Il ruolo dei Geni nella protezione del tratto intestinale dalla colite può piombo agli obiettivi potenziali per il trattamento

La Ricerca piombo dai ricercatori dell'Ospedale della Ricerca dei Bambini della St Jude identifica i nuovi obiettivi potenziali per il trattamento di colite e di altre malattie di viscere infiammatorie

Gli Scienziati riferiscono una proteina fatta da un gene già connesso con una manciata di giochi immuni infiammatori umani di malattie un ruolo fondamentale nella protezione del tratto intestinale dalla colite.

I ricercatori dell'Ospedale della Ricerca dei Bambini della St Jude piombo la ricerca, che indica le nuove strategie possibili per colite di combattimento. La Colite è una malattia infiammatoria cronica connessa con danno del colon, con conseguente dolore addominale, spurgo ed altri sintomi.

Il lavoro egualmente amplia il collegamento fra la proteina Nlrp3 ed il Morbo di Crohn, ha detto Thirumala-Devi Kanneganti, Ph.D., membro di aiuto del Dipartimento della St Jude dell'Immunologia e l'autore senior del documento. Md. Hasan Zaki, Ph.D., un collega postdottorale della St Jude, è primo autore dello studio, che compare nell'edizione online del 18 marzo dell'Immunità del giornale.

I Ricercatori hanno dimostrato che in un modello del mouse di colite, Nlrp3 svolge un ruolo fondamentale nella conservazione del tratto intestinale intatto, così impedire ulteriore danno che accade se i batteri intestinali colano nell'organismo. Nlrp3 funziona ancorando un grande, complesso della multi-proteina conosciuto come il Nlrp3 inflammasome dove l'interleuchina 18 (IL-18) della proteina del messaggero è fatta. IL-18 appartiene ad una famiglia delle molecole conosciute come le citochine, che modellano la risposta immunitaria dell'organismo. In questo studio, i ricercatori hanno mostrato che IL-18 prodotti dai mouse aiutati inflammasome Nlrp3 mantengono il colon sano avviando la produzione delle celle più epiteliali per compensare quelli nocivi o distrutti da colite.

“Questo documento fornisce la base per più efficace, potenzialmente malattia-modificare si avvicina a al trattamento,„ Kanneganti ha detto. Ha aggiunto che in questo studio, scienziati ha mostrato la via specifica attivata nelle celle epiteliali che allineano il colon per produzione IL-18.

Gli studi Precedenti hanno collegato i cambiamenti nel gene NLRP3 a parecchi problemi automatico-infiammatori in cui il sistema immunitario di una persona attacca erroneamente il tessuto sano. Il gene fa parte della risposta immunitaria innata dell'organismo. Quella è la filiale del sistema immunitario programmato agire immediatamente contro le malattie infettive ed altre minacce.

“Credo se miriamo alle molecole che fa parte della risposta immunitaria che innata possiamo trovare le maturazioni per molte malattie, compreso cancro,„ Kanneganti ha detto. Lei ed i suoi colleghi messi a fuoco su Nlrp3 nella colite dopo i rapporti che i pazienti con il Morbo di Crohn, un altro disordine caratterizzato da infiammazione intestinale cronica, hanno avuti bassi livelli della proteina.

In una serie degli esperimenti, gli scienziati hanno dimostrato che non solo le guide inflammasome Nlrp3 proteggono da colite chimicamente indotta in mouse, ma anche indicato come e dove nell'organismo la protezione si è presentata. I ricercatori hanno dimostrato che in risposta a colite, il Nlrp3 inflammasome è attivato nelle celle epiteliali che allineano il colon, in cui IL-18 può essere prodotto.

I Ricercatori egualmente hanno stabilito che IL-18 fosse cruciale per la protezione del colon dalla colite. Infatti, i ricercatori hanno riferito quello che inietta IL-18 nei mouse che mancavano dei sintomi di colite facilitati molecola.

Sorgente: Ospedale della Ricerca dei Bambini della St Jude