Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Le vendite nette del secondo trimestre di Teva aumentano 12% - $3,8 miliardo

Industrie farmaceutiche srl (NASDAQ di Teva: TEVA) oggi ha riferito i risultati per il 30 giugno 2010 cessato quarto.

“Era un quarto particolarmente forte in America settentrionale, in cui abbiamo avuti nove lanci di nuovo prodotto e in Europa, in cui abbiamo avvertito la crescita solida malgrado l'ambiente provocatorio del mercato.„

Punti culminanti del secondo trimestre:

  • Lle vendite nette trimestrali di $3,8 miliardo, la crescita organica di riflessione di 12%, hanno confrontato al periodo comparabile nel 2009.
  • Reddito netto trimestrale di non GAAP e non GAAP UN ENV di di $981 milione e $1,08, su 32% e su 30%, rispettivamente, rispetto al secondo trimestre di 2009. Il reddito netto di GAAP e l'ENV trimestrali hanno ammontato rispettivamente aa $797 milione e $0,88, su 53% e su 52%, rispetto al secondo trimestre di 2009.
  • Un reddito di gestione trimestrale di non GAAP di $1,2 miliardo, su 22% rispetto al secondo trimestre di 2009. Il reddito di gestione trimestrale di GAAP ha ammontato a $1,1 miliardo, su 53% rispetto al secondo trimestre di 2009.
  • Vendite globali trimestrali del in-servizio di Copaxone® di $773 milioni, su 13% sopra il secondo trimestre di 2009. Copaxone® continua ad essere la terapia principale del ms negli Stati Uniti e globalmente.
  • Flusso di cassa trimestrale dalle operazioni di $954 milioni, su 45% rispetto al secondo trimestre di 2009. Un flusso di cassa libero di $700 milioni, su 86% rispetto al secondo trimestre di 2009.
  • Finanziamento dell'acquisizione del ratiopharm assicurato con un'offerta di debito di $2,5 miliardo ed i prestiti bancari commessi di $1,5 miliardo.
  • Per i primi sei mesi di 2010, le vendite sono aumentato di 14%, di non GAAP ENV aumentato di 29% e di GAAP ENV aumentato di 52%, confrontato ai primi sei mesi di 2009.

“Questo era vero un quarto superbo, in cui Teva ha raggiunto i risultati da primato, compreso la crescita organica eccezionale,„ Shlomo commentato Yanai, il presidente e direttore generale di Teva. “Era un quarto particolarmente forte in America settentrionale, in cui abbiamo avuti nove lanci di nuovo prodotto e in Europa, in cui abbiamo avvertito la crescita solida malgrado l'ambiente provocatorio del mercato.„

Il sig. Yanai continuato, “2010 è bene sul cingolo a trasformarsi in un altro anno di crescita proficua e di risultati importanti per Teva, un anno in cui realizzeremo i progressi significativi verso il raggiungimento dei nostri obiettivi strategici a lungo termine.„

Le vendite nette per il secondo trimestre hanno aumentato 12% - $3.800 milioni, confrontato a $3.400 milioni nel secondo trimestre di 2009.

Le differenze di tasso di avvicendamento hanno urtato negativamente le vendite nel secondo trimestre di 2010 da circa $52 milioni confrontati al secondo trimestre di 2009, mentre avevano un impatto positivo trascurabile su reddito di gestione. L'impatto sulle vendite è derivato dal declino nel valore di determinate monete riguardante il dollaro di Stati Uniti (soprattutto l'euro, la sterlina britannica e la forint ungherese), parzialmente compensato dal rafforzamento del valore di altre monete riguardante il dollaro di Stati Uniti (soprattutto il dollaro canadese, lo shekel israeliano e la rublo russa) nel secondo trimestre di 2010 ha paragonato al secondo trimestre nel 2009.

Il reddito netto di Non GAAP per il secondo trimestre di 2010 ha ammontato a $981 milione, un aumento di 32% confrontato al secondo trimestre di 2009, mentre non GAAP ha diluito i benefici per azione era $1,08, un aumento di 30% confrontato al secondo trimestre di 2009. Su una base degli Stati Uniti GAAP, il reddito netto per il secondo trimestre ha ammontato a $797 milioni, su 53% confrontato al secondo trimestre di 2009, mentre i benefici per azione diluiti erano $0,88, su 52% confrontato al secondo trimestre di 2009.

Il reddito netto di Non GAAP e non GAAP ENV per il secondo trimestre di 2010 sono regolato per escludere i punti seguenti:

  • Rimborso dei beni intangibili approvvigionati di $130 milioni;
  • Lle spese finanziarie di $123 milioni relativi a garantire attività nell'ambito dell'acquisizione di ratiopharm, netto dei guadagni dalla vendita dei valori mobiliari;
  • Un reddito di $23 milioni nell'ambito dei regolamenti legali;
  • Altri adeguamenti che ammontano a $19 milioni; e
  • Lle indennità fiscali relative di $65 milioni.

Teva crede che quello a parte questi punti faciliti la comprensione degli investitori delle tendenze relative all'affare di fondo della società. Nel secondo trimestre di 2009, il reddito netto di non GAAP ed il rimborso escluso ENV dei beni intangibili approvvigionati, inventario di non GAAP aumentano, regolamenti legali, spese della ristrutturazione ed effetti relativi di imposta. Si vedano le tabelle allegate per una riconciliazione degli Stati Uniti GAAP riferita i risultati alle figure di non GAAP di regolato.

Il reddito di gestione trimestrale di non GAAP (che esclude il rimborso dei beni intangibili approvvigionati, le spese della ristrutturazione, l'approvvigionamento del in-trattamento di R & S e del danno dei beni, compensare da reddito nell'ambito dei regolamenti legali, come dettagliato sopra) ha raggiunto $1.201 milione, un aumento di 22% rispetto al secondo trimestre di 2009. Su una base degli Stati Uniti GAAP, il reddito di gestione per il secondo trimestre di 2010 ha ammontato a $1.075 milioni, su 53% confrontato al secondo trimestre di 2009.

Le vendite in America settentrionale nel secondo trimestre hanno raggiunto $2.467 milioni, rappresentando 65% delle vendite totali e rappresentando un aumento di 17% rispetto al secondo trimestre di 2009. L'aumento nelle vendite trimestrali è derivato dal lancio delle versioni generiche di Hyzaar® (potassio losartan - idroclorotiazide), di Cozaar® (potassio losartan) e di Yaz® (estradiolo di ethinyl e di drospirenone) come pure di forti vendite continuate delle versioni generiche di Pulmicort Respules® (budesonide), di Mirapex® (pramipexole) e di Eloxatin® (oxaliplatino) lanciato nei quarti precedenti. Vendite continuate anche riflesse delle vendite del quarto le forti di Copaxone®. Vendite generiche ed altre del prodotto negli Stati Uniti erano $1.502 milioni nel quarto, su 14% confrontato al quarto comparabile nel 2009.

Il 16 luglio 2010, Teva ha avuto 206 applicazioni del prodotto attendere l'approvazione definitiva di FDA, compreso 44 approvazioni sperimentali. Collettivamente, i prodotti di marca coperti da queste applicazioni hanno avuti vendite annuali degli Stati Uniti oltre di $107 miliardo. Di queste applicazioni, 134 erano “le applicazioni di paragrafo IV„ che sfidano i brevetti dei prodotti bollati. Teva crede che sia il primo da file su 82 delle applicazioni, per quanto riguarda i prodotti con le vendite bollate gli Stati Uniti annuali che superano $48 miliardo.

Le vendite in Europa nel secondo trimestre di 2010 hanno ammontato a $811 milione, rappresentando 21% delle vendite totali e rappresentando un aumento di 4% rispetto al secondo trimestre dell'anno scorso. Nei termini di valuta locale, le vendite in Europa hanno coltivato 10% rispetto al secondo trimestre di 2009. L'aumento nelle vendite era principalmente attribuibile alle forti vendite generiche in Italia, la Spagna e la Francia come pure vendite aumentate di Copaxone® e di Azilect®.

Dall'inizio del 2010, Teva ha ricevuto 594 approvazioni generiche in Europa per quanto riguarda 111 composto in 209 formulazioni, compreso quattro approvazioni della Commissione Europea valide in tutti gli stati membri di UE. Inoltre, il 30 giugno 2010, Teva ha avuto circa 2.574 applicazioni di autorizzazione di vendita in attesa di approvazione in 30 paesi europei, concernente 241 composto in 470 formulazioni, compreso le sette applicazioni in corso con l'AME.

Le vendite internazionali nel secondo trimestre di 2010 hanno ammontato a $522 milioni, rappresentando 14% delle vendite totali e rappresentando un aumento di 1% confrontato al secondo trimestre di 2009. Nei termini di valuta locale, le vendite internazionali hanno coltivato 6% rispetto al secondo trimestre di 2009. L'aumento nelle vendite è stato determinato soprattutto dalle vendite aumentate America Latina e nell'Israele. Le vendite nel quarto sono state influenzate avversamente dalla sincronizzazione delle vendite® di Copaxone nelle offerte di governo.

Copaxone® rimane la terapia del ms di numero uno negli Stati Uniti e globalmente. Le vendite globali del in-servizio hanno raggiunto $773 milioni nel secondo trimestre di 2010, un aumento di 13% sopra il secondo trimestre di 2009. Negli Stati Uniti, le vendite trimestrali del in-servizio hanno aumentato 21% - $531 milione confrontato al secondo trimestre di 2009. le vendite del In-servizio fuori degli Stati Uniti hanno ammontato a $243 milioni, al piano rispetto al secondo trimestre di 2009, alla crescita nelle vendite registrate in Europa ed in America Latina compensate dalle vendite più deboli in determinato di mercati internazionali dovuto cronometrare delle offerte. Nei termini di valuta locale, le vendite del in-servizio di Copaxone® fuori degli Stati Uniti hanno coltivato 2% nel secondo trimestre di 2010.

Le vendite globali del in-servizio di Azilect® hanno raggiunto $70 milioni nel quarto, un aumento di 29% durante il periodo comparabile nel 2009, traendo giovamento soprattutto da un aumento nelle vendite in Europa (principalmente in Francia Spagna, in Italia ed in Germania). Nei termini di valuta locale, le vendite globali del in-servizio di Azilect® hanno coltivato 33% nel secondo trimestre di 2010.

Le vendite respiratorie globali del prodotto di Teva hanno ammontato a $221 milione nel quarto, su 17% confrontato a $189 milioni nel secondo trimestre di 2009. L'aumento è attribuibile alla crescita continuata in Qvar® e le vendite di ProAir nelle vendite respiratorie del prodotto degli Stati Uniti il Teva negli Stati Uniti hanno ammontato a $143 milioni nel secondo trimestre. Il 30 giugno 2010, Teva ha mantenuto la sua posizione di leadership con un quota di mercato di 50% nel servizio di SABA (breve beta agonista sostituto) negli Stati Uniti, mentre Qvar® ha continuato a solidificare il suo numero a due posizioni nel servizio inalato di categoria del corticosteroide (ICS) con un quota di mercato di 19%.

Le vendite di affari della salubrità delle donne di Teva hanno raggiunto $82 milioni nel quarto, su 3% confrontato a $80 milioni nel quarto comparabile nel 2009, traendo giovamento dalle forti vendite di Seasonique® e di ParaGard® nel secondo trimestre.

Le vendite di api ai terzi hanno ammontato a $163 milioni nel secondo trimestre, su 21% confrontato a $135 milioni nel quarto comparabile nel 2009.

Il margine di guadagno lordo di Non GAAP ha raggiunto 59,0% nel secondo trimestre di 2010, confrontato al margine di guadagno lordo di 58,5% non GAAP registrato nel quarto comparabile di 2009. I margini di guadagno lordo di Non GAAP hanno continuato a trarre giovamento dal contributo alle vendite di nuovi e prodotti generici recentemente lanciati negli Stati Uniti, di redditi lordi migliori dell'affare basso del generico degli Stati Uniti come pure del contributo alle vendite dei prodotti innovatori e bollati (Copaxone compreso®, ProAir, Azilect®, Qvar® e prodotti della salubrità delle donne). Il margine di guadagno lordo di GAAP ha raggiunto 55,8% nel secondo trimestre di 2010, confrontato agli utili lordi di GAAP di 52,0% nel quarto comparabile di 2009. Il miglioramento era dovuto l'inventario aumenta le spese registrate nell'ambito dell'acquisizione dei prodotti farmaceutici di Barr e di più alto rimborso dei beni intangibili approvvigionati registrati nel secondo trimestre di 2009, oltre ai fattori di cui sopra.

Le spese nette di sviluppo & (R&D) della ricerca nel secondo trimestre hanno ammontato a $217 milioni, o a 5,7% di vendite, confrontato a $169 milioni registrati nel secondo trimestre di 2009, o di 5,0% delle vendite. La R & S lorda nel secondo trimestre di 2010, prima del risarcimento dai terzi per determinate spese di R & S, ha ammontato a $227 milioni, o a 6,0% di vendite, un aumento di 8% confrontato al quarto comparabile nel 2009. Per l'anno completo, Teva continua a invitare le spese nette di R & S per essere fra 6% e 6,5% delle vendite nette.

Vendendo e commercializzando (le spese di S&M) (a parte il rimborso dei beni intangibili approvvigionati) hanno ammontato a $636 milioni, o a 16,7% di vendite, per il secondo trimestre, hanno confrontato a $641 milione, o a 18,9% di vendite, nel quarto comparabile di 2009. La diminuzione nelle spese di S&M è attribuibile soprattutto alla chiusura, a partire dall'inizio del quarto, dei pagamenti ai sanofi-aventis nell'ambito delle vendite® nordamericane di Copaxone, della stampa offset dagli più alti pagamenti dei diritti nell'ambito di nuovi e prodotti generici recentemente lanciati venduti negli Stati Uniti.

Le spese generali ed amministrative (G&A) hanno ammontato a $189 milioni, o 5,0% delle vendite, per il secondo trimestre, hanno paragonato a $197 milioni, o a 5,8% di vendite, nel quarto comparabile di 2009.

La spesa di imposta preveduta per il secondo trimestre era $183 milioni di reddito al lordo di imposte di non GAAP di $1.176 milioni. Il preventivo corrente di Teva dell'aliquota di imposta annuale di reddito di non GAAP per 2010 è 15%, confrontato ad una tariffa di 16% di reddito al lordo di imposte di non GAAP per tutto il 2009. Su una base di GAAP, l'aliquota di imposta annuale per 2010 è stimata per essere circa 12%.

Il flusso di cassa generato dalle attività di funzionamento durante il secondo trimestre di 2010 era $954 milioni, confrontato a $658 milioni nel quarto comparabile nel 2009. Flusso di cassa libero - a parte le spese in conto capitale lorde (di $136 milioni) ed i dividendi (di $164 milioni), parzialmente compensati dalle vendite dei beni ($46 milioni) - raggiunto $700 milioni.

I contanti ed i valori mobiliari il 30 giugno 2010 erano dal 31 marzo 2010 $5,2 miliardo, su circa $2,2 miliardo, dovuto la vendita della quantità del principale $2,5 miliardo di note senior e di forte generazione di contanti nel secondo trimestre, netto di circa $903 milioni di rimborso di debito, soprattutto debito di gruppo illuminazione diffusa incontrato nell'ambito dell'acquisizione di Barr.

L'azione ordinaria totale il 30 giugno 2010 ammontava a $19,4 miliardo, un aumento di $104 milioni confrontati il 31 dicembre 2009 a $19,3 miliardo. L'aumento nell'azione ordinaria totale è attribuibile soprattutto a reddito netto di GAAP, alla stampa offset dall'impatto negativo della traduzione di valuta derivando dall'indebolimento delle valute importanti di non-U.S. confrontate al dollaro di Stati Uniti (pricipalmente l'euro, la forint ungherese, la zloty polacca e la corona ceca) come pure ai dividendi pagati agli azionisti.

Per il secondo trimestre di 2010, il conteggio medio pesato dell'azione per il calcolo completamente diluito dei benefici per azione era 921 milione azioni sia su una base di non GAAP che di GAAP. Il 30 giugno 2010, il conteggio dell'azione di Teva che va in avanti per il calcolo completamente diluito dell'azione è stimato a 922 milione azioni, mentre il conteggio dell'azione per la calcolazione della capitalizzazione di borsa di Teva è circa 898 milione azioni.

Dividendo

Il consiglio d'amministrazione, alla sua riunione il 26 luglio 2010, ha dichiarato un dividendo in contanti per il secondo trimestre di 2010 del NIS 0,70 (circa 18,1 centesimi secondo il tasso di cambio il 26 luglio 2010) per azione.

La data record sarà il 4 agosto 2010 e la data di pagamento sarà il 19 agosto 2010. La tassa sarà trattenuta ad un tasso di 9%.

Source:

Teva Pharmaceutical Industries Ltd.