Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I farmaci da vendere su ricetta medica provano efficace in moderato di gestione alla psoriasi severa

I test clinici per verificare l'efficacia di due farmaci da vendere su ricetta medica a psoriasi debilitante di stato di interfaccia hanno rivelato le differenze significative che dovrebbero contribuire ad informare i medici che curano i pazienti con lo stato.

I ricercatori all'università di Manchester hanno confrontato il etanercept delle droghe e il ustekinumab - terapie biologiche relativamente nuove che hanno provato efficace nella gestione del moderato alla psoriasi severa.

Poca ricerca è stata effettuata per verificare i profili di vantaggio-rischio di questi nuovi agenti biologici o per confrontare la loro efficacia relativa. Dallo lo studio internazionale guidato da Manchester ha provato le due droghe su 903 pazienti con il moderato alla psoriasi severa su un periodo di 12 settimane.

Il gruppo, intestato dal dermatologo di fama mondiale e dal professor esperto Chris Griffiths di psoriasi, trovato che c'era almeno un miglioramento di 75% nella severità dei sintomi di psoriasi in 56,8% dei pazienti che hanno ricevuto le iniezioni sottocutanee due volte alla settimana 50mg di etanercept dopo 12 settimane.

Ustekinumab è stato dato ai pazienti in due dosi - 45mg e 90mg - ed è stato compreso appena due iniezioni sottocutanee durante il periodo di 12 settimane. Un miglioramento di 75% nei sintomi è stato osservato in 67,5% dei pazienti che catturano la dose 45mg e in 73,8% che ricevono la dose 90mg.

“I nostri risultati indicano che l'efficacia di ustekinumab a qualsiasi dosaggio era superiore a quella del etanercept della alto-dose facendo uso della misura di miglioramento di 75% su un periodo di 12 settimane,„ hanno detto il professor Griffiths, che è basato all'ospedale reale di Salford, maggior Manchester.

“Similmente, una proporzione elevata dei pazienti che usando il ustekinumab è stata riferita per avere il nessun o sintomi minimi di malattia dopo 12 settimane che quelle etanercept dato - 70,6% a ustekinumab 90mg confrontato a etanercept di ricezione 49,0%.„

Circa uno in 50 persone è afflitto dalla psoriasi. La circostanza è corrente incurabile e causa il danno significativo nella qualità di vita della vittima. In casi gravi più di 20% dell'area dell'interfaccia può essere commovente. Gli agenti terapeutici usati per la gestione della circostanza mirano comunemente all'infiammazione di fondo.

Gli agenti di Immunosupressive, quali methotrexate e ciclosporina, hanno provato efficace nel trattamento della psoriasi ma i nuovi agenti biologici che ora bloccano le fasi selettive del trattamento infiammatorio dell'organismo forniscono le terapie alternative. Etanercept e il ustekinumab sono due tali agenti.

Etanercept, di marketing come Enbrel da Amgen/Wyeth, funziona bloccando gli atti di un segnale chimico chiamato TNF-µ che è compreso nella risposta immunitaria dell'organismo. Ustekinumab, una droga di marketing come Stelara da ricerca e sviluppo di Centocor, una consociata di Johnson & Johnson, mira a due segnali chimici in questione nella risposta del sistema immunitario, chiamato citochine.

La ricerca, pubblicata oggi in New England Journal di medicina (giovedì 14 gennaio), egualmente ha tracciato una carta del numero e del tipo di effetti collaterali negativi per entrambe le droghe.

Il professor Griffiths ha detto: “La sicurezza di ustekinumab e di etanercept, compreso le tariffe ed i tipi di eventi e di anomalie avversi del laboratorio, è sembrato essere generalmente simile con il trattamento a breve termine.

“C'era, tuttavia, le più reazioni del sito iniezione con etanercept ma questo possono essere rappresentate dai pazienti di fatto hanno ricevuto più iniezioni di questa droga che il ustekinumab.„

Ha aggiunto: “I risultati di questo studio hanno potuto avere implicazioni per la determinazione l'approccio ottimale al trattamento della psoriasi e, in particolare, dell'esigenza delle strategie terapeutiche che mirano al sistema immunitario dell'organismo per fornire il più grandi vantaggio e sicurezza.„

Source:

University of Manchester