NIH assegna due nuove concessioni per sviluppare la piattaforma di Avidocin

AvidBiotics oggi ha annunciato la ricevuta di due nuove concessioni che ammontano ai dollari $1 milione dagli istituti della sanità nazionali che avanzano lo sviluppo della piattaforma novella del Avidocin™ della società per le proteine antibatteriche di spettro stretto contro le minacce importanti di sanità. Queste concessioni aggiungono a tre concessioni precedenti che riguardano le tecnologie anti-contagiose della malattia di AvidBiotics, che forniscono corrente circa $3,4 milioni dentro - finanziamento attivo per la società.

“Le scoperte recenti per quanto riguarda l'importanza del microbiota umano nelle sanità e nella malattia sottolineano l'esigenza degli agenti antibatterici di stretto-spettro che evitano il danno collaterale degli antibiotici di vasto-spettro„

“Le scoperte recenti per quanto riguarda l'importanza del microbiota umano nelle sanità e nella malattia sottolineano l'esigenza dello stretto-spettro che gli agenti antibatterici che evitano il danno collaterale degli antibiotici di vasto-spettro,„ hanno detto David Martin, M.D., il direttore generale di AvidBiotics. “Le proteine di Avidocin™ rappresentano una nuova classe di agenti battericidi altamente mirati a che evitano i problemi connessi con l'antibiotico esagerano ed abusano ed offrono le opportunità per sia la prevenzione che il trattamento delle malattie batteriche.„

Le nuove concessioni includono:

  • Una concessione R21 per costituire un fondo per la generazione di portafoglio delle proteine di Avidocin™, mirante ai batteri portati dagli alimenti che causano malattia gastrointestinale.
  • Una concessione di fase 1 di SBIR per costituire un fondo per la creazione, la valutazione e lo sviluppo preclinico di una proteina costruita di Avidocin™ che mira specificamente all'acinetobatterio, un batterio connesso spesso largamente con le infezioni serie e resistenti agli antibiotici in unità di cure intensive ed incontrato dai militari degli Stati Uniti spiegati nell'Irak e Afghanistan.

Questo nuovo finanziamento aggiunge altre a tre concessioni attive ricevute precedentemente da AvidBiotics:

  • Una concessione di fase 2 di SBIR per lo sviluppo non clinico delle proteine di Avidocin™ contro la peste; questa concessione segue una concessione precedentemente completata di fase 1 per la peste.
  • Una concessione di fase 1 di SBIR per sviluppo delle proteine di Avidocin™ contro Escherichia coli 0157: H7, una causa importante di diarrea sanguinosa portata dagli alimenti che nei risultati di alcuni bambini in insufficienza renale.
  • Una concessione di fase 1 di SBIR per sviluppare le molecole mirate a e solubili della MICA per reclutare le celle innate di immunità per uccidere LCM e le celle infettate virus della febbre gialla; questa concessione esplora le applicazioni della tecnologia di AvidBiotics Micacide™ per l'uccisione mirata a delle celle infettate virus.

“Questo supporto continuato da NIH convalida la natura innovatrice e vasta applicabilità della nostra tecnologia e approccio al trattamento di serio, malattie infettive spesso resistenti agli antibiotici,„ ha detto James L. Knighton, il Presidente di AvidBiotics. “Durante i quattro anni da AvidBiotics che fonda, abbiamo ricevuto circa $4 milioni negli aspetti della copertura di finanziamento di NIH di ciascuna delle tecnologie della società tre: Proteine di Avidocin™, proteine di Micacide™ e la nostra tecnologia per la generazione di diversità della proteina, che può applicarsi ad entrambe le piattaforme del prodotto.„

Source:

AvidBiotics