Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Immunomedics rapporti sullo sviluppo basati su ribonucleasi immunotoxin al meeting AACR

Immunomedics, Inc.(Nasdaq: IMMU), una società biofarmaceutica focalizzata sulla oggi lo sviluppo di anticorpi monoclonali per trattare il cancro e altre malattie gravi, riferito risultati di due studi sullo sviluppo di Immunotossine basati su ribonucleasi all'American Association for Cancer Research conference.

Ribonucleasi (RNases) sono enzimi che si verificano naturalmente che abbattere ribonucleico acidi. Quando viene utilizzato come potenziali agenti anti-tumorali, RNasi provoca la morte delle cellule inibendo la sintesi delle proteine all'interno delle cellule viventi. La potenza della RNAsi può essere migliorata da collegandola al tumore di targeting anticorpi, come è stato dimostrato dalla società per ranpirnase (Rap), un anfibio RNasi, fuso a milatuzumab, un anticorpo umanizzato anti-CD74. (Fare riferimento al comunicato stampa della società a www.immunomedics.com/news_pdf/2005_PDF/PR12152005.pdf per ulteriori informazioni).

Nuove classi di anticorpo-Rap coniugati sono state generate negli studi corrente utilizzando la tecnologia brevettata di Dock-e-Lock (DNL) della società, con ogni coniugato contenente 4 copie del Rap collegato a un sito specifico su un anticorpo. Il primo studio riferito alla conferenza focalizzata sulla tre proprietari umanizzati anticorpi dell'azienda che l'obiettivo di antigeni su cellule b linfomi e leucemie: epratuzumab (anti-CD22), veltuzumab (anti-CD20) e IMMU-114 (anti-HLA-DR). Labetuzumab (anti-CEACAM5), che non obiettivo B-celle, fu usato come un controllo.

La capacità di causare la morte delle cellule è stata valutata in tre non-Hodgkin linfoma (NHL) e tre linee di cellule di leucemia linfoblastica acuta (tutti). CD20 viene espresso a una densità di superficie notevolmente maggiore rispetto CD22 in ciascuna delle linee di cellule di NHL. Tuttavia, il tasso di interiorizzazione per epratuzumab è molto più veloce di veltuzumab. Tra i tre tutte le linee di cellule utilizzate in questo studio, la densità relativa antigene è simile, con HLA-DR molto superiore a quella CD22, che è maggiore di CD20.

Nessuno degli anticorpi parentali, da soli o in combinazione con il Rap, erano citotossica in queste analisi. Per ogni linea cellulare tutti utilizzati, IMMU-114-Rap, che si rivolge l'antigene più abbondante (HLA-DR), ha dato la risposta più potente e fu circa 50 più attivo che il coniugato epratuzumab. Tutte le linee cellulari hanno densità molto bassa di antigene CD20. Di conseguenza, veltuzumab-Rap ha mostrato solo modesta citotossicità, simile a quella di-targeting labetuzumab-Rap. Questi risultati suggeriscono che l'abbondanza di antigene mirati sulla superficie delle cellule è un fattore critico per la potenza del Rap di anticorpi coniugati. Inoltre, in tutti i tre NHL linee cellulari studiate, veltuzumab-Rap è stato più potente del epratuzumab-Rap, che non solo corroborata tale densità di antigene è importante ma anche indicato che è più critico di tasso di interiorizzazione. Degno di nota, il coniugato veltuzumab esposto attività molto potente contro una linea cellulare di rituximab resistente mantello cella linfoma.

Il secondo studio presentato al meeting AACR era sullo sviluppo e caratterizzazione di un coniugato Rap di hRS7, interiorizzare, umanizzato, anti-TROP-2 anticorpi di proprietà della società. Le proprietà inibitoria di crescita del Rap hRS7 sono state valutate contro il petto, cervicale, del colon, polmone, pancreas e le cellule del tumore alla prostata, che esprimono TROP-2.

hRS7-Rap è stato trovato ad per essere molto potente, che mostra l'attività nella gamma sub-nanomolari, che era 1.000 - 10000 volte inferiore a Rap quando viene utilizzato da solo o in combinazione con hRS7. Non tossicità, tuttavia, è stata osservata per immunotoxin in una linea di cancro alla prostata che non riesce ad associare hRS7. Così, l'associazione di dati cella suggerisce che la sensibilità di una linea cellulare per il coniugato Rap di hRS7 sembra mettere in correlazione con la sua espressione TROP-2 sulla superficie cellulare. Basato su questi risultati, ulteriori studi in vivo sono in corso per meglio determinare l'efficacia di hRS7-Rap per lo sviluppo futuro come un nuovo candidato terapeutico per i tumori solidi TROP-2-positivi.

"ancora una volta, abbiamo applicato con successo DNL per generare una nuova classe di agenti per terapia mirata contro il cancro," osservò Cynthia L. Sullivan, Presidente e CEO. "Crediamo che questi risultati iniziali indicano che il nostro romanzo Immunotossine hanno il potenziale per diventare agenti terapeutici per un'ampia varietà di tumori umani."

Contatto: Immunomedics, Inc.