Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La proteina rapporti ROP18 di studio protegge il parassita in cellula ospite

I ricercatori alla scuola di medicina dell'università di Washington a St. Louis hanno imparato perché i cambiamenti in un singolo gene, ROP18, contribuiscono sostanzialmente ai moduli pericolosi del gondii del toxoplasma del parassita. La risposta probabilmente ha mosso la scienza un punto più vicino al nuovo toxoplasma di bordeggiare di modi ed a molti altri parassiti.

In uno studio pubblicato nel host & nel microbo delle cellule, gli scienziati indicano che la proteina ROP18 rende non valide le proteine della cellula ospite che schioccherebbero altrimenti una bolla che protettiva il parassita fa per se stesso. Il parassita mette la bolla sopra come una tuta spaziale formando una membrana intorno a se stesso quando entra nelle cellule ospiti. Ciò lo protegge dall'ambiente ostile dentro la cella, che lo ucciderebbe altrimenti.

“Se possiamo trovare le terapie che bloccano ROP18 ed altre proteine del parassita come, quello potrebbe dare al host il vantaggio nella battaglia contro l'infezione,„ dice primo l'autore Sara Fentress, un dottorando nel laboratorio di L. David Sibley, il PhD, professore di microbiologia molecolare.

L'infezione con il toxoplasma, o la toxoplasmosi, è più abituate al grande pubblico dalla raccomandazione che le donne incinte evitano cambiare la lettiera. I caponi sono infettati comunemente con il parassita, come sono un certi bestiame e fauna selvatica.

“Il ruolo esatto di ROP18 e di proteine relative nella malattia umana resta studiare,„ dice Sibley. “Ma i mouse sono host naturali del toxoplasma, così studia in mouse del laboratorio sono pertinenti alla diffusione dell'infezione.„

Gli epidemiologi stimano che altrettanto mentre si in ogni quattro esseri umani è infettato con il toxoplasma. Le infezioni causano tipicamente la malattia seria soltanto in pazienti con i sistemi immunitari indeboliti. In alcuni casi rari, sebbene, l'infezione in pazienti con i sistemi immunitari sani piombo alla malattia seria del sistema nervoso centrale o dell'occhio, o difetti congeniti o morte nei feti delle donne incinte.

Nel nuovo studio, Fentress ha indicato che la proteina ROP18 lega a classe A di proteine ospite conosciute come GTPases in relazione con l'immunità. Gli esami nelle colture cellulari e nei modelli dell'animale hanno provato che questa associazione piombo ad una reazione che rende non valido il GTPases, che avrebbe rotto normalmente la membrana protettiva del parassita.

“Con un'eccezione, esseri umani non abbia la stessa famiglia di GTPases in relazione con l'immunità,„ note di Fentress. “Ma abbiamo un simile gruppo di proteine immuni del riconoscimento chiamate proteine dell'guanylate-associazione e corrente stiamo provando per vedere se ROP18 disattiva queste proteine in cellule umane in modo analogo.„

I risultati hanno potuto essere applicabili ad altri parassiti ed agenti patogeni. La toxoplasmosi appartiene ad una famiglia dei parassiti che include il plasmodio del parassita, che causa la malaria. Tutti si circondano con le membrane protettive quando entrano nelle cellule ospiti.

“Il plasmodio non fa ROP18, ma secerne le proteine relative chiamate FIKK,„ dice Fentress. “È possibile essi egualmente agisce per contrastare i meccanismi di difesa ospite come le proteine dell'guanylate-associazione e di GTPases.„