Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I dermatologi invitano gli atleti ad essere informati della maggior parte delle infezioni comuni dell'interfaccia

Gli sport di squadra hanno una lunga storia dello stimolo la cooperazione, il cameratismo e dello spirito non Xerox sano fra gli atleti. Ma la prossimità che riunisce gli atleti egualmente può creare un ambiente per una miriade di infezioni contagiose dell'interfaccia. Ora, i dermatologi stanno invitando i compagni di squadra e le vetture ad essere informate degli stati di interfaccia più comuni causati dai batteri, dai virus e dai funghi che si presentano in atleti e nell'istruzione loro su come impedire uno scoppio diffuso.

Parlando oggi alla sessantanovesima riunione annuale dell'accademia americana della dermatologia (accademia), il dermatologo Brian B. Adams, M.D., il MPH, il FAAD, professore associato della dermatologia all'università di scuola di medicina di Cincinnati, stati di interfaccia discussi che derivano dall'interfaccia--interfaccia contatta fra gli atleti e come impedire gli scoppi nei gruppi di sport.

“Gli scoppi di tricofitosi, di herpes e di staphylococcus aureus meticillina-resistente (MRSA) si sono presentati al livello collegiale e e professionale della High School, nel mondo intero,„ ha detto il Dott. Adams. “Questi stati di interfaccia sono altamente contagiosi e possono spargersi abbastanza rapidamente attraverso i gruppi di sport, particolarmente se immediatamente non sono diagnosticati e non contenuti. Ecco perché gli atleti devono essere informati di questi rischi e come macchiare i segnali di pericolo di un'infezione dell'interfaccia.„

I batteri posano la minaccia reale contro gli atleti

I lottatori, tra altri atleti con il contatto dell'interfaccia--interfaccia, sono specialmente a rischio di impetigine di sviluppo - un'infezione altamente batterica dell'interfaccia caratterizzata dalle aree crostose e rosse color miele che possono essere che prude.  Occasionalmente, le bolle possono accadere.  

MRSA, un tipo di stafilococco che causa le infezioni che sono resistenti agli antibiotici comuni quali la meticillina, la penicillina, l'amoxicillina e il oxacillin, può a volte essere responsabile di impetigine. Lo scoppio di MRSA anche può comparire come un brufolo, un punto di ebollizione o ascesso, a volte con lo scarico il liquido o del pus. Queste lesioni possono essere rosse, gonfiato, caldo e tenero per toccare.

Dott. Adams condutto una rassegna recentemente pubblicata dell'avvenimento di MRSA in atleti che hanno trovato che il contatto fisico, gli impianti e le attrezzature comuni e l'igiene difficile tutta contribuiscono all'incidenza. Ha aggiunto che la ricerca indica che il calcio è lo sport il più comunemente riferito affinchè gli atleti fosse esposto alle infezioni di MRSA.

“I giocatori di football americano avvertono vari fattori che li predispongono alle infezioni di MRSA,„ ha detto il Dott. Adams. “Questi comprendono le lesioni dell'interfaccia che possono accadere sul campo da gioco, ustioni causate del tappeto erboso da tappeto erboso artificiale che può peggiorare il trauma dell'interfaccia e perfino l'unghia del piede incarnita di un atleta può piombo ad un'infezione di MRSA. Alcuni atleti sono anche portafili dei batteri nei loro radiatori anteriori.„

La diagnosi e la terapia rapide sono cruciali nel trattamento del MRSA e nell'impedire la diffusione fra i membri di gruppo. Il mupirocin antibiotico attuale può essere un efficace trattamento per alcuno, eppure il Dott. Adams ha notato che coloro che ha sviluppato una resistenza a questo farmaco attuale richiederanno un antibiotico orale.

Virus: Sparga facilmente, duro contenere

Un virus comune che è trasmesso facilmente egualmente in atleti e in non atleti è il virus Herpes simplex. Le bolle e le ferite contagiose di cause di questo virus intorno alla bocca, al radiatore anteriore, agli organi genitali ed alle intersezioni tra due fronti, ma alle loro possono accadere quasi dovunque sull'interfaccia, particolarmente in atleti. Presto nel corso della malattia, le lesioni compaiono come lesioni rosse non specifiche - poi acquisti le bolle raggruppate caratteristiche su una base rossa. Le ferite possono essere dolorose e sgradevoli e l'infezione deve essere individuata rapidamente e trattata per impedire la diffusione del virus fra i membri di gruppo.

“Il herpes simplex è così comune fra i lottatori - dove il contatto dell'interfaccia--interfaccia è inevitabile - che la circostanza è definita gladiatorum di herpes,„ ha detto il Dott. Adams. “Il trattamento include i farmaci antivirali orali e l'atleta può ritornare a pratica ed a concorrenza dopo i 4 - 5 giorni del trattamento. I lottatori che combattono con un partner infettato hanno quello nella probabilità tre di contratto della questa infezione dell'interfaccia, in modo da è cruciale che il virus è trattato ed atleti evitano la concorrenza durante il periodo di infezione.„

Micosi: Scoppi comuni negli sport di squadra

I corporis del Tinea (meglio conosciuti come tricofitosi) è una micosi che si sviluppa sul livello superiore dell'interfaccia ed è caratterizzato da un'eruzione circolare che prude e rossa con chiara interfaccia nel mezzo. Presto nella malattia, le lesioni non acquistano la forma classica dell'anello e non compaiono come lesioni rosse e rotonde relativamente non specifiche. Il più comunemente, le lesioni compaiono sulla testa, sul collo e sugli arti superiori e si sviluppano dopo che contatto dell'interfaccia--interfaccia con una persona commovente. Di nuovo, questa micosi è così comune fra i lottatori che il Dott. Adams ha aggiunto che è definito gladiatorum di corporis del tinea.

“La tricofitosi può accadere negli scoppi sui gruppi lottanti, pratiche e concorsi spesso d'interruzione,„ ha detto il Dott. Adams. “Tutto l'atleta con il contatto dell'interfaccia--interfaccia potrebbe sviluppare la tricofitosi, ma l'intensità del contatto vicino e dell'interfaccia esposta fa lottare lo sport di elevato rischio per questa micosi particolare. L'individuazione tempestiva ed il trattamento sono essenziali nel contenere la diffusione dell'infezione e corrente non ci sono a raccomandazioni basate a prova quanto a quanto tempo gli atleti con la tricofitosi dovrebbero evitare la concorrenza.„

Il Dott. Adams ha notato che i farmaci antifungosi attuali o orali sono efficaci nella tricofitosi di schiarimento e gli atleti dovrebbero vedere il loro dermatologo non appena notano tutte le lesioni insolite sulla loro interfaccia.

Un'altra micosi comune che gli atleti sono inclini è pedis del tinea, o il piede dell'atleta. Questo fungo particolare si sviluppa la cosa migliore negli ambienti scuri, umidi e caldi, facenti i piedi sudati uniti negli obiettivi principali delle scarpe atletiche. L'aspetto del piede dell'atleta può variare da personale - alcuni possono sperimentare staccare, incrinare o sottoporre a operazioni di disgaggio fra le dita del piede; altri possono avere il rossore, la operazione di disgaggio o siccità sulle sogliole e lungo i lati dei piedi. Il Dott. Adams ha notato che molte persone confondono spesso il piede dell'atleta interfaccia asciutta.

“Il piede dell'atleta può essere trattato con successo con uno dei molti antifungosi attuali non quotati in borsa screma, ma ci sono egualmente misure preventive che tutti gli atleti possono catturare per diminuire la diffusione di questo fungo,„ hanno detto il Dott. Adams. “I calzini dell'Umidità-wicking sono un imperativo, poichè i calzini del cotone intrappolano l'umidità e non dovrebbero essere durati dagli atleti. Dopo avere risolto o la concorrenza, gli atleti dovrebbero inondare immediatamente ed assicurarsi indossano i Flip-flop nella doccia o nello spogliatoio.„

Il Dott. Adams ha consigliato gli atleti, le vetture e gli istruttori atletici di essere informati di numerosi stati di interfaccia che possono contagiare chiunque che partecipa agli sport di squadra e vedere immediatamente un dermatologo se qualunque tipo di impetuoso insolito, di ferita o di cambiamento nell'interfaccia accade.

Source:

American Academy of Dermatology