Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

L'esposizione Ripetuta al fumo di tabacco rende il cancro polmonare molto peggiore

L'esposizione Ripetuta al fumo di tabacco rende il cancro polmonare molto peggiore ed una ragione è che aumenta l'infiammazione nel polmone. Gli Scienziati all'Università di California, Scuola di Medicina di San Diego hanno trovato che i mouse con le lesioni in anticipo del cancro polmonare che sono state esposte ripetutamente al fumo di tabacco hanno sviluppato i più grandi tumori - e tumori sviluppati rapidamente - che gli animali non esposti. Il fattore di contributo chiave era infiammazione del tessuto polmonare.

I risultati del loro studio, essere pubblicato il 19 gennaio nella Cellula Tumorale del giornale, forniscono la prova definitiva per il ruolo di infiammazione del polmone procurato tramite l'esposizione cronica al fumo di tabacco nella promozione della crescita del cancro polmonare. I risultati egualmente stabiliscono i nuovi modelli del cancro polmonare, forniscono le comprensioni sia nello sviluppo che nella crescita del cancro polmonare e suggeriscono la possibilità di usando gli agenti antinfiammatori per impedire o la progressione lenta del cancro polmonare, hanno detto Michael Karin, il PhD, il Professor Distinto di Farmacologia e di Patologia alla Scuola di Medicina di Uc San Diego, che piombo il lavoro.

“Abbiamo indicato per la prima volta che il fumo di tabacco è un promotore del tumore - non solo un iniziatore del tumore - e che funziona con infiammazione,„ abbiamo detto Karin, Direttore del Laboratorio del Regolamento del Gene e della Trasduzione del Segnale e un membro del Centro del Cancro di Moores UCSD. “Altri materiali polverizzati, quale la polvere fine del silicio, amianto e polvere di carbone, possono promuovere lo sviluppo del cancro polmonare attraverso i simili meccanismi. Tali sostanze non sono state trovate mai per indurre le mutazioni, che sono l'essenza di formazione del tumore. La Più ricerca è necessaria esplorare il ruolo ed i meccanismi biochimici dell'esposizione alle sostanze pro-infiammatorie nell'ambiente nelle fasi iniziali di sviluppo del cancro.„

Il cancro polmonare ha ucciso quasi 160.000 Americani nel 2009, secondo l'Associazione del Cancro Americana, rendentegli la causa principale della morte del cancro sia in uomini che in donne.

È infiammazione ben nota che il fumo di tabacco può causare le mutazioni cancerogene ed altri tipi di affezioni polmonari come pure polmonare. Il gruppo di Karin ha voluto sapere se il fumo di tabacco potrebbe attivamente promuovere la crescita del tumore il trattamento cancerogeno ha cominciato una volta che e, in caso affermativo, se l'abilità dipromozione del fumo di tabacco fosse dovuto infiammazione.

Karin ed il suo gruppo hanno iniziato i tumori del polmone in mouse, dando loro un agente cancerogeno chimico o presentando un gene mutato, KRAS, nel loro genoma. I mouse poi sono stati esposti intermittentemente al fumo di tabacco. I ricercatori hanno trovato che l'esposizione a fumo ha migliorato la formazione del tumore, causante i più grandi tumori che si sono sviluppati rapidamente di quelli in mouse che non sono stati esposti.

Per determinare una relazione di fumo-infiammazione, hanno inattivato le kappe nucleari la B (N-F-κB) - un fattore di trascrizione di fattore conosciuto per essere un collegamento comune fra infiammazione e cancro - in celle immuni ha chiamato i macrofagi ed i neutrofili ed ha trovato che questo inibito fumo-ha promosso lo sviluppo del tumore sia in chimicamente che geneticamente ha indotto i cancri polmonari in mouse. L'Inattivazione di N-F-κB in macrofagi ed in neutrofili egualmente ha impedito dall'l'infiammazione indotta da fumo del polmone.

L'esposizione A Breve Termine del fumo di tabacco in mouse può accendere determinati segnali biochimici - un paio “delle vie„ IKKβ e JNK chiamati di segnalazione. Ciò, a sua volta, si arrampica la produzione delle sostanze infiammatorie, promuovente crescita del tumore, Karin ha detto. Oltre a fornire una spiegazione più completa per l'abilità cancerogena del fumo di tabacco, questo lavoro suggerisce i nuovi viali per prevenzione del cancro ed il trattamento del polmone.

“Se gli scienziati possono guardare nei campioni di tessuto del tumore del cancro polmonare e vedere che gli indicatori di infiammazione - quali N-F-κB, IL-6 e TNF, che abbiamo trovato in mouse - sono egualmente presenti nel cancro polmonare umano, noi possono poi sviluppare un argomento convincente per l'uso delle droghe antinfiammatorie curare i pazienti che sono stati diagnosticati nella fase iniziale di cancro polmonare,„ hanno detto il contributore David H. Broide, il MD, il Professor del UCSD di Medicina.

Sorgente: Università di California - San Diego