Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Riflusso Vesicoureteral più comune fra le ragazze

I risultati renali di danno della prova svedese di riflusso hanno riferito nel giornale dell'urologia

I bambini con riflusso vesicoureteral (VUR), in cui l'urina scorre indietro nei reni dalla vescica, sono stati curati nel passato con la terapia dell'antibiotico o della chirurgia. Sebbene questa circostanza possa piombo a danno renale, ci sono stati pochi studi controllati da contribuire a determinare il trattamento più efficace dei bambini piccoli. Uno studio, parte della prova svedese di riflusso, è preveduto per la pubblicazione nell'edizione del luglio 2010 del giornale dell'urologia.

I ricercatori dal centro pediatrico di Uro-Nephrologic, la silvia ospedale pediatrico, università della regina di Gothenburg, Svezia, piombo uno studio nazionale in cui 203 bambini con VUR sono stati seguiti in un test clinico ripartito con scelta casuale (128 ragazze e 75 ragazzi). Un terzo ha ricevuto gli antibiotici profilattici, un terzo di di intervento endoscopico ricevuto ed un terzo è stato osservato senza il trattamento.

“Ha gestito gli studi sono necessario fornire una base di prova per il trattamento in bambini VUR,„ secondo il principale inquirente Sverker Hansson, MD. “La prova svedese di riflusso è stata installata come RCT per confrontare la profilassi antibiotica a lungo termine, correzione e sorveglianza endoscopica come il gruppo di controllo in bambini a dilatare VUR riguardo alla tariffa febbrile di UTI e rene e stato di VUR a 2 anni. I risultati secondari erano complicazioni e l'impatto dei fattori quali il grado di VUR, il genere e la disfunzione della vescica. Nel rapporto corrente abbiamo analizzato la progressione dei difetti renali presenti all'entrata ed allo sviluppo di nuovo danno renale nei 3 gruppi del trattamento.„

I ricercatori hanno trovato che la tariffa di nuovo danno renale in ragazzi era bassa, con soltanto un ragazzo che ha ricevuto il trattamento endoscopico ed uno su sorveglianza che ha ulteriore danno. In ragazze la tariffa era più su (13 o 10%) e c'era una differenza significativa fra i gruppi del trattamento con nuovo danno più comune nei comandi su sorveglianza. Il nuovo danno è stato osservato in 19% delle ragazze su sorveglianza, 12% chi ha ricevuto il trattamento endoscopico ed in nessuno sulla profilassi.

C'era una forte associazione fra le infezioni di apparato urinario febbrili ricorrenti (UTI) ed il nuovo danno renale in ragazze ma UTIs ricorrente ed il nuovo danno erano insoliti in ragazzi. La tariffa febbrile di UTI ha differito significativamente fra i gruppi del trattamento in ragazze, compreso una tariffa di ricorrenza di 57% nella sorveglianza, di 23% nell'endoscopico e di 19% nei gruppi profilattici.

Il Dott. Hansson e lo stato dei co-ricercatori, “un'individuazione interessante erano quel nuovo danno come pure la progressione dei difetti renali precedentemente osservati di assorbimento è stata veduta soltanto in reni vuotati dagli ureteri con dilatare VUR con 1 eccezione. Non c'era differenza a tale riguardo se VUR era gradi III o IV all'entrata di studio. I reni precedentemente unscarred erano vulnerabili a nuovo danno renale come quelli con l'assorbimento disertano all'entrata.„