Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Gli agenti novelli e le tecniche della rappresentazione possono rivoluzionare la scienza di imaging biomedico: JNM

La generazione seguente di tecniche di rappresentazione potrebbe sfruttare una tecnologia che si muove più velocemente della velocità della luce

Uno studio pubblicato nell'edizione di luglio del giornale dei rapporti nucleari della medicina (JNM) sulla ricerca investigativa di una tecnica di rappresentazione ottica novella ha chiamato “la rappresentazione di luminescenza di Cerenkov (CLI).„ Secondo gli autori, la tecnica ha potuto piombo allo sviluppo più veloce e più redditizio dei prodotti radiofarmaceutici per la diagnosi ed il trattamento di cancro e di altre circostanze.

“Lo sviluppo degli agenti novelli e tecniche della rappresentazione di multimodality potrebbe rappresentare la frontiera della ricerca nel campo di scienza di imaging biomedico,„ ha detto gennaio Grimm, M.D., Ph.D., un professore e un medico al centro del Cancro di Sloan-Kettering e centro medico commemorativi di Weill Cornell in New York ed autore corrispondente per lo studio. Grimm ha spiegato che il suo lavoro de gruppo, con attività in corso dai gruppi all'università di California Davis (ciliegia, Ph.D. di Simon) e la Stanford University (Sanjiv Sam Gambhir, M.D., Ph.D.), può aprire un nuovo percorso affinchè la rappresentazione ottica entrasse nella clinica.

Quando l'indicatore luminoso attraversa through l'acqua, la sua velocità diminuisce. Una particella che si muove più velocemente dell'indicatore luminoso produce “un'onda di urto„ (tanto come il boom sonico che ha eliminare il muro del suono), che emette un indicatore luminoso blu visibile conosciuto come “la radiazione Cerenkov.„ I ricercatori scrivono che il loro studio è fra il primo per esplorare le domande della radiazione Cerenkov di imaging biomedico facendo uso delle tecniche di rappresentazione ottiche.

La rappresentazione ottica è una procedura molecolare della rappresentazione in cui le molecole fotogeniche destinate per fissare alle celle specifiche o alle molecole sono iniettate nella circolazione sanguigna e poi sono individuate da un'unità di rappresentazione ottica. Richiede solitamente l'eccitazione da una sorgente luminosa esterna o tramite un trattamento biologico. La rappresentazione di Cerenkov produce l'indicatore luminoso dalla radioattività, in modo da non c'è nessun'illuminazione esterna necessaria. Combinando la rappresentazione ottica con la medicina nucleare presenta un nuovo percorso per gli isotopi medici della rappresentazione, Grimm ha detto. “Fornisce la rappresentazione ottica una schiera degli elementi traccianti nucleari approvati già nell'uso clinico oggi, che può essere usato immediatamente, rispetto alle tinture fluorescenti,„ ha aggiunto.

Per lo studio, i ricercatori hanno valutato parecchi radionuclidi per uso potenziale con il CLI. I ricercatori hanno usato la rappresentazione di tomografia a emissione di positroni e (PET) di CLI per visualizzare i mouse del tumore-cuscinetto. I risultati indicano che il CLI prevede l'assorbimento del radiotraccitore in vivo. La diminuzione risultante di indicatore luminoso correla col passare del tempo con il decadimento radioattivo dell'elemento tracciante iniettato.

Un valore aggiunto di questa tecnica è la sua abilità ai radionuclidi di immagine che non emettono i positroni o la limitazione corrente delle razze-un di gamma per le modalità nucleari della rappresentazione. Il CLI porta alla luce gli isotopi che non potrebbero essere visualizzati precedentemente. Ulteriormente, le tecniche di rappresentazione ottiche mostrano la promessa per l'endoscopia e la chirurgia a causa della capacità di visualizzare le lesioni del tumore, in grado di fornire informazioni in tempo reale ai chirurghi ed aiutare le operazioni della guida.

“I vantaggi della rappresentazione ottica sono numerosi e siamo su un percorso a realizzarli,„ ha detto Grimm. “Siamo ottimisti che queste nuove tecniche l'un giorno saranno a disposizione dei medici come altro strumento per la diagnosi ed il trattamento della malattia.„