Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Il modello di Zebrafish del melanoma umano rivela il nuovo gene del cancro

Esaminando le bande scure sugli zebrafish minuscoli non potreste prevedere che tenessero una bugna potenzialmente importante per la scoperta del trattamento per il melanoma micidiale della malattia della pelle. Eppure i melanocytes, le stesse celle che sono sono responsabili della pigmentazione delle bande di zebrafish e di colore della pelle umano, sono egualmente dove il melanoma nasce. Craig Ceol, PhD, assistente universitario di medicina molecolare all'Università di Facoltà di Medicina di Massachusetts e collaboratori a parecchie istituzioni, ha usato gli zebrafish per identificare un nuovo gene responsabile della promozione del melanoma. In un articolo descritto sul coperchio dell'emissione del 24 marzo della Natura, il Dott. Ceol ed i colleghi descrivono il gene dipromozione SETDB1.

“Abbiamo saputo per un po di tempo che ci sono una serie di geni che sono responsabili della promozione e della crescita del melanoma,„ hanno detto Ceol, che ha completato la ricerca mentre un collega postdottorale nel laboratorio del ricercatore Leonard Zon di Howard Hughes Medical Institute, MD, all'Ospedale Pediatrico Boston. “Con i metodi attuali, era stato difficile da identificare che cosa quei geni sono. Sviluppando il nuovo approccio descritto in questo documento, potevamo isolare SETDB1 come uno di quei geni.„

I Casi del melanoma, un modulo aggressivo del cancro di interfaccia, sono stati sull'aumento negli Stati Uniti: nel 2009 da solo, 68.000 nuovi casi sono stati diagnosticati e 8,700 persone sono morto della malattia. Sebbene rappresenti meno di 5 per cento di tutti i cancri di interfaccia, è responsabile della maggior parte delle morti dai cancri di interfaccia ed ha una prognosi difficile una volta diagnosticata nelle sue fasi avanzate. I segni In Anticipo del melanoma comprendono i cambiamenti alla forma o al colore delle mole attuali o l'aspetto di nuovo massello dovunque sull'interfaccia.

Circa 60 per cento dei casi umani del melanoma sono causati da una mutazione nel gene che determina la proliferazione dei melanocytes, le celle di BRAF responsabili della pigmentazione dell'interfaccia. Poiché la mutazione di BRAF egualmente è trovata nelle mole benigne, gli scienziati hanno supposto che la singola mutazione da solo non fosse abbastanza sufficiente per causare il melanoma. Ceol ed i colleghi hanno precisato per individuare altri geni implicati in questa malattia mettendo a fuoco sulle aree del genoma che sono state sovrarappresentate in celle del melanoma, supponenti che c'fossero geni in queste regioni che hanno permesso alle celle di svilupparsi incontrollate, piombo ai tumori cancerogeni. Per valutare i geni da una regione sovrarappresentata di cromosoma 1, Ceol ha creato una tecnica chiamata MiniCoopR per consegnare i geni della prova, uni alla volta, ai modelli transgenici di zebrafish con la mutazione melanoma-causante di BRAF. Questi pescano egualmente mancavano del tumore che sopprime il gene p53.

“La tecnica di MiniCoopR permette che noi costruiamo i melanocytes con qualsiasi geni vogliamo,„ ha detto Ceol. “Con, possiamo analizzare i diversi geni collocandoli nei melanocytes ed osservando come quei geni pregiudicano la crescita del melanoma.„

Scrupoloso analizzando più di 2.100 tumori da più di 3.000 zebrafish, i ricercatori hanno trovato quello in pesce con il gene SETDB1, il melanoma non solo è sembrato più presto, ma si è sviluppato più veloce ed invaso più profondamente nel muscolo vicino e nel tessuto spinale. Con questi nuove informazioni, i ricercatori hanno schermato 100 melanomi umani per il gene SETDB1. In 70 per cento dei tumori del campione, SETDB1 era presente agli alti livelli, indicanti che SETDB1 può partecipare alla formazione di maggioranza dei melanomi umani.„

Ulteriore analisi ha indicato che SETDB1 produce un enzima che gira altri geni inserita/disinserita ed è sovrarappresentato in altri moduli di cancro, quale il cancro ovarico, del petto e di fegato. “È chiaro che SETDB1 su-è regolamentato e che sta alterando i livelli di radioattività di altri geni,„ ha detto Ceol. “Poiché SETDB1 regolamenta parecchi geni, ancora non conosciamo quale dei sui obiettivi promuovono il melanoma.„

Anormalmente un ad alto livello dell'enzima SETDB1 può fornire ai clinici mezzi di identificazione del melanoma prima dei sintomi di esperienza dei pazienti. Può anche fornire un obiettivo attirante per intervento farmaceutico. “Gli Enzimi come SETDB1 sono particolarmente attraenti come obiettivi della droga perché sono così favorevoli ad inibizione dalle piccole molecole, in grado di potenzialmente bloccare il cancro che causa l'attività,„ ha detto Ceol.

Sorgente: Università di Facoltà di Medicina di Massachusetts