Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Il fumo della sigaretta inibisce l'enzima di LTA4H, regolamenta la risposta dell'organismo ad infiammazione: Studio

Il fumo della sigaretta ha chiuso un enzima chiave in gallerie di ventilazione che regolamenta la risposta dell'organismo ad infiammazione, secondo i risultati dall'università di Alabama a Birmingham ha pubblicato l'oggi online a scienza precisa.

I ricercatori di UAB dicono che il fumo inibisce l'enzima, chiamato idrolasi di Leukotriene A4 (LTA4H), inducente lo a venire a mancare nel suo processo della interruzione dei globuli bianchi che seguono una riuscita risposta ad infiammazione.

Il gruppo dice che lo studio della ricerca ha identificato un substrato precedentemente sconosciuto della prolina-glicina-prolina chiamata LTA4H (PGP). In una risposta normale ad infiammazione, il ruolo del PGP è di reclutare i neutrofili - globuli bianchi - quell'attività  alla scena e di attaccare la causa dell'infiammazione. Quando il processo è più, LTA4H fa un passo dentro per chiudere il PGP, a sua volta fermante l'assunzione dei neutrofili e cessante il supporto difensivo dell'organismo.

“Abbiamo trovato, tuttavia, che il fumo della sigaretta ha inibito LTA4H, impedente lo la interruzione del PGP,„ ha detto J. Edwin Blalock, Ph.D., autore senior e professore nella divisione di UAB di polmonare, dell'allergia e della medicina critica di cura. “Una presenza continuata di PGP significa una risposta continuata dei neutrofili, un ciclo senza fine che supporta l'infiammazione cronica.„

Blalock ha detto che il PGP è un biomarcatore per parecchie affezioni polmonari che caratterizzano l'infiammazione cronica, quali la malattia polmonare ostruttiva cronica (COPD) e la fibrosi cistica.

Lo studio egualmente dettaglia un bivalente giocato da LTA4H nella soppressione o nell'infiammazione incoraggiante. Una volta contenuto all'interno di una cella, LTA4H ha un processo pro-infiammatorio, generante un agente sa come Leukotriene B4 (LTB4), che, tanto come il PGP, chiama nei neutrofili una volta richiesto. Tuttavia, quando LTA4H è trovato fuori della cella (quando la cella risiede in dadi, per esempio) le sue opzioni di ruolo a antinfiammatoria, poichè funziona per sopprimere il PGP e cessare la risposta infiammatoria dell'organismo.

“Questo bivalente era capito male finché non identificassimo il PGP,„ ha detto Blalock. “Questo potrebbe avere ramificazioni importanti per la progettazione di nuove droghe antinfiammatorie che mirano a LTA4H.„

Blalock ha detto che perché troppo LTB4 può contribuire ad infiammazione cronica, i produttori farmaceutici stanno esaminando le droghe potenziali per inibire LTA4H, così la diminuzione della quantità di LTB4. Blalock ha detto che crede che l'approccio avesse bisogno della revisione.

“Le droghe sono nella progettazione che diminuirebbe LTB4 interrompendo LTA4H,„ lui hanno detto. “Ma ora sappiamo che LTA4H ha un ruolo utile nella riduzione del PGP.

“Mentre inibire LTB4 potrebbe essere una buona cosa, per bloccare simultaneamente la capacità di LTA4H di degradare le sconfitte del PGP lo scopo e può rendere la situazione peggiore.„

Source:

University of Alabama at Birmingham