BPA potenzialmente mette gli infanti di sviluppo come pure i feti al rischio, dicono i ricercatori

Studi gli esami più vie dell'esposizione che le indagini precedenti, egualmente conclude la ricerca supplementare stata necessaria sui processi di produzione per minestra inscatolata, carne in scatola.

I ricercatori svizzeri che esaminano le vie dell'esposizione per un prodotto chimico comune utilizzato nei recipienti di plastica e nei rivestimenti degli infanti del ritrovamento delle latte hanno i livelli elevati stimati del bisfenolo A (BPA), con le esposizioni che cadono con l'età aumentante. Mentre i livelli stimati sono bene sotto l'assunzione quotidiana tollerabile (TDI) collocata dalle autorità europee, i risultati sono importanti in quel BPA è pensato per urtare lo sviluppo umano ed è classificato come prodotto chimico d'interruzione endocrino, potenzialmente mettente gli infanti di sviluppo al rischio come pure i feti se le madri incinte sono esposte.  

Lo studio svizzero esamina 17 sorgenti differenti dell'esposizione potenziale attraverso nove gruppi genere/dell'età nel tedesco/popolazione svizzera/austriaca e che ha trovato che il gruppo il potenzialmente esposto è infanti nutriti artificialmente a partire da 0-6 mesi dell'età.  Questo gruppo aveva stimato le intensità di dose medie di quasi 0,8 microgrammi per peso corporeo di chilogrammo al giorno, bene sotto il TDI.  Tuttavia “è dello stesso ordine di grandezza delle concentrazioni recentemente riferite che hanno causato gli effetti sulla salute della basso dose in roditori,„ secondo gli autori.

“In esseri umani generali nelle loro fasi inerenti allo sviluppo (feto, infante, bambino) sembri essere esposto più severamente degli adulti,„ ha scritto l'autore Natalie von Goetz, il Ph.D., scienziato senior all'istituto di tecnologia federale svizzero a Zurigo, con i colleghi Matthias Wormuth, Martin Scheringer e Konrad Hungerbuehler.

Il TDI dell'Unione Europea per BPA è di 50 microgrammi per peso corporeo di chilogrammo al giorno, identico all'insieme di limite di rischio dall'ente per la salvaguardia dell'ambiente degli Stati Uniti (EPA).  EPA e gli Stati Uniti Food and Drug Administration hanno annunciato che a gennaio rapido stanno tenendo la carreggiata gli studi per chiarire la ricerca sugli effetti della basso dose dell'esposizione di BPA.

Bisfenolo A dello studio “: Come le sorgenti dell'esposizione più pertinenti contribuiscono all'esposizione totale del consumatore„ compare nell'emissione di marzo dell'analisi dei rischi del giornale pubblicata dalla società per analisi dei rischi.

I ricercatori dettagliano i contributi relativi delle vie dell'esposizione più pertinenti per arrivare ai preventivi dell'esposizione totale del consumatore, mentre dopo gli studi ha messo a fuoco spesso sulle singole vie.  Fin qui, le informazioni sul contributo relativo delle vie differenti per ammontare all'esposizione del consumatore stanno mancando di, ma sono chiave per i rischi sostanza-associati di gestione.  Attingendo gli studi di come le bottiglie ed i contenitori del policarbonato tendono a lisciviare più prodotti chimici di più sono heated, lo studio determina a partire da questi ed altro la ricerca la sorgente principale di BPA per tutti i gruppi di consumo è alimento, sebbene alcuno sia trovato in aria ambientale, acqua potabile dalle condutture sigillate con epossidico e come conseguenza di ambulatorio dentario, tra altre sorgenti.  Per gli adulti, la dose elevata viene dagli alimenti inscatolati.

Il più alta incertezza connessa con la valutazione si trova nei presupposti fatti sul consumo di alimento imballato.  Di conseguenza, i ricercatori messi a fuoco sulla derivazione dei valori medi realistici dell'assunzione da un intervallo degli studi differenti per in primo luogo discriminare le sorgenti differenti di BPA.

Gli autori richiedono la più ricerca sull'individuazione dei sostituti per questi usi. I risultati sulle intensità di dose per tutti i consumatori sono stati trovati per corrispondere molto attentamente agli studi globali di biomonitoring che BPA misurato in esseri umani, compreso le indagini eseguite negli Stati Uniti.  

Source:

Society for Risk Analysis