Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I ricercatori dei terreni comunali del Cancro pubblicano il documento di MDMM in PLoS UN giornale

I terreni comunali del Cancro, un'iniziativa di CollabRx, un fornitore di tecnologia dell'informazione per personalizzare i trattamenti del cancro ed accelerare la ricerca, annuncia la pubblicazione di un modello molecolare di malattia del melanoma (MDMM) che classifica la malattia nei sottotipi molecolari, piuttosto che i sottotipi istologici o cellulari tradizionali e descrive le linee guida del trattamento per ogni sottotipo, compreso le analisi specifiche, le droghe ed i test clinici. Il documento, nominato “modello molecolare di malattia per il melanoma,„ da Vidwans ed altri, è stato pubblicato nell'emissione del 30 marzo di PLoS UNO.

Pubblicato come una rassegna “dinamica„ da un gruppo degli autorevoli ricercatori e dei clinici affiliati con l'iniziativa dei terreni comunali del Cancro, il MDMM è mantenuta online, curated dagli autori e continuamente è aggiornata basato su input dalla comunità del melanoma per riflettere gli ultimi avanzamenti scientifici, clinici e tecnologici nella ricerca sul cancro e nel trattamento. Il MDMM è progettato come interfaccia fra la ricerca e le comunità cliniche in cui i ricercatori possono imparare dai risultati clinici raffinare i sottotipi molecolari ed i clinici possono utilizzare le ultime informazioni di sottotipo nelle decisioni del trattamento. In questo modo, il modello online di malattia del melanoma si trasforma nella memoria di una comunità d'apprendimento adattabile e rapida che fornisce ad ogni paziente il risultato migliore mentre cumulare risulta sopra tutti i pazienti per avanzare il livello di cura.

Il MDMM consiste di un insieme dei sottotipi molecolari “perseguibili„ e delle linee guida di pratica proposte per il trattamento dell'ogni sottotipo: quali terapie (approvate o sperimentali) dovrebbe essere considerato e quale sono controindicate. Un sottotipo molecolare del melanoma è definito senza bloccare mentre quei tumori che contengono lo stesso insieme dei difetti (soprattutto genetici) molecolari e delle loro vie associate. Un sottotipo è reputato perseguibile se c'è sia un'analisi CLIA-approvata per determinare se misure date di un tumore che classificazione che almeno una terapia mirata a approvata dalla FDA o sperimentale con efficacia potenziale per quel sottotipo.

Dott. commentato Keith Flaherty, Direttore di terapeutica inerente allo sviluppo al policlinico di Massachusetts ed all'editore dei codirettori del melanoma dei terreni comunali del Cancro: “Mentre le fasi precedenti del melanoma possono essere trattate con successo dall'asportazione chirurgica, le fasi avanzate sono unicamente refrattarie alla chemioterapia standard. Gli sviluppi recenti nella nostra comprensione dei driver molecolari di questa malattia piombo ad una nuova generazione di terapie mirate a che sono risultare efficace in pazienti di cui i tumori harbor determinati difetti genetici. Piuttosto che trattando il melanoma come singola malattia, ha significato stratificare i tumori nei sottotipi molecolari e trattare ciascuno con le terapie più appropriate.„

Il modello molecolare di malattia per il melanoma è il primo di molti tali modelli pianificazione dai terreni comunali del Cancro, l'iniziativa aperta di scienza per l'oncologia personale che inizialmente è stata riunita da CollabRx. I terreni comunali del Cancro sta creando una rete di rapida che impara le comunità in cui i medici, gli scienziati ed i pazienti collaborano per fornire ad ogni paziente il risultato migliore personalizzando la terapia basata sul sottotipo genomica del tumore. CollabRx sta sviluppando le applicazioni basate sul Web ed i servizi che facilitano questa collaborazione; il primo di questi, il cercatore mirato a di terapia - il melanoma, fa leva il MDMM per trovare i trattamenti mirati a al profilo molecolare specifico di un paziente.

“I terreni comunali del Cancro mette il paziente alla parte frontale di esperimento notevole “nella medicina di traduzione„ - una in cui la biologia molecolare di base, i metodi di calcolo e una rete di esperti e di istituzioni collaborano per trovare le soluzioni mediche personali,„ ha detto Donald Kennedy, il Ph.D., il redattore capo, la scienza (2000-2008). “Il nostro scopo è di eseguire questo ciclo di traduzione in tempo reale, di modo che che cosa è istruito da un paziente può essere diffuso a tempo aiutare il seguente. Avendo i ricercatori, i clinici e pazienti sulla stessa piattaforma, possiamo eliminare gli anni del percorso standard da un'osservazione ad una prova ad una presentazione di conferenza o della pubblicazione, all'incorporazione nelle linee guida di pratica convenzionali.„

La formazione di terreni comunali del Cancro è stata determinata dal presidente e direttore generale di CollabRx, dal Dott. Jay il M. (Marty) Tenenbaum, da un riuscito imprenditore della tecnologia e dal superstite del melanoma, di cui la diagnosi personale di un cancro altamente letale lo ha costretto a cercare i nuovi modi innovatori affinchè i medici ed i pazienti ottenesse le informazioni ed accedere a ai trattamenti di salvataggio. Dott. detto Tenenbaum: “Abbiamo oggi un bisogno urgente per un nuovo, paradigma personale di trattamento del cancro - uno che sfrutta la genomica per generare più informazioni da ogni paziente, specialmente le informazioni su cui droghe sono probabili lavorare il più bene in pazienti specifici. Un tal approccio permette alle droghe di essere provato con meno pazienti, permettendo che noi facciamo leva che cosa impariamo al livello molecolare attraverso molti cancri e rapido sviluppiamo i nuovi usi privi di marca per le terapie mirate a approvate. Per di più, fornisce ad ogni paziente il trattamento ottimale.„