Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

CytRx per presentare a bafetinib lo studio preclinico risulta alla riunione annuale di AACR

CytRx Corporation (Nasdaq: CYTR), una società biofarmaceutica che si specializza in oncologia, oggi annunciata che i risultati da una serie di studi preclinici che dimostrano che il suo bafetinib del candidato della droga dell'oncologia inibisce la distruzione dell'osso in sistemi-modello sta presentando il 2 aprile 2011 all'accademia americana per la riunione annuale 102 di ricerca sul cancro (AACRnd ) a Orlando, Florida.

Dott. James Direttore scientifico di R. Berenson, medico & dell'istituto per ricerca sul cancro dell'osso & di mieloma, commentato, “come recentemente riferito, la nostra ricerca indica che il bafetinib, anche nelle concentrazioni basse, ha inibito significativamente le celle che causano la distruzione dell'osso che può piombo alle conseguenze devastanti in malati di cancro quali le fratture, l'osteoalgia e il hypercalcemia. Credo che il bafetinib certamente autorizzi lo studio supplementare in questa area.„

L'estratto, nominato “il bafetinib dell'inibitore della chinasi della tirosina (INNO-406) inibisce la formazione di osteoclasto ed il riassorbimento dell'osso,„ è basato su una serie di studi preclinici che valutano l'effetto di bafetinib sulle celle di osso (osteoclasti) dai pazienti di mieloma multiplo. Gli osteoclasti sono celle multinucleated dell'osso-resorbing derivate dai monociti che svolgono i ruoli critici nella ricostruzione dell'osso. Gli studi priori hanno indicato che le chinasi di Fyn e di Lyn hanno impatti negativi sugli osteoclasti, così potenzialmente la diminuzione del riassorbimento dell'osso. Bafetinib è un inibitore delle chinasi di Bcr-Abl, di Fyn e di Lyn, che hanno richiesto questi studi iniziali nella perdita dell'osso e nel riassorbimento dell'osso.

Per valutare gli effetti di bafetinib su formazione di osteoclasto e su riassorbimento dell'osso, i monociti derivati dai pazienti di mieloma multiplo e gli oggetti normali sono stati stimolati per formare gli osteoclasti ed allo stesso tempo sono stati trattati con bafetinib. Come parallela, lo stesso tipo di celle è stato trattato con acido zoledronic (Zometa), un inibitore di formazione di osteoclasto e di riassorbimento dell'osso corrente usati per impedire le complicazioni scheletriche per i pazienti con il mieloma multiplo, le malattie metastatiche dell'osso o l'osteoporosi. Bafetinib e l'acido zoledronic entrambi contrassegnato hanno inibito la formazione delle cellule di osteoclasto alle simili concentrazioni sia in mieloma multiplo che in monociti normali. Uno studio in vitro supplementare ha dimostrato che il bafetinib ha diminuito la formazione di osteoclasto bloccando la via che piombo alla trasformazione del monocito. In altri esperimenti, il bafetinib, anche alle concentrazioni basse, ha inibito significativamente il riassorbimento dell'osso ad un modo dipendente dalla concentrazione.

Il presidente e direttore generale Steven A. Kriegsman di CytRx ha dichiarato, “vediamo un'opportunità significativa con la capacità dei bafetinib di bloccare varie delle chinasi coinvolgere nel riassorbimento dell'osso come pure nella crescita della cellula tumorale. Parecchi cancri hanno un'alta incidenza delle metastasi dell'osso e il bafetinib può essere una terapia importante, da solo o congiuntamente ad altri agenti, trattare i tipi di tesi di tumori.„

CytRx corrente sta valutando il bafetinib in tre test clinici in corso: il test clinico del proof of concept di fase 2 di PERMETTERE in pazienti con un modulo della tardi-fase della leucemia conosciuto come la leucemia linfocitaria cronica del linfocita B ad alto rischio; un test clinico farmacocinetico in pazienti con i tumori cerebrali ricorrenti; ed il test clinico del carcinoma della prostata del proof of concept di fase 2 di PROACT in pazienti con carcinoma della prostata avanzato.

Source:

CytRx Corporation