Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Il Giornale dell'Oncologia Clinica pubblica IPI-504 i risultati di studio di Fase 2

Infinity Pharmaceuticals, Inc. (Nasdaq: INFI) annunciato che i risultati dal suo studio di IPI-504, un inibitore di Fase 2 del chaperon Dispositivo di venipunzione-amministrato romanzo Hsp90, in pazienti con il non piccolo cancro polmonare avanzato delle cellule (NSCLC) sono stati pubblicati nel Giornale dell'Oncologia Clinica (Sequist ed altri, J Clin Oncol. doi: 10.1200/JCO.2010.30.8338, 2010). Questi dati, presentati precedentemente alla Riunione Annuale 2010 della Società Americana di Oncologia Clinica (ASCO), documentata per la prima volta l'attività di un inibitore Hsp90 in un gruppo molecolare definito dei pazienti su NSCLC avanzato. Nello studio, IPI-504 era generalmente attività clinica tollerata e dimostrata buona, specialmente fra i pazienti con le riorganizzazioni di gene anaplastiche oncogene (ALK) della chinasi di linfoma.

“Questi risultati supportano l'analisi molecolare come strumento chiave nei test clinici per determinare l'impronta dei pazienti di risposta del meglio e suggeriscono che i pazienti con le riorganizzazioni di ALK e di NSCLC possano rispondere preferenziale ad inibizione del chaperon Hsp90,„ Lecia Sequist, M.D., MPH specificato, dal Centro del Cancro del Policlinico di Massachusetts e da un Assistente Universitario di Medicina alla Facoltà di Medicina di Harvard. “Speriamo che lo studio in corso di IPI-504 nei pazienti di NSCLC con le riorganizzazioni di ALK convalidi questi risultati iniziali.„

“Siamo incoraggiati che IPI-504 era generalmente attività clinica tollerata e dimostrata buona in NSCLC, ulteriore supportando il potenziale clinico di inibizione come un approccio mirato a a trattare determinati cancri,„ ha specificato Julian Adams, il Ph.D., Presidente di ricerca e sviluppo, l'Infinito del chaperon Hsp90. “I risultati dello studio in corso del 1b di Fase di IPI-504 congiuntamente a Taxotere® in pazienti con i tumori solidi come pure i dati dallo studio del Dott. Sequist che valuta IPI-504 in pazienti con le riorganizzazioni di ALK e di NSCLC, contribuiranno ad informare il percorso in avanti per IPI-504.„

Progettazione e Risultati Di Prova

Lo studio di Fase 2 di IPI-504 è stato destinato per valutare la sicurezza, la tollerabilità e l'attività antitumorale di IPI-504 in pazienti con la fase IIIb/IV NSCLC di cui i tumori avevano progredito dopo il trattamento con un inibitore della chinasi della tirosina di EGFR. Settantasei pazienti sono stati iscritti e stratificato stati dal loro stato di mutazione di EGFR. Un sottoinsieme dei pazienti egualmente ha subito EGFR (N = 25), KRAS (N = 30) e BRAF (N = 5) analisi genotyping come pure un'analisi in situ fluorescente (FISH) di ibridazione per individuare le riorganizzazioni di gene di ALK.

I risultati della manifestazione di studio di Fase 2 un tasso di risposta obiettivo di sette per cento nella popolazione globale di studio: dieci per cento in pazienti che erano EGFR selvaggio tipi, quattro per cento in quelli con le mutazioni di EGFR e 12 per cento fra i pazienti selvaggio tipi di KRAS. C'era un tasso di risposta di 67 per cento fra i pazienti con le riorganizzazioni di ALK, con due di tre pazienti che avvertono le risposte parziali e del terzo paziente che avverte le 24 riduzioni di malattia di per cento. Tutti E tre i pazienti con le riorganizzazioni di ALK hanno ricevuto IPI-504 per almeno sei mesi.

IPI-504 ben-è stato tollerato generalmente in questo studio. La Maggior Parte dei eventi avversi erano Grado 1 o Grado 2. Gli eventi avversi il più comunemente riferiti (indipendentemente dalla relazione alla droga) erano fatica, nausea, diarrea, vomitare e tosse.

Sorgente: Prodotti Farmaceutici di Infinito