Il composto chimico fornisce il nuovo angolo per le droghe di sviluppo agli attacchi dell'ossequio: Studio

Un composto chimico che amplifica l'atto di una molecola prodotta normalmente nel cervello può fornire il punto di partenza per una nuova linea di terapie per il trattamento degli attacchi epilettici, secondo un nuovo studio dagli scienziati al The Scripps Research Institute.

“Questo composto realmente fornisce un nuovo angolo per le droghe di sviluppo agli attacchi dell'ossequio,„ dice l'assistente universitario Xiaoying LU della ricerca di Scripps, che co-ha creato il documento con il professor Edward Roberts, presidenza dell'instituto molecolare ed integrante Tamas Bartfai delle neuroscienze ed i colleghi.

Come ha descritto questa settimana negli atti dell'Accademia nazionale delle scienze (PNAS), il nuovo composto efficacemente ha diminuito la frequenza e la severità degli attacchi in mouse ed in ratti.

Circa 50 milione di persone universalmente sono influenzati dall'epilessia, una malattia caratterizzata dagli attacchi ricorrenti e non provocati. Come conseguenza degli attacchi, la gente può avere spasmi violenti del muscolo o perdere conoscenza e, per soffrire da lesione cerebrale o per morire in alcuni casi. Gli attacchi epilettici sono causati dall'infornamento rapido ed eccessivo di una popolazione dei neuroni in un'area del cervello conosciuto come la corteccia. Le medicine dozzina più corrente sul servizio per trattare il lavoro di epilessia per diminuire questo eccessivo infornamento soprattutto mirando ai meccanismi da cui i neuroni inviano i segnali ad uno un altro.

Tuttavia, altrettanto poichè 30 per cento della gente con l'epilessia non rispondono alle droghe correnti, facendo la ricerca delle droghe supplementari che agiscono dai meccanismi differenti urgente.

Entri in Galanin

Un approccio nuovo di promessa a trattare gli attacchi è di mirare ad una molecola chiamata galanin. Galanin è un peptide, un frammento di una proteina, prodotto nel cervello per regolamentare varie funzioni, quali dolore, la memoria, l'aggiunta, l'umore e l'appetito. Verso la fine degli anni 90, i ricercatori hanno scoperto che il galanin è egualmente un anticonvulsivo potente.

La ricerca recente suggerisce che quando gli attacchi accadono il cervello aumenti la produzione di galanin, possibilmente come modo proteggersi dagli attacchi. Di conseguenza, i mouse costruiti per mancare del galanin sono più suscettibili degli attacchi di sviluppo.

Poiché il galanin sembra svolgere un ruolo nella diminuzione degli attacchi, parecchi gruppi di ricercatori, compreso quelli alla ricerca di Scripps, stanno lavorando per sviluppare le droghe che mirano al sistema del galanin.

La prima categoria di tali composti consiste delle molecole sintetiche che le funzioni dei galanin mimici (chiamate agonisti) ed includono Galnon, sviluppato dal gruppo di Bartfai. Galnon ed altri agonisti del galanin sono stati indicati per fungere da anticonvulsivi una volta dati agli animali che erano ad attacchi di sviluppo inclini resi. Ma questi agonisti hanno parecchi svantaggi come agenti terapeutici potenziali. Per una cosa, perché Galnon agisce relativamente largamente, può avere effetti secondari indesiderati.

Un nuovo meccanismo

La LU, Roberts, Bartfai ed i colleghi alla ricerca di Scripps ora hanno progettato un composto che mira al sistema del galanin ma, a differenza degli agonisti precedenti, è più selettivi nel suo atto. Il composto, CYM2503 definito, lega ad uno dei tre ricevitori per galanin sulle cellule nervose, il tipo del ricevitore del galanin - 2 (GalR2). Da sè, CYM2503 non ha effetto su GalR2, ma quando il galanin egualmente lega al ricevitore, CYM2503 amplifica la funzione dei galanin.

I ricercatori hanno verificato gli effetti di CYM2503 sui mouse e sui ratti che avevano ricevuto un prodotto chimico che li induce ad avere attacchi. Gli animali che hanno ricevuto CYM2503 hanno catturato più lungamente per ottenere gli attacchi e, quando hanno fatto, gli attacchi sono durato un tempo di scarsità. Per di più, quando i ricercatori hanno esaminato gli animali dopo 24 ore, i ratti che erano stati trattati con CYM2503 hanno avuti un tasso di sopravvivenza drammaticamente più alto che quelli che non hanno avuti.

Questo meccanismo di atto, modificante la funzione di un ricevitore, è comune a molte riuscite droghe che sono state sviluppate per il trattamento di una serie di termini, compreso l'epilessia, l'iperparatiroidismo e l'AIDS, ma non ancora per i candidati della droga che mirano al sistema del galanin.

“È una doppia innovazione,„ dice Bartfai. “Il composto è un primo nuovo anticonvulsivo di modo-de-atto e rappresenta un nuovo meccanismo di atto molecolare.„

Poiché CYM2503 funziona soltanto quando il galanin, una molecola naturale, è egualmente presente, i ricercatori predicono che avrà meno effetti secondari che le droghe che lavorano ai loro proprie. Questo studio fornisce la prima prova che modulare il ricevitore GalR2 è un'efficace strategia per il trattamento degli attacchi, così aprente la porta per lo sviluppo delle droghe che mirano a questo meccanismo.

“Ha basato sulle funzioni conosciute dei ricevitori GalR2, può anche lavorare nel trattamento della depressione e nella protezione del cervello dal danno,„ dice la LU.

Roberts aggiunge, “questo è un'area che possiamo ora entrare in. Pianificazione passare sistematicamente con altre circostanze.„