Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Le sfide nel trattamento AML e degli aggiornamenti recenti alle linee guida di NCCN hanno presentato alla conferenza annuale di NCCN

Facendo uso della stratificazione di rischio assistere nella selezione del trattamento era appena una dei punti focali ad una presentazione recente delle linee guida di pratica cliniche di NCCN per l'oncologia (linee guida di NCCN) per la leucemia mieloide acuta (AML) alla conferenza annuale di NCCNth 15. B. Douglas Smith, MD del centro completo del Cancro di Sidney Kimmel a Johns Hopkins e un membro del comitato delle linee guida di NCCN per AML, ha parlato delle sfide nel trattamento AML come pure degli aggiornamenti recenti alle linee guida di NCCN.

“dovuto poco progresso che è fatto nei tassi di sopravvivenza a lungo termine di questi pazienti, le linee guida di NCCN raccomandano quello stato paziente della prestazione, oltre alle funzionalità avverse, agli stati del comorbid ed all'età cronologica di un paziente, necessità di essere considerato quando selezionano trattamento„

Il Dott. Smith ha cominciato con una generalità sui dati demografici di AML che indica che c'è più di 13.000 casi diagnosticati annualmente e che l'incidenza esponenzialmente aumenta con l'età.

“AML è una malattia dei pazienti più anziani che presentano una sfida clinica per i medici poiché gli avanzamenti nella terapia sono stati limitati. Purtroppo, molti adulti con la leucemia acuta, moriranno dalla loro leucemia acuta,„ ha detto il Dott. Smith.

Fra i fattori prognostici in AML, la citogenetica, la struttura cromosomica della cella leucemica, rimane importante.

“L'analisi citogenetica eseguita alla diagnosi ampiamente è riconosciuta come uno degli indicatori prognostici più apprezzati in AML. Tuttavia, ora sta evolvendo i dati per supportare parecchi indicatori molecolari importanti che possono più ulteriormente definire la prognosi di un paziente,„ ha detto il Dott. Smith.

Determinate anomalie citogenetiche sono associate con i risultati molto buoni, mentre una serie di altre anomalie sono conosciute per associarsi con una prognosi difficile e un alto rischio di recidiva dopo il trattamento. Circa la metà di tutti i pazienti di AML ha citogenetica “normale„ e cade in un gruppo di rischio intermedio.

“Gli indicatori molecolari sono particolarmente importanti ai pazienti con la citogenetica normale poichè la prova tradizionale non fornisce molta comprensione nella loro malattia,„ hanno detto il Dott. Smith.

Il Dott. Smith ha indicato una parte delle linee guida di NCCN che dettagliano lo stato di rischio basato sulla citogenetica e sulle anomalie molecolari.

Il Dott. Smith ha discusso gli aggiornamenti supplementari alla versione più recente delle linee guida di NCCN compreso l'aggiunta della stratificazione di rischio, in base al conteggio di globulo (WBC) bianco per assistere alla selezione del trattamento per i pazienti con la leucemia promyelocytic acuta (APL), il sottotipo più curabile di AML.

“Se i medici possono definire meglio la prognosi dell'APL di un paziente determinato, possono sviluppare esattamente una pianificazione adattata del trattamento per il paziente,„ ha detto Smith. “Questo può anche permettere che i medici facciano diminuire la somma totale di trattamento un paziente riceve mentre risultati positivi di mantenimento.„

Le linee guida di NCCN sono state ampliate per distinguere le opzioni di terapia per i pazienti di APL che con la malattia a basso rischio o ad alto rischio come definita da stato di conteggio di WBC. Le linee guida di NCCN raccomandano che i pazienti con APL che può tollerare la terapia di antraciclina dovrebbero fare il loro conteggio di WBC valutare prima della terapia per classificarle come ad alto rischio, che costituisce avere un conteggio di WBC maggior o uguale a 10.000, o minimo/rischio intermedio, di cui sta avendo un conteggio di WBC meno di 10.000.

Smith ha sollecitato, “lo stato delle linee guida di NCCN che l'APL dovrebbe essere trattato secondo uno dei regimi stabiliti dai test clinici. Il comitato sottolinea forte l'importanza di usando questi regimi coerente ed induzione di mescolanza da una con consolidamento dall'altra.„

Il trattamento di AML negli anziani (anni >60) continua ad essere un bisogno insoddisfatto e un Dott. Smith di sfida ha notato.

“dovuto poco progresso che è fatto nei tassi di sopravvivenza a lungo termine di questi pazienti, le linee guida di NCCN raccomandano quello stato paziente della prestazione, oltre alle funzionalità avverse, agli stati del comorbid ed all'età cronologica di un paziente, necessità di essere considerato quando selezionano trattamento,„ ha detto il Dott. Smith.

Le terapie supplementari recentemente si sono aggiunte alle linee guida di NCCN basate sopra i risultati di test clinico compreso 5 il azacytidine (Vidaza®, Celgene Corporation) e il decitabine (Dacogen®, Eisai Inc.), come le opzioni del trattamento dell'intensità bassa e clofarabine (Clolar®, Genzyme Corporation) come opzione intermedia del trattamento dell'intensità per i pazienti con AML che sono di 60 anni o più vecchi. Tutti questi agenti hanno una designazione di categoria 2B.

In conclusione, il Dott. Smith ha sottolineato che i test clinici in corso sono estremamente importanti per gli avanzamenti continuati in AML che nota parecchi avvenimenti nelle linee guida di NCCN che raccomandano il rinvio ad un test clinico.

Le linee guida di NCCN sono emanate ed aggiornate con ad un trattamento basato a prova con l'esame esplicito della prova scientifica integrata con giudizio esperto dai gruppi pluridisciplinari dei medici dalle istituzioni del membro di NCCN. La versione più recente di questa e tutte le linee guida di NCCN sono disponibili gratis a NCCN.org.

Source:

 National Comprehensive Cancer Network