Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

U.S. amplia i programmi di HIV/AIDS nei Caraibi

I Rappresentanti degli Stati Uniti e del Caricom (CARICOM) il Martedì hanno firmato un accordo ampliare i programmi di PEPFAR altre a 12 nazioni Caraibiche durante la riunione a Georgetown, Guyana, rapporti di Agence France-Presse (5/11).

“La nuova collaborazione, su un periodo quinquennale, darà il contributo alla lotta del HIV a Antigua e Barbuda, Barbados, Bahamas, Belize, Dominica, Granada, Giamaica, Trinidad e Tobago, Saint Kitts e Nevis, St Lucia, Saint Vincent e Grenadine e Surinam,„ Rapporti di notizie di Stabroek.

“Precedentemente, soltanto due nazioni membro di CARICOM - la Guyana e l'Haiti - e la Repubblica Dominicana avevano tratto giovamento„ da PEPFAR nella regione, il servizio di notizie scrive. “In Virtù dell'accordo, i 12 paesi otterrebbero annualmente 25 milione dollari o fino a 125 milioni nel corso dei cinque anni successivi ad aiuto con la prevenzione, la prova, informazioni strategiche e consigliare, hanno detto i d'afffaires della tassa dell'ambasciata degli Stati Uniti, Karen Williams,„ AFP continua (5/11). Secondo Associated Press, Williams ha detto che i paesi possono cominciare a richiedere i fondi di PEPFAR il mese prossimo (5/11).

Durante l'evento, il Segretario generale aggiunto Lolita Applewhaite di CARICOM “ha descritto l'Accordo di Associazione della Struttura come “pietra miliare importante nell'evoluzione di [Associazione Caraibica della Pentola Contro il HIV/AIDS],„ e “in un altro chiaro segnale della sua relazione di maturazione con i primi partner internazionali dello sviluppo che forniscono il supporto nel campo del HIV e dell'AIDS, “„ secondo un comunicato stampa di CARICOM (5/11). La tariffa di prevalenza di HIV/AIDS nella regione Caraibica è in secondo luogo soltanto a quella in Africa Subsahariana, il AP aggiunge (5/11).

Nelle notizie relative, gli Inter Servizi di Stampa esamina un'iniziativa in America Latina E nei Caraibi per sradicare da ora al 2015 la trasmissione del madre--bambino del HIV e della sifilide che mira a garantire la sanità completa per le donne incinte.

L'articolo dettaglia i risultati di un rapporto di PAHO che ha esaminato la trasmissione verticale della malattia nella regione, notanti “che alcuni paesi hanno realizzato “i progressi significativi„ verso l'eliminazione della trasmissione verticale di entrambe le malattie, mentre in altre ci sono “considerevoli lacune, “„ IPS scrive. “Una transenna è mancanza [a] di visita prenatale; un altro è il parto assistito a dal personale non sanitario. Inoltre, l'accesso ai test diagnostici può essere difficile ed i risultati possono essere ritardati severamente,„ il servizio di notizie scrive.

L'articolo egualmente inserisce le osservazioni da Bertha Gomez, un Consigliere di PAHO sul HIV/AIDS e sessualmente - infezioni trasmesse per la regione Andina e Patricia Perez, coordinatore della Comunità Internazionale delle Donne che Vivono con il HIV/AIDS (Valente, 5/11).


Kaisernetwork.orgQuesto articolo è ristampato con autorizzazione gentile dai nostri amici Alle Fondamenta della Famiglia di Kaiser. Potete osservare l'intero Rapporto Quotidiano di Criterio di Integrità di Kaiser, cercare gli archivi, o firmare su per la consegna del email di copertura approfondita degli sviluppi politici, dei dibattiti e delle discussioni di criterio di integrità. Il Rapporto Quotidiano di Criterio di Integrità di Kaiser è pubblicato per Kaisernetwork.org, un servizio gratuito Delle Fondamenta di Henry J. Kaiser Family. Fondamenta della Società del Comitato Consultivo Di Copyright 2009 e della Famiglia di Kaiser. Tutti i diritti riservati.