Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Reverby scrive il commento per il forum di bioetica sullo studio della sifilide

I risultati a partire dall'esperienza hanno implicazioni per la ricerca in futuro

Il ricercatore di cui le rivelazioni circa gli Stati Uniti immorali studia sulla sifilide nel Guatemala negli anni 40 piombo la settimana scorsa alle scuse dall'amministrazione di Obama ha scritto un commento per il forum di bioetica, la pubblicazione online del centro di Hastings. Richiede la necessità di imparare da cronologia proteggere meglio i soggetti umani nei paesi in via di sviluppo.

Susan M. Reverby, un professore a Wellesley College, descrive come ha dissotterrato accidentalmente i documenti circa lo studio mentre effettuava la ricerca per un libro sullo studio della sifilide di Tuskegee. I documenti, nascosti nell'università di archivi di Pittsburgh, hanno rivelato che medici dal servizio medico-sanitario di salute pubblica degli Stati Uniti hanno infettato i prigionieri, i soldati ed i pazienti psichiatrici con la sifilide per scoprire se la penicillina potesse impedire la malattia la cattura della tenuta. “Hanno saputo che questo era sulla barriera etica,„ lei scrive nel forum di bioetica.

Reverby descrive la mania furiosa di media che ha seguito la settimana scorsa l'annuncio. “L'accoglienza della stampa e la reazione è stata in modo schiacciante, attraversando il mondo in appena più di un nanosecondo,„ scrive, aggiungendo che “è stato difficile da fare che storici fanno il meglio: spieghi i dettagli ed il contesto.„ Conclude il suo pezzo del forum di bioetica con la sua speranza che i risultati del Guatemala possono servire da guida rinforzare le protezioni dei soggetti umani, particolarmente nelle prove condotte all'estero. “Il dibattito sulla necessità per le protezioni nei paesi in via di sviluppo continua e forse questo sarà un ricordo perché importano,„ della lei scrive. Quasi la metà di tutti i test clinici basati negli Stati Uniti è condotta oltremare.

Source:

The Hastings Center