Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Pazienti con RLS più probabile sviluppare le circostanze cardiovascolari

I risultati da uno studio di gruppo retrospettivo biennale presentato alla sessantatreesima riunione annuale dell'accademia americana della neurologia (AAN), Hawai, Stati Uniti, hanno indicato che i pazienti erano sensibilmente più probabili sviluppare i termini (CV) cardiovascolari, compreso ipertensione, i dysrhythmias cardiaci e le malattie di cuore ischemiche croniche dopo una diagnosi iniziale di RLS, rispetto ai comandi senza RLS.

“Questi risultati suggeriscono un'associazione significativa fra una diagnosi di RLS e le registrazioni successive delle circostanze cardiovascolari importanti e costruiscono su prova precedente che suggerisce che RLS possa essere un fattore di rischio per la malattia cardiovascolare. I risultati confermano l'esigenza della diagnosi precoce di RLS in moda da potere riflettere i pazienti per lo sviluppo successivo degli eventi cardiovascolari seri,„ autore commentato di studio, il Dott. Florent Richy, testa dell'epidemiologia globale, UCB e professore dell'aggiunta dell'epidemiologia all'università di Liegi, Belgio.

Lo studio di gruppo retrospettivo biennale ha abbinato le cartelle sanitarie degli Stati Uniti di 3.485 pazienti di RLS a quelle di 3.485 comandi sani. L'età media era di 55 anni e rapporto femminile/maschio era 2,34. Lo studio ha studiato il rischio di eventi importanti di rischio del cv fra i pazienti diagnosticati con RLS.  Le diagnosi del cv più frequenti osservate erano ipertensione (48%), dysrhythmias cardiaci (9,3%), malattie di cuore ischemiche croniche (8,5%), occlusione e stenosi delle arterie cerebrali (2,81%), cardiomegalia (2,50%) e malattia di cuore ipertesa (2,43%).

Durante questo periodo di osservazione biennale, i pazienti di RLS hanno avuti un rischio maggior 12% di sviluppare tutto l'evento del cv confrontato ai comandi sani (p<0.01). Il rischio relativo (ci di 95%) per gli eventi del cv per la categoria era, in ordine decrescente: altri moduli (non ischemici) delle malattie cardiovascolari, 1,33 (1,20; 1,47); malattie cerebrovascolari, 1,31 (1,12; 1,53); malattia della circolazione polmonare, 1,28 (0,86; 1,92); malattie di cuore ischemiche, 1,20 (1,06 - 1,35); malattie delle arterie, 1,19 (1,01; 1,43); ed ipertensione, 0,99 (0,84; 1,03).

Source:

UCB