Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I ricercatori scoprono che consumo di verdure dell'allium può abbassare l'osteoartrite del cinorrodo

I ricercatori all'College Londra e l'università di re di East Anglia hanno scoperto che le donne che consumano un livello di dieta nelle verdure dell'allium, quale aglio, cipolle e porri, hanno livelli più bassi dell'osteoartrite del cinorrodo.

I risultati, pubblicati nel giornale osteomuscolare di disordini di BMC, non solo evidenziano gli effetti possibili della dieta nella protezione contro l'osteoartrite, ma egualmente mostrano il potenziale per utilizzare i composti trovati nell'aglio per sviluppare i trattamenti per la circostanza.

Una relazione fra il peso corporeo e l'osteoartrite precedentemente è stata riconosciuta, sebbene ancora completamente non fosse capito. Questo studio è il primo del suo genere per ricercare più profondo nei reticoli e nelle influenze dietetici che potrebbero urtare sullo sviluppo e sulla prevenzione della circostanza.

L'osteoartrite è il modulo più comune dell'artrite in adulti, pregiudicante intorno 8 milione di persone nel Regno Unito e le donne sono più probabili svilupparla che gli uomini. Causa il dolore e l'inabilità pregiudicando il cinorrodo, le ginocchia e la spina dorsale nella popolazione di mezza età ed anziana. Corrente non c'è l'efficace trattamento all'infuori di sollievo di dolore e, infine, della sostituzione unita.

Lo studio, costituito un fondo per da ricerca Regno Unito di artrite, dalla fiducia di Wellcome e dalla fiducia medica di Dunhill, esaminata oltre 1.000 gemelli femminili in buona salute, molti di chi non ha avuto sintomi dell'artrite.

Il gruppo ha effettuato una valutazione dettagliata dei reticoli di dieta dei gemelli ed ha analizzato questi accanto alle immagini dei raggi x, che hanno catturato le dimensioni dell'osteoartrite iniziale nei cinorrodi, nelle ginocchia e nella spina dorsale dei partecipanti.

Hanno trovato quello in coloro che ha consumato una dieta sana con un'alta assunzione di frutta e delle verdure, specialmente allium quale aglio, là erano meno prova dell'osteoartrite iniziale nell'articolazione dell'anca.

Per studiare l'effetto protettivo potenziale degli allium più a fondo, i ricercatori hanno studiato i composti trovati in aglio. Hanno trovato quello che un composto ha chiamato i limiti del bisolfuro di diallyl la quantità di enzimi cartilagine-offensivi una volta presentato ad una varietà di cellula umana della cartilagine in laboratorio.

Il Dott. Frances Williams, autore principale dal dipartimento della ricerca gemellata all'College Londra di re, dice: “Mentre ancora non sappiamo se mangiando l'aglio piombo agli alti livelli di questa componente nella giunzione, questi risultati possono indicare il modo verso i trattamenti futuri e la prevenzione dell'osteoartrite del cinorrodo.

“È stato conosciuto a lungo che c'è un collegamento fra il peso corporeo e l'osteoartrite. Molti ricercatori hanno provato a scoprire che le componenti dietetiche influenzano la circostanza, ma questo è il primo studio della larga scala sulla dieta in gemelli. Se i nostri risultati sono confermati tramite gli studi di approfondimento, questo indicherà la strada verso intervento dietetico o la terapia farmacologica mirata a per la gente con l'osteoartrite.„

Il professor Ian Clark dell'università di East Anglia ha detto: “L'osteoartrite è un'emissione di salubrità importante e questo studio emozionante mostra il potenziale affinchè la dieta influenzi il corso della malattia. Con ulteriore lavoro per confermare ed estendere questi risultati iniziali, questo può aprire la possibilità di usando l'osteoartrite del trattamento di supplementi dietetici o di dieta in futuro.„