La professione d'infermiera urologica pubblica la ricerca della nicturia di NAFC in donne americane di mezza età

La ricerca dall'associazione nazionale per continenza (NAFC) circa nicturia in donne americane di mezza età compare nella questione attuale di professione d'infermiera urologica, della Gazzetta ufficiale della società degli infermieri urologici e dei soci (SUNA). Lo scopo di questa ricerca era di valutare la severità della vescica iperattiva (OAB) e la nicturia in donne americane di mezza età, i loro atteggiamenti circa il trattamento di ricerca e l'impatto dei sintomi di OAB, compreso nicturia, su qualità di vita.

L'associazione urologica americana (AUA) definisce la nicturia come “la necessità di urinare almeno due volte durante la notte.„ Questa definizione è stata utilizzata da NAFC in questo studio per analizzare l'impatto di nicturia. A nome di NAFC, ricerca di Kelton, ad una ditta di servizi basata a California di vendita e di ricerca dei consumatori, interviste online amministrate fra il 18 marzo e 31 marzo 2009 con 1.111 donna americana. Un gruppo di controllo è stato compreso 500 femminili, le vittime non-OAB, le età 40-65. La 611 donna rimanenti con i sintomi di OAB è stata divisa in tre categorie: donne che non sono state curate mai, donne che corrente stavano subendo il trattamento e le donne che hanno fermato il loro trattamento.

Sulla base di questo studio, 63% delle donne americane nazionalmente rappresentate, nel gruppo di controllo, ha riferito che non ottenere abbastanza sonno interrompe il loro senso “di normalità.„ I risultati di questo studio illustrano come la nicturia urta la qualità di vita e potrebbe essere un fattore per l'interruzione del senso di una persona di normalità. NAFC ha trovato quella quasi metà delle donne con il rapporto di OAB che avvertono la nicturia, con 1 nella nicturia severa d'esperimento 5, andando ai bagni quattro o più volte alla notte. I dichiaranti con nicturia erano più probabili riferire la sofferenza dalla depressione che quella auto-segnalazione OAB ma senza nicturia. Questi risultati indicano che la nicturia urta significativamente la qualità di vita di una donna. Le donne con OAB compreso nicturia sono non di più probabili cercare il trattamento per i loro sintomi che le donne senza nicturia e coloro che ha ottenuto il trattamento non hanno avute esperienze positive. Dai risultati di questo studio, NAFC raccomanda che i fornitori di pronto intervento indirizzino OAB e la nicturia durante le visite del regular con i pazienti e che i medici di specialità dovrebbero fare lo sforzo extra per informare i pazienti di tutte le opzioni del trattamento e per tenerle impegnate nel loro trattamento.

Source:

National Association For Continence