Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Il tessuto adiposo perivascolare può piombo alla malattia cardiovascolare: Ricerca

I ricercatori all'università di Cincinnati (UC) hanno trovato che il grasso intorno all'esterno delle arterie può piombo allo sviluppo della malattia cardiovascolare e potrebbe essere collegato al suo inizio in persone con il diabete.

David Manka, PhD, un ricercatore nella divisione delle malattie cardiovascolari ed il suo gruppo ha trovato che questo grasso-noto come grasso animale perivascolare tessuto-ha potuto possibilmente piombo alla formazione di accumulazione grassa dentro delle arterie e potrebbe indurre l'accumulazione attuale a rompersi liberamente, piombo per segnare o l'attacco di cuore.

Questi risultati stanno presentandi al lettorato commemorativo di Russell Ross dell'associazione americana del cuore nella biologia vascolare: Concetti emergenti nella malattia vascolare il 16 novembre.

“L'obesità è un problema crescente, ma la maggior parte delle informazioni che stanno venendo dagli scienziati ed i clinici comprende adiposo viscerale tessuto-o la birra pancia-che piombo ad un elevato rischio della malattia cardiovascolare,„ Manka dice. “Il grasso che si sviluppa intorno alle più grandi arterie in tutto l'organismo in gran parte è stato trascurato. Con questo studio, abbiamo voluto vedere se avesse di effetto sull'inizio della malattia cardiovascolare, specialmente in diabetici o in coloro che è al rischio.„

Manka ed il suo gruppo hanno trapiantato il tessuto grasso intorno alle arterie dei modelli knockout del mouse che erano propensi per la malattia cardiovascolare ed il diabete.

“Il vostro mouse tipico non ha naturalmente quel tessuto adiposo perivascolare fuori dell'arteria,„ lui spiega. “Abbiamo trovato che la malattia e l'accumulazione hanno formato la destra dentro dell'arteria accanto al grasso trapiantato in questi modelli dei mouse. Oltre alla malattia, abbiamo trovato che questo tessuto grasso ha indotto i più piccoli vasi sanguigni a svilupparsi intorno ai più grandi vessles di sangue, chiamati il vassorum dei vasi, che non vediamo altrimenti. Entrambi effetti sono effetti locali sull'arteria adiacente.„

Manka dice che questo è la prima volta questo sviluppo è stato osservato.

“Prima di questo, non lo abbiamo conosciuto quale sono venuto formazione prima- di vassorum dei vasi o la formazione grassa nelle arterie,„ diciamo. “Se non avete l'esterno grasso dell'imbarcazione, non avrete l'attivazione del vassorum dei vasi, che è pensato per indurre i depositi grassi a rompersi, piombo per segnare o l'attacco di cuore. Stiamo provando a stabilire la causa - e - effettuiamo fra il vasorum dei vasi e l'instabilità della placca ed ora abbiamo il modello per provare questo.„

Manka dice che questi risultati indicano che il grasso perivascolare è sensibile alle indicazioni metaboliche e potrebbe essere il collegamento fra disfunzione metabolica e la malattia vascolare.

“Questa può essere una delle ragioni che i diabetici hanno aumentato le tariffe della malattia cardiovascolare,„ dice. “Ancora non conosciamo esattamente che cosa quel collegamento è. Il grasso perivascolare sta percependo questi stimoli metabolici e sta diventando disfunzionale stesso, traducendo all'infiammazione locale dell'imbarcazione.„

Manka dice che il punto seguente per i ricercatori è di identificare le vie molecolari che differenziale sono regolamentate nei vari generi di grasso per vedere quale causare malattia e quale sono collegati ad infiammazione.

“Possiamo poi provare a trovare i modi mirare loro e fermare o invertire gli effetti contrari di questo grasso perivascolare sulla malattia vascolare,„ dice. “Questi risultati ci aiuteranno a scoprire le terapie mirate a e possono piombo alla diagnosi più rapida, urtando il modo i medici diagnosticano e trattano la malattia cardiovascolare.„