Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I ricercatori creano la nuova analisi del alto-contenuto per aumentare la sopravvivenza embrionale umana della cellula staminale

Una nuova tecnica per l'aumento dei tassi di sopravvivenza di cellule staminali embrionali umane rivoluzionerà il loro uso nella scoperta e nella terapia della droga.

Le cellule staminali embrionali umane muoiono spesso nella fase di isolamento facendo uso della disgregazione enzimatica o della placcatura a bassa densità, che limita la loro utilità per la scoperta e la ricerca di base della droga. Similmente, l'a tariffa ridotta del collegamento delle celle impiantate ostacola la terapia cellulare.

Ora, i ricercatori dalle università di Dundee, Glasgow e l'università di Heriot-Watt, Edimburgo, hanno prodotto un'analisi del alto-contenuto per la sopravvivenza embrionale umana della cellula staminale ed hanno usato questo per schermare un intervallo delle librerie di piccole molecole “del tipo di cavo„ e dei bioactives conosciuti.

In loro documento ha pubblicato nell'ambiente di conoscenza di ChemBio del giornale biochimico, Paul Andrew ed i colleghi descrivono come sono riuscito a trovare alcuni composti, chinasi proteiche, che hanno funzionato mirando alle chinasi ROCK2/PRK2. Egualmente hanno trovato quel pinacidil, un apri del canale di K+-ATP, usato spesso per il presupposto nel trapianto dell'organo, hanno effetti di pro-sopravvivenza delle cellule del hES attraverso un meccanismo indipendente dai sui effetti su farmacologia del canale ionico; questo composto inibisce ancora le chinasi ROCK2/PRK2 in vitro. 

I ricercatori dicono che la loro molecola del cavo è efficace nella promozione della sopravvivenza in tre linee cellulari differenti del hES e che i loro risultati sottolineano l'importanza critica del ROCK2/PRK2 che segnala la via nella sopravvivenza umana delle cellule embrionali.