Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

New York Times esamina lotta globale contro l'HIV / AIDS

Diversi articoli del New York Times esamina la lotta globale contro l'HIV / AIDS. "L'Uganda è il primo paese in cui le cliniche di routine importante allontanare la gente", perché mancano i finanziamenti, il giornale scrive in un articolo che riporta "i soldi per [l'HIV / AIDS] trattamento ha smesso di crescere." Secondo il giornale, "i funzionari americani che hanno parlato in condizione di anonimato ha confermato il blocco dei finanziamenti" in Uganda. L'articolo esplora le ragioni del tappo finanziamento statunitense lì, compresa la corruzione.

Il New York Times che gli altri paesi in Africa hanno riferito di non poter iscrivere nuovi pazienti affetti da HIV nei programmi di trattamento. "Sono preoccupato saremo in una 'situazione di Kampala' presto in altri paesi", la US Global AIDS Coordinator ambasciatore Eric Goosby detto.

L'articolo descrive minuziosamente le lacune della scienza per combattere l'epidemia globale e il fallimento delle strategie di prevenzione dell'HIV, notando: "Per ogni 100 persone messe in trattamento, 250 sono state infettate, secondo la lotta contro l'AIDS l'agenzia delle Nazioni Unite ', l'UNAIDS. "

Anche se l'OMS più recenti linee guida sul trattamento consigliabile che 14 milioni dei 33 milioni di persone vivono con l'HIV / AIDS ricevono un trattamento per la malattia, "meno di quattro milioni sono in trattamento. Giusto per soddisfare le minime linee guida dell'OMS, le donazioni avrebbe dovuto alti, invece di andando piatto ", il New York Times scrive.

L'articolo esamina come la crisi economica globale ha avuto un impatto i finanziamenti dei donatori per il mondiale di HIV / AIDS, insieme a "un crescente senso che più vite sarebbero salvate da altri combattimenti, le malattie più economico", tra cui "bambino-killer come nati morti, polmonite, diarrea, malaria, il morbillo e il tetano. Cure per quegli assassini, come gli antibiotici, zanzariere, sali reidratanti, filtri per l'acqua, colpi e pillole vermifugo, costano $ 1 a $ 10. "

"Quello che vedo mi fa molta paura", ha affermato Michel Sidibe, direttore esecutivo di Unaids. "Senza un cambiamento del cuore tra i donatori, il signor Sidibe ha detto, 'la speranza intera ho avuto per gli ultimi 10 anni scomparirà.' I donatori dare circa 10 miliardi di dollari l'anno, mentre il controllo della epidemia costerebbe 27 miliardi di dollari l'anno, si stima ", il quotidiano scrive.

L'articolo sottolinea alcune tendenze positive:.. "Paesi a medio reddito con epidemie limitate, come l'India, il Brasile e la Russia, probabilmente può trattare tutti i pazienti senza l'aiuto di fuori della Cina, quasi certamente può Sud Africa potrebbe, ha una epidemia diffusa, ma è ricco . per gli standard africani, ma per la maggior parte dell'Africa e sparsi in altri paesi come Haiti, Guyana e in Cambogia, sembra inevitabile che il 1990 sarà di ritorno: a piedi scheletri nei villaggi, pile di corpi in obitori, montagne di terra appena girato nei cimiteri ".

Il pezzo presenta anche i commenti da Michel Kazatchkine, direttore esecutivo del Fondo globale per la lotta all'AIDS, la tubercolosi e la malaria, l'ex capo UNAIDS Peter Piot, Istituto Nazionale di Capo Antonio allergie e malattie infettive Fauci, e gli operatori sanitari a terra in Uganda (McNeil [1], 5 / 9).

Un secondo articolo esamina gli sforzi per raccogliere fondi per sostenere la lotta all'HIV / AIDS, sottolineando gli Stati Uniti 'contributi PEPFAR e il Fondo Globale, e come tali contributi sono influenzati dal presidente Barack Obama Global Health Initiative .

Anche se "il Congresso ha autorizzato PEPFAR di spendere fino a $ 48 miliardi entro il 2014 ... l'amministrazione Obama ha altri piani", il quotidiano scrive. Secondo il New York Times, "bilancio PEPFAR è circa $ 7 miliardi di dollari all'anno scorso ed è stato aumentato del 2 per cento, quindi ha avvertito i suoi beneficiari degli aiuti di aspettarsi aumenti per almeno due anni".

Sui contributi degli Stati Uniti per il Fondo Globale, il New York Times scrive: "La dona Stati Uniti un terzo del fondo di ogni anno, facendo corrispondere il resto dei contributi del mondo a 50 centesimi sul dollaro. Ma le altre nazioni hanno dato così poco che il Tesoro ha sempre pagato meno del Congresso autorizzò. L'amministrazione Obama fiscale 2011 bilancio proposto 50 milioni di dollari tagliati nel contributo ".

Il pezzo anche dettagli sforzi dei donatori aggiuntivi, come quelli prodotti da UNITAID, la Bill & Melinda Gates Foundation e la Fondazione Clinton (McNeil [2], 5 / 9).

Un altro del New York Times articolo si concentra sulle sfide scienziati hanno dovuto affrontare nel tentativo di sviluppare un vaccino contro l'HIV e microbicidi vaginali (McNeil [3], 5 / 9). Un ulteriore articolo esplora i fattori di complicazione sforzi per prevenire la diffusione dell'HIV in Uganda (McNeil [4], 5 / 9).


Kaisernetwork.org Questo articolo viene ripubblicato con il permesso dai nostri amici a La Kaiser Family Foundation . È possibile visualizzare l'intero Kaiser Health Report giornaliero politica , cercare gli archivi , o firmare per la consegna di posta elettronica di una copertura approfondita di salute sviluppi politici, dibattiti e discussioni. La Salute Kaiser quotidiano Rapporto sulla politica viene pubblicata per Kaisernetwork.org , un servizio gratuito di The Family Foundation Henry J. Kaiser . Copyright 2009 Advisory Board Company e Kaiser Family Foundation. Tutti i diritti riservati.