Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Studio indiano conferma la carenza di vitamina D, come fattore di rischio per la frattura dell'anca

New Delhi ricercatori dimostrano che i livelli di vitamina D può essere un indice utile per la valutazione del rischio di frattura dell'anca nelle persone anziane

Uno studio condotto da New Delhi India ha rivelato un alto tasso di carenza di vitamina D tra i pazienti con frattura dell'anca, confermando le conclusioni di simili studi internazionali che indicano carenza di vitamina D come fattore di rischio per la frattura dell'anca.

Un gruppo di 90 pazienti con frattura dell'anca è stato confrontato con un gruppo di controllo della stessa età, sesso e co-morbidità. Tra i pazienti che avevano subito fratture dell'anca, 76,7% hanno dimostrato di essere carente di vitamina D, come misurato dal siero 25 (OH) D livelli inferiori a 20 ng / ml. Inoltre, il 68,9% ha elevati livelli di PTH. In confronto, solo il 32,3% dei controlli aveva carenza di vitamina D ed il 42,2% ha elevati livelli di PTH (iperparatiroidismo secondario).

La carenza di vitamina D è stato collegato alla patogenesi dell'osteoporosi ed è sempre pensato di giocare un ruolo nella forza muscolare, alcuni tipi di cancro, sclerosi multipla e il diabete. Livelli di vitamina D sono molto bassi nella popolazione indiana in tutte le età, e potrebbe essere spiegato con la pigmentazione della pelle, abiti tradizionali e per evitare di luce solare.

I risultati dello studio confermano che Nuova Delhi livelli sierici di 25 (OH) livelli di D può essere un indice utile per la valutazione del rischio di frattura dell'anca nelle persone anziane.

Lo studio (OC13) è stato presentato al Regionali IOF - 1 ° Meeting Asia-Pacifico osteoporosi regionale che si terrà a Singapore dal 10-13 dicembre 2010. Abstracts del meeting sono stati pubblicati in International Osteoporosis, vol. 21, Suppl. 5, 2010.

Fonte: International Osteoporosis Foundation