Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Il cioccolato fondente diminuisce il danneggiamento dei vasi sanguigni dei pazienti cirrhotic: Ricerca spagnola

Medici potrebbero presto prescrivere una dose di cioccolato fondente per aiutare i pazienti che soffrono pericolosamente dalla cirrosi epatica e dall'ipertensione in loro addome, secondo la nuova ricerca presentata oggi al fegato internazionale CongressTM 2010, la riunione annuale dell'associazione europea per lo studio di fegato a Vienna, Austria.

Secondo la ricerca spagnola, mangiare il cioccolato fondente diminuisce il danneggiamento dei vasi sanguigni dei pazienti cirrhotic ed egualmente abbassa la pressione sanguigna nel fegato. Il cioccolato fondente contiene gli antiossidanti potenti che diminuiscono la pressione sanguigna postprandiale (del dopo-pasto) nel fegato (o nell'ipertensione portale) connessa con i vasi sanguigni nocivi del fegato (disfunzione endoteliale). I dati egualmente hanno mostrato che quello mangiare il cioccolato fondente può esercitare gli effetti benefici supplementari in tutto il corpo intero. In confronto, la cioccolata bianca, che contiene “i phytochemicals„ non utili, non ha provocato gli stessi effetti.

Il professor Mark Thursz, MD FRCP, segretario vice di EASL e professore dell'epatologia, all'istituto universitario imperiale Londra ha detto: “Come pure tecnologie avanzate ed alta scienza, è importante esplorare il potenziale delle fonti alternative che possono contribuire al benessere globale di un paziente. Questo studio mostra una chiara associazione fra il cibo il cioccolato fondente e dell'ipertensione portale e dimostra l'importanza potenziale dei miglioramenti nella gestione dei pazienti cirrhotic, per minimizzare l'inizio e l'impatto dell'affezione epatica della fase dell'estremità e della sua mortalità associata rischia„.

La cirrosi è sfregio del fegato come conseguenza di danneggiamento a lungo termine e continuo del fegato. Nella cirrosi, la circolazione nel fegato è danneggiata dallo sforzo ossidativo e dai sistemi antiossidanti diminuiti. Dopo il cibo, la pressione sanguigna nei filoni addominali aumenta solitamente dovuto flusso sanguigno aumentato al fegato.

Ciò è specialmente pericolosa e danneggiamento dei pazienti cirrhotic poichè già hanno aumentato la pressione sanguigna nel fegato (ipertensione portale) ed altrove che, se severo, può causare la rottura del vaso sanguigno. Quindi, mangiare il cioccolato fondente può infine impedire questa minaccia potenziale contro i pazienti cirrhotic.

Nei pazienti cirrhotic di questo studio 21 con l'affezione epatica della fase dell'estremità (punteggio 6.9-1.8 del bambino; MESCOLI 11-4; il gradiente di ricerca venoso epatico (HPVG) 16.6-3.8mmHg) è stato ripartito con scelta casuale per ricevere un pasto liquido standard. Dieci pazienti hanno ricevuto il cioccolato fondente contenente farina liquido (che contiene il cacao di 85%, 0.55g di chocolate/Kg scuro del peso corporeo) mentre 11 paziente ha ricevuto la cioccolata bianca contenente farina liquida che è priva dei flavonoidi del cacao (beni antiossidanti) secondo il peso corporeo. HVPG, la pressione arteriosa ed il flusso sanguigno portale (PBF) sono stati misurati al riferimento e a 30 minuti dopo amministrazione del pasto, facendo uso di un Noi-Doppler.

Entrambi i pasti hanno causato un aumento altamente significativo ma simile in flusso sanguigno portale con un aumento di +24% in cioccolato fondente confrontato a +34% in quei pazienti che hanno ricevuto la cioccolata bianca. Interessante, l'iperemia postprandiale è stata accompagnata statisticamente da un aumento in HVPG con conseguente importante crescita (17.3-3.6mmHg a 19.1-2.6mmHg, >