Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

90% dei pazienti di HCV da trattare con i regimi tripli di terapia, risorse di decisione dei ritrovamenti

Le risorse di decisione, una della ricerca principale del mondo e le ditte consultive per le emissioni di sanità e farmaceutiche, trova che, in base ai profili clinici forniti loro, i clinici esaminati stimano il quel un anno dopo che il lancio dei prodotti farmaceutici/telaprevir Mitsubishi/di Johnson & Johnson di vertice Tanabe Pharma e il boceprevir di Merck, almeno 90 per cento dei pazienti (HCV) del virus dell'epatite C sarà trattato con i regimi tripli di terapia.

Il nuovo rapporto del forum del debitore & del medico ha autorizzato l'epatite virale C: Il risarcimento e l'assorbimento dei Antivirals novelli fra i debitori ed i prescrittori trova che i medici esaminati pensano trattare 71 per cento di trattamento-ingenuo e 78 per cento dei pazienti del nonresponder con telaprevir/parità-IFN/la ribavirina e 19 per cento di trattamento-ingenuo ed i nonresponders con boceprevir/parità-IFN/la ribavirina. Simile ai clinici, Direttori della farmacia delle organizzazioni (MCO) di cura gestita sono aperti a rimborsare il telaprevir e il boceprevir. Tuttavia, Direttori esaminati della farmacia non indicano una chiara preferenza per l'uno o l'altro uno di questi inibitori di proteasi.

“Soltanto 10 per cento dei Direttori che della farmacia abbiamo esaminato non pensano aggiungere il telaprevir o boceprevir ai loro formulari della droga,„ ha detto l'analista Alexandra Makarova, Ph.D. delle risorse di decisione di M.D. “i Direttori esaminati rimanenti della farmacia sono spaccati per quanto riguarda la scelta dell'inibitore di proteasi per l'aggiunta ai loro formulari. Venticinque per cento pensano aggiungere sia il telaprevir che il boceprevir, mentre 15 per cento aggiungeranno soltanto il telaprevir e 5 per cento aggiungeranno soltanto il boceprevir. Quaranta per cento di Direttori della farmacia opereranno la loro scelta basata sul costo relativo di ogni agente.„

Il rapporto egualmente trova che quasi la metà dei clinici esaminati indica che useranno scambievolmente il Pegasys di Roche e il PegIntron di Merck congiuntamente ad un agente antivirale HCV-specifico anche se questo agente è stato valutato nei test clinici che comprendono soltanto uno di questi parità-IFNs. Tuttavia, un terzo di medici pensa combinare un agente antivirale HCV-specifico novello soltanto con la parità-IFN che è stata utilizzata con l'agente antivirale nei test clinici. Questi medici indicano che probabilmente utilizzeranno Pegasys nei regimi tripli di terapia come la maggior parte degli agenti antivirali HCV-specifici sta valutanda con Pegasys piuttosto che PegIntron.  

Epatite virale C: Il risarcimento e l'assorbimento dei Antivirals novelli fra i debitori ed i prescrittori è basato su un'indagine degli Stati Uniti di 74 gastroenterologi, di 26 hepatologists e di 20 Direttori della farmacia di MCO. Le loro risposte sono state confrontate per valutare le similarità e le divergenze di opinione per quanto riguarda i fattori clinici, economici e scientifici.

Source:

Decision Resources