Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I ricercatori scoprono il nuovo test diagnostico per carcinoma della prostata

I ricercatori in Inghilterra dicono che hanno scoperto un insieme dei biomarcatori che possono distinguere il carcinoma della prostata dalla malattia benigna della prostata ed il tessuto sano con 90 per cento di accuratezza. Questi dati preliminari, se convalidato nei più grandi studi in corso, potrebbero essere elaborati in una prova delle proteine del siero che diminuisce il numero delle biopsie inutili ed identifica gli uomini che hanno bisogno del trattamento prima che i sintomi cominciassero.

I ricercatori, dalla tecnologia del gene di Oxford (OGT) e dalla sua consociata, percepiscono Proteomic, srl, hanno presentato i loro risultati alla quarta conferenza internazionale di AACR sui sistemi diagnostici molecolari nello sviluppo terapeutico del Cancro.

“Questo studio pilota mostra il potenziale per un nuovo test diagnostico per carcinoma della prostata. La misura della specificità clinica - la misura dei falsi positivi - molto è migliorata in questo studio rispetto a quello veduto all'antigene specifico della prostata corrente ed ai metodi di prova rettali digitali dell'esame utilizzati nella diagnosi di carcinoma della prostata,„ ha detto John Anson, il Ph.D., vice presidente della scoperta di biomarcatore a OGT.

Il carcinoma della prostata ha causato nel 2008 le 258.000 morti stimate universalmente ed è la seconda causa comune delle morti del cancro in maschi negli Stati Uniti con circa 32.000 morti stimate per 2010. Le prove di selezione più efficaci ora disponibili sono basate su un singolo biomarcatore, antigene specifico della prostata (PSA). Lo PSA, tuttavia, è conosciuto per avere una specificità di più di meno di 50 per cento, che genera le alte tariffe del falso positivo, con conseguente molte procedure inutili della radioterapia e chirurgiche, Anson hanno detto.

I ricercatori hanno sviluppato “un microarray della proteina funzionale„ per individuare gli autoanticorpo nei campioni del siero del carcinoma della prostata. Identificando gli antigeni a cui questi autoanticorpo sono sollevati, questi autoanticorpo possono essere usati come biomarcatori della malattia.

Sebbene collegato più comunemente alle malattie autoimmuni, il sistema immunitario egualmente produca gli autoanticorpo in risposta ad altre malattie, compreso cancro, dovuto le mutazioni patologiche che si presentano nel corso della malattia.

“L'aspetto degli autoanticorpo può precedere i sintomi di malattia entro molti anni,„ Anson ha detto. “Questo significa che a test diagnostici basati a autoanticorpo possono permettere alla diagnosi precoce presintomatica e della malattia. La diagnosi precoce di cancro, particolarmente moduli aggressivi, ha potuto aumentare significativamente le tariffe della maturazione.„

I ricercatori hanno sviluppato un microarray di 925 proteine ed i campioni di sangue allora usati per verificare le schiere. Hanno paragonato i risultati da 73 campioni dai pazienti diagnosticati a carcinoma della prostata a 60 campioni da un gruppo di controllo delle persone senza Cancro per trovare le proteine sulle schiere che sono state limitate dagli autoanticorpo presenti nei campioni di sangue.

I comitati di fino a 15 biomarcatori sono stati identificati che hanno distinto il carcinoma della prostata sia dalla malattia benigna della prostata che dal tessuto sano. I ricercatori ora stanno provando il comitato di biomarcatore in 1.700 campioni ricavati dai pazienti di carcinoma della prostata, dai comandi senza Cancro e dai pazienti con altri cancri o con altre malattie della prostata. L'identificazione del carcinoma della prostata dall'altra malattia della prostata sarà la prova reale del comitato di biomarcatore, secondo Anson.

“Gli ultimi possono presentare i simili sintomi a carcinoma della prostata e possono, in molti casi, sollevare i livelli di PSA ed avviare una biopsia. OGT invitare il suo comitato di biomarcatore per discriminare fra carcinoma della prostata e questi malattie “d'interferenza„,„ ha detto Anson.

Oltre a carcinoma della prostata, “il microarray della proteina funzionale„ di OGT può applicarsi per scoprire i comitati di biomarcatore ed infine per sviluppare i migliori test diagnostici per altri cancri e malattie autoimmuni. I risultati iniziali in lupus eritematosi sistemici e nel non piccolo cancro polmonare delle cellule sono incoraggianti.

Source:

: Oxford Gene Technology

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Oxford Gene Technology. (2019, June 24). I ricercatori scoprono il nuovo test diagnostico per carcinoma della prostata. News-Medical. Retrieved on August 13, 2020 from https://www.news-medical.net/news/20100929/Researchers-discover-new-diagnostic-test-for-prostate-cancer.aspx.

  • MLA

    Oxford Gene Technology. "I ricercatori scoprono il nuovo test diagnostico per carcinoma della prostata". News-Medical. 13 August 2020. <https://www.news-medical.net/news/20100929/Researchers-discover-new-diagnostic-test-for-prostate-cancer.aspx>.

  • Chicago

    Oxford Gene Technology. "I ricercatori scoprono il nuovo test diagnostico per carcinoma della prostata". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20100929/Researchers-discover-new-diagnostic-test-for-prostate-cancer.aspx. (accessed August 13, 2020).

  • Harvard

    Oxford Gene Technology. 2019. I ricercatori scoprono il nuovo test diagnostico per carcinoma della prostata. News-Medical, viewed 13 August 2020, https://www.news-medical.net/news/20100929/Researchers-discover-new-diagnostic-test-for-prostate-cancer.aspx.