Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

la carenza proteica Invecchiamento-Associata può piombo a cancro al seno positivo in donne

Il tipo più comune di cancro al seno in donne più anziane - cancro al seno positivo del ricevitore del progesterone e dell'estrogeno (ER/PR) - è stato collegato ad una proteina che respinge il danno cellulare in relazione con l'invecchiamento.

Un nuovo studio piombo dal ricercatore David Gius, M.D., Ph.D. del Centro del Cancro di Vanderbilt-Ingram, ora mostra come una carenza in questa proteina invecchiamento-associata può impostare la fase affinchè questi tumori si sviluppi.

I risultati, pubblicati in Cella Molecolare, forniscono informazioni che potrebbero assistere nella selezione, nella prevenzione e nel trattamento di questi cancri relativi all'età comuni.

Mentre i giovani non sono certamente la rabbia del cancro risparmiato, il cancro è soprattutto una malattia di invecchiamento, con la maggior parte dei casi che accadono nella gente oltre 50.

Tuttavia, i trattamenti biologici che sono alla base di questa associazione non sono chiari.

“La connessione fra invecchiamento e cancro è uno dei fenomeni stabiliti nella ricerca sul cancro,„ ha detto Gius, professore associato dell'Oncologia di Biologia, della Pediatria e di Radiazione del Cancro. “Il problema per rivolgere questo problema clinicamente significativo è che questo campo manca in vivo dei modelli per studiare questo.„

Nel fine degli anni 90, le proteine chiamate “sirtuins„ sono state collegate alla durata della vita estesa osservata in parecchie specie mantenute su una dieta calorico limitata. Queste proteine dipercezione del sirtuin sono sembrato difendere contro danno cellulare in relazione con l'invecchiamento.

Sirtuins è presente in tutti gli organismi viventi, con gli esseri umani che hanno sette proteine differenti del sirtuin.

“Quando (i sirtuins) sono stati scoperti, è sembrato ovvio concludere che ci potrebbe essere una connessione meccanicistica fra i geni che determinano la lunghezza della sopravvivenza e del cancro,„ Gius dicesse.

Precedentemente, mentre all'Istituto Nazionale contro il Cancro, Gius ed i colleghi hanno creato i mouse che mancano di alcuni di questi sirtuins. Hanno riferito il gennaio scorso in Cellula Tumorale che quando hanno tramortito Sirt3 - un sirtuin localizzato nei mitocondri, “le centrali elettriche„ cellulari - i mouse ha sviluppato i tumori positivi del petto di ER/PR, il tipo più comune di cancro al seno in donne postmenopausali.

Questi livelli aumentati anche esibiti dei tumori di danno i radicali liberi e “delle specie reattive dell'ossigeno„ (ROS) - compreso superossido, il metabolita primario di ossigeno nei mitocondri - che hanno fornito una bugna importante quanto a come la carenza Sirt3 potrebbe permettere questi tumori di svilupparsi.

“Il meccanismo, almeno in parte, dato che perché questi mouse si sviluppano cancro al seno positivo del ricevitore è ROS mitocondriale alterato, compreso superossido,„ Gius ha detto.

Ma come la carenza in un gene di longevità piombo il ROS aumentato non era chiaro.

Poiché il superossido è eliminato generalmente dalla cella con l'aiuto di un enzima di disintossicazione chiamato superossido dismutasi del manganese (MnSOD), Gius ha supposto che la carenza Sirt3 potesse regolamentare anormalmente MnSOD.

Nello studio corrente, i ricercatori indicano che i mouse knockout Sirt3 hanno fatto diminuire l'attività di MnSOD malgrado avere livelli normali della proteina.

Gius ed i colleghi hanno determinato che il MnSOD in mouse knockout Sirt3 è stato modificato anormalmente (con un gruppo “dell'acetile„) chimico ad un amminoacido specifico (lisina 122).

Questa modifica aberrante di MnSOD ha diminuito la capacità degli enzimi di disintossicare il superossido ed è sembrato spiegare l'aumento nel ROS nei tumori knockout del mouse Sirt3.

“Questi risultati indicano che il regolamento aberrante di MnSOD svolge un ruolo nel cancro al seno positivo del ricevitore,„ hanno detto Gius.

Gius ed i colleghi egualmente hanno sviluppato un anticorpo che può valutare lo stato di acetilazione di MnSOD, che può potenzialmente essere usato “per schermare i campioni di tessuto del petto per determinare che donne sono a rischio di (il cancro del positivo del ricevitore) o per la ricorrenza a causa di questo dysregulation di MnSOD.„

Ulteriormente, gli agenti che mirano all'acetilazione di questo amminoacido su MnSOD possono essere utili come terapie chemopreventive in donne a rischio di questi cancri e della ricorrenza, lui hanno notato.

Sorgente: Centro Medico di Vanderbilt University