Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La ricerca fornisce la comprensione degli effetti di EGME su metabolismo

Metabolon, Inc., la guida nel metabolismo globale, scoperta di biomarcatore e l'analisi, annuncia che la pubblicazione “dalla della tossicità Indotta da etere monometilica della glicole etilenico è mediata con l'inibizione di famiglia degli enzimi della deidrogenasi di Flavoprotein„, nelle scienze tossicologiche del giornale l'8 luglio 2010. Il documento co-è stato creato dal Dott. Makoto Takei e colleghi a Daiichi-Sankyo in collaborazione con gli scienziati di Metabolon.

“Dalla la tossicità Indotta da etere monometilica della glicole etilenico è mediata con l'inibizione di famiglia degli enzimi della deidrogenasi di Flavoprotein„

L'etere monometilico della glicole etilenico (EGME) è un solvente industriale ampiamente usato che causa il danno ematologico, neurologico, immunologico e riproduttivo come pure altri effetti contrari in esseri umani ed altri mammiferi. I tessuti e gli organi con rapido la divisione le celle e dei tassi alti di metabolismo, quali i testicoli ed il timo, sono particolarmente sensibili a EGME. La tecnologia di delineamento biochimica di Metabolon è stata usata per guadagnare una comprensione meccanicistica degli effetti di EGME su metabolismo. L'analisi metabolomic untargeted del siero, dell'urina, del fegato e dei testicoli raccolti dai ratti EGME-trattati ha rivelato i profili biochimici simili alle impronte biochimiche osservate in esseri umani con la carenza multipla della deidrogenasi acile-CoA (MADD), un errore innato di metabolismo. Sulla base dell'analisi biochimica gli autori propongono che il modo di atto dalla della tossicità indotta EGME sia mediato con l'inibizione di deidrogenasi primarie del flavoprotein.

Source:

Metabolon