La gente che fornisce la cura ai membri della famiglia lo sforzo di esperienza di demenza, depressione: Ricercatori

I membri della famiglia che forniscono la cura ai parenti demenza, ma non hanno addestramento convenzionale, frequentemente avvertono lo sforzo in modo schiacciante che a volte piombo ai guasti o alla depressione, secondo i ricercatori Rosa dell'istituto di Benjamin e di Penn State. Gli interventi per alleviare questo sforzo non sono sempre efficaci, lasciando i badante isolati per occuparsi dei loro sforzi.

Steven Zarit, professore e testa, studi umani della famiglia e dello sviluppo ed i suoi colleghi ha studiato i 15 fattori di sforzo più comuni per i badante -- compreso sforzo finanziario, comportamenti pazienti, frequenza di guida dalla famiglia e dagli amici e le domande caregiving di tempo. I risultati, pubblicati in un'emissione recente di invecchiamento & di salute mentale, hanno indicato che 67 persone nello studio hanno avvertito i tipi e gli importi radicalmente differenti di sforzi.

“Le emissioni di comportamento sono un fattore di sforzo comune, ma i badante non riferiscono sempre che il loro membro della famiglia ha emissioni di comportamento,„ hanno detto Zarit. “Qualche gente ritiene più sforzo dal senso che abbiano perso una relazione con il loro membro della famiglia, o a causa del conflitto con i fratelli germani o altri parenti. È differente per ognuno.„

Circa 4 milione di persone nel paese si occupano di un membro della famiglia con demenza, Zarit dice. La cura continua il più spesso per cinque - sette anni, ma alcuni badante intraprendono questo ruolo per 15 - 20 anni.

L'approccio più comune per i badante d'aiuto sta insegnando loro alle tecniche facenti fronte specifiche per i fattori di sforzo, ma ad obiettivo attuale di molti interventi soltanto un insieme dei fattori di sforzo. Per esempio, un intervento potrebbe mettere a fuoco sui comportamenti di demenza spiegando perché determinati comportamenti accadono e come i badante possono cambiare quei comportamenti. Questo intervento si pensa che migliori i livelli di sforzo dopo che il paziente di demenza cambia i comportamenti.

Tuttavia, aiuterà soltanto i badante che sono disturbati tramite i comportamenti di demenza. Come lo studio indicato, la gente di Zarit avverte un'ampia varietà di fattori di sforzo. Una persona che fa fronte ai problemi di comportamento può anche incontrare altre difficoltà non mirate a tramite questo intervento del unico fattore di sforzo. Alcuni badante non dovranno fare fronte ai problemi di comportamento affatto.

I programmi di intervento sono costosi e molte organizzazioni non possono offrire i programmi globali o possono raggiungere soltanto un piccolo sottoinsieme dei badante sollecitati.

“La maggior parte dei badante sta vivendo a casa, con poca o nessuna guida,„ ha detto Zarit. “La famiglia deve pagare il costo fisico, emozionale e finanziario del preoccuparsi, che può essere vacillante. Quando il badante ottiene enorme, solleva la probabilità di una ripartizione nella situazione di cura.„ In alcuni casi, ci sono rapporti di negligenza o di abuso.

La maggior parte dei interventi funzionano come misura preventiva -- raggiungono la gente prima che lo sforzo diventi in modo schiacciante.

“Poiché i profili di sforzo variano così ampiamente, non conosciamo appena quanto di un fattore di sforzo dato colpirà una soglia e quando dovremmo fare un intervento,„ Zarit abbiamo detto.

Secondo Zarit, un approccio di promessa è di usare un intervento adattabile, uno che può essere personalizzato per indirizzare i fattori di rischio varianti di ciascuno determinato. Alcuni di questi interventi esistono nel mondo reale e riescono. Tuttavia, la maggior parte di questi interventi sono pubblicati e mai non sono usati ampiamente, hanno detto Zarit.

Anche se gli interventi correnti non sono sempre efficaci, le opzioni esistono per alleviare lo sforzo e mantenere il benessere in una relazione caregiving. Zarit dopo la ricerca ha trovato quella famiglia riunione-che arruolano il supporto della famiglia allargata -- può migliorare il benessere per entrambe le persone nella relazione.

Un altro viale che Zarit ora sta ricercando è servizi adulti di babysitter. Ha veduto il feedback positivo e raccomanda il babysitter a coloro che può permetterselo, anche se per soltanto una coppia di giorni ogni settimana. Il babysitter adulto non solo dà al badante una rottura, ma fornisce le attività strutturate per la persona demenza.

Source: