Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Lo studio di fase III del ipilimumab di BMY contro il melanoma metastatico incontra il punto finale primario

Società di Bristol-Myers Squibb (NYSE: BMY) oggi annunciato che un test clinico -- conosciuto come studio 024 -- del suo ipilimumab composto d'investigazione ha incontrato il punto finale primario del miglioramento della sopravvivenza globale in pazienti precedente-non trattati con il melanoma metastatico. Lo studio 024 è stato destinato per valutare la sopravvivenza globale nella fase unresectable III o nei pazienti del melanoma di stadio IV che non hanno ricevuto la terapia priore. Lo studio confronta il ipilimumab 10mg/kg congiuntamente alla chemioterapia (dacarbazina) contro la chemioterapia da solo. Un estratto dei 024 dati sarà presentato alla società americana dell'oncologia clinica per la presentazione potenziale alla riunione annuale a giugno di questo anno.

Un archivario regolatore per il ipilimumab, in base ad uno studio conosciuto come 020, è corrente allo studio dagli Stati Uniti Food and Drug Administration ed altri servizi sanitari universalmente. Gli archivari sono basati sullo studio 020, che ha valutato la sopravvivenza globale nella fase unresectable precedente-trattata III o nei pazienti del melanoma di stadio IV. Lo studio 020 ha confrontato il ipilimumab 3 vaccino mg/kg + gp100 contro solo vaccino gp100 e il ipilimumab avanti contro il vaccino gp100 da solo. La data di PDUFA per l'archivario degli Stati Uniti è il 26 marzo 2011.

Source:

Bristol-Myers Squibb