Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La terapia della sostituzione della dopamina causa la disfunzione del cervello in pazienti con il morbo di parkinson, lo studio dice

I risultati indicano la terapia della sostituzione della dopamina che causa la disfunzione nelle aree specifiche del cervello

La gente con la malattia del Parkinson è più probabile video il comportamento sociale anormale e prendere le decisioni difficili in circostanze ambigue se sono giocatori patologici, secondo la ricerca nell'edizione di gennaio del giornale europeo della neurologia.

Una serie di studi già hanno associato il gioco patologico con Parkinson, suggerente che fosse un frequente disordine di controllo di impulso associato pricipalmente con la terapia della sostituzione della dopamina.

I ricercatori dall'istituto di Raul Carrea per la ricerca neurologica (FLENI) a Buenos Aires, Argentina, hanno intervistato i parenti immediati dei sette pazienti di Parkinson che erano giocatori patologici. Egualmente hanno intervistato le famiglie di 13 pazienti - abbinati da severità di età, del sesso, di formazione e di malattia - che non ha giocato.

Hanno trovato che i giocatori erano meno cooperativi con altri, hanno incontrati difficoltà fare o tenere gli stretti rapporti e spesso hanno fatto che cosa hanno voluto, senza preoccuparsi che cosa l'altro pensiero della gente.

I ricercatori egualmente hanno trovato che i pazienti nel gruppo di gioco patologico hanno eseguito peggio nel compito di gioco dello Iowa, che è usato per valutare le capacità decisionali nelle situazioni ambigue o rischiose.

“L'oggetto di questo studio era di valutare i processi decisionali nei pazienti della malattia del Parkinson con e senza il gioco patologico chiedendo loro ed i loro parenti da partecipare in una serie delle prove„ dice il Dott. Ramon Leiguarda, un esperto in neurologia conoscitiva.

“Abbiamo trovato che i pazienti nel gruppo di gioco patologico erano più probabili prendere le decisioni difficili e selezionare più frequentemente le alternative svantaggiose delle alternative vantaggiose.„

La combinazione di processo decisionale carente e di comportamento sociale anormale piombo il gruppo concludere che la terapia della sostituzione della dopamina può indurre la disfunzione nelle aree del cervello che gestiscono il processo decisionale affettivo - la corteccia ventromedial del pre-frontale ed il sistema amigdala-ventrale di striatum.

Sei dei sette giocatori patologici che hanno partecipato allo studio erano maschii. Ai tempi dello studio hanno avuti un'età media di 61 e la loro età media alla diagnosi era 52.

Sei dei pazienti non ha avuto cronologia di gioco prima di sviluppare la malattia del Parkinson. Un paziente aveva giocato il poker con gli amici per 30 anni, ma il suo comportamento di gioco esacerbato dopo avere iniziato la terapia della sostituzione della dopamina e le roulette e la corsa di cavalli ora incluse.

Gli altri sei partecipanti hanno detto che il loro tipo preferito di gioco era slot machine.

Quattro dei sette video altri disordini di controllo di impulso - due erano egualmente clienti compulsivi e due video l'ipersessualità.

“Crediamo che il comportamento evidenziato nel nostro studio, combinato con ricerca precedente sui collegamenti fra la malattia del Parkinson ed il gioco patologico, punto alla terapia della sostituzione della dopamina che causa la disfunzione nelle aree specifiche del cervello„ dica il Dott. Leiguarda.

“Più ulteriormente studia che valuta i pazienti della malattia del Parkinson che recuperano dal gioco patologico è necessario capire meglio la fisiopatologia di questo disordine di controllo di impulso.„

Source:

Wiley-Blackwell