Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Unità UV-C di Tru-D efficace nella diminuzione degli agenti patogeni su tutte le superfici ambientali nelle stanze del paziente ricoverato

I risultati di un ospedale di otto mesi studiano, “decontaminazione della stanza con radiazione UV,„ sono stati pubblicati nell'emissione dell'ottobre 2010 “di controllo di infezione e dell'epidemiologia dell'ospedale.„ Lo studio ha valutato la capacità di un'unità UV automatizzata, Tru-D, di decontaminare le stanze pazienti contaminate con MRSA, VRE, il C. difficile e uno sforzo di MDR del baumannii dell'acinetobatterio.

Il gruppo di ricerca di William A. Rutala, PhD, MPH, Maria F. Gergen, la TA (ASCP) e David J. Weber, il MD, MPH, ha intrapreso gli studi all'università di sanità di North Carolina dal 21 gennaio al 21 settembre 2009.

Gli studi epidemiologici indicano che i pazienti ospedalizzati nelle sale occupate precedentemente dalle persone infettate avvertono una tariffa significativamente più alta di acquisto degli organismi contagiosi dalle superfici ambientali. Le prove facendo uso degli indicatori fluorescenti rivelano che soltanto 48% delle superfici ambientali realmente sono disinfettati durante la pulizia terminale.

Questi studi identificano i problemi connessi con la disinfezione manuale e forniscono le opportunità sostanziali di migliorare l'ambiente paziente, mentre ispirano lo sviluppo delle unità di decontaminazione gradiscono il Tru-D automatizzato (disinfezione ultravioletta della stanza totale).

Durante la fase 1 della prova di North Carolina, MRSA, VRE, il baumannii dell'acinetobatterio ed i campioni difficile del clostridio sono stati collocati dietro gli oggetti ed all'interno della linea di mira dell'unità UV-C. I batteri vegetativi diminuiti UV-C conta da più di 99,9% in 15 minuti. La riduzione difficile della spora del C. era 99,8% in 50 minuti.

Per la fase 2, le stanze di isolamento per MRSA o i pazienti infettati VRE sono stati campionati. Dopo 15 minuti dell'esposizione UV-C, i ricercatori hanno trovato una diminuzione significativa in CFUs totale (384 contro 19), nei campioni positivi di MRSA (81 contro 2) e in MRSA contano per lastra grossa (37 contro 2). Le simili riduzioni sono state registrate per VRE.  

La riduzione significativa (3.3-3.9 log10) ha accaduto quando gli agenti inquinanti sono stati ombreggiati dall'esposizione diretta (per esempio, arretrato dei corrimani).

Il gruppo ha concluso che l'unità UV-C rispettosa dell'ambiente è efficace significativamente nella diminuzione degli agenti patogeni su tutte le superfici ambientali, sia linea di mira che ombreggiato.

I risultati degli studi pubblicati di Tru-D non dovrebbero essere interpretati o applicarsi a simile, prodotti del secondo livello. Tru-D è ETL quotato nella conformità all'UL STD 61010-1.

Source:

Lumalier Corporation