selezione e gestione dei pazienti con il ms su Natalizumab,„ “efficacia e vantaggio clinico di Natalizumab„ e “vigilanza clinica per PML nel contesto di Natalizumab.„ Il supplemento è stato costituito un fondo per da Biogen Idec ed Elan Corporation, plc.

Source:

GCI Health