Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

L'urina dei pazienti può fornire la diagnosi rapida di polmonite

Medici possono presto potere a rapidamente e diagnosticare esattamente la causa dei sintomi del tipo di polmonite esaminando i prodotti chimici trovati in urina di un paziente, suggerisce un nuovo studio piombo dal biochimico Carolyn Slupsky di Uc Davis.

La polmonite è un'infezione del polmone che nausea annualmente milioni di persone negli Stati Uniti, con conseguente circa 500.000 ospedalizzazioni e migliaia di morti. Un test diagnostico rapido e accurato per polmonite ha potuto salvare le vite permettendo a medici di cominciare più presto il trattamento appropriato.

Facendo uso della tecnologia conosciuta come la spettroscopia a risonanza magnetica nucleare, i ricercatori potevano identificare “un'impronta digitale„ chimica per il tipo di polmonite causato dallo streptococco pneumoniae del batterio e confrontano questo alle impronte digitali chimiche per altri tipi di polmonite e di affezioni polmonari non infettive.

I risultati dagli studi, intrapresi da Slupsky e dai colleghi nel Canada ed in Australia, sono discussi in un profilo della ricerca nell'edizione di dicembre del giornale della ricerca di Proteome. Un brevetto è in corso sulla procedura diagnostica.

“Questo è il primo studio per dimostrare che agli l'analisi basata a RMN dei metaboliti in urina hanno il potenziale di fornire la diagnosi rapida della causa di polmonite,„ ha detto Slupsky, un assistente universitario nei dipartimenti di Uc Davis di nutrizione e di scienza e tecnologia dell'alimento. È egualmente un docente in alimenti di Uc Davis per l'istituto di salubrità.

“Egualmente mostra che possiamo usare questa tecnologia a rapidamente e facilmente riflettiamo il ripristino paziente,„ Slupsky ha detto. “Lo scopo è uno strumento per rapida, diagnosi accurata in moda da potere cominciare rapidamente i pazienti il trattamento con il farmaco appropriato.„

Corrente, la polmonite è diagnosticata tramite una combinazione di sintomi clinici, di raggi x e di analisi del sangue di un paziente o di espettorato da cultura batterica. Tali prove richiedono solitamente più di 36 ore per completare e tendere a dare un tasso alto di risultati erroneamente positivi. Gli studi precedenti hanno indicato che più di 80 per cento dei pazienti ammessi all'ospedale con polmonite sono mal diagnosticati, piombo alle more nel trattamento con l'antibiotico appropriato.

Studio di Metabolomics

Nel nuovo studio, nello Slupsky e “nel metabolomics„ applicato colleghi - lo studio sui prodotti chimici prodotti tramite i trattamenti metabolici dell'organismo - per sviluppare un profilo per polmonite come compare in urina di un paziente.

Per fare questo, hanno analizzato le centinaia di campioni di urina raccolti da entrambi i persone e pazienti in buona salute con varie malattie polmonari o infezioni. Nel trattamento, hanno misurato 61 metabolita in campioni di urina facendo uso della spettroscopia RMN.

Hanno trovato che l'urina dai pazienti infettati con polmonite causata dallo streptococco pneumoniae ha avuta un profilo chimico indicatore che ha distinto chiaramente quella gente dalle persone o dai pazienti in buona salute con altri disturbi.

“Analizzando i campioni di urina si è raccolto a vari intervalli durante l'ospedalizzazione del paziente, noi potrebbe realmente osservare i pazienti malati per recuperare perché il loro ripristino è stato riflesso nella composizione chimica della loro urina,„ Slupsky ha detto.

Ha notato che il gruppo di ricerca è stato sorpreso trovare che la maggior parte dei cambiamenti in metaboliti relativi all'infezione dallo streptococco pneumoniae sono stati causati dalla risposta dell'organismo all'infezione piuttosto che dai batteri d'invasione.

“Negli studi futuri, speriamo di esplorare come i batteri ed altri microbi interagiscono con l'organismo della persona che infettano e come queste interazioni alterano il metabolismo nell'organismo, con conseguente profili unici del metabolita nell'urina,„ lei hanno detto.