Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La melatonina può contribuire a combattere l'obesità ed i rischi connessi con

L'università di ricercatori di Granada ha provato che la melatonina - un ormone naturale prodotto dall'ente aiuta nell'obesità gestente - anche senza diminuire l'assunzione di alimento, migliora il profilo del lipido di sangue - come diminuisce il triglicerids-, aumenta il colesterolo di HDL e diminuisce il colesterolo di LDL.

La melatonina è trovata in piccola quantità in alcuni frutta e verdure come senape, bacche di Goji, mandorle, semi di girasole, cardamomo, finocchio, coriandolo e ciliege. Quindi, l'assunzione di questo genere di alimento potrebbe aiutare nell'obesità gestente ed impedendo le malattie di cuore si è associato all'obesità ed alla dislipidemia.

Prove con i ratti

L'università di ricercatori di Granada ha analizzato nei giovani ratti obesi diabetici di Zucker gli effetti di melatonina sull'obesità, sulla dislipidemia e sull'ipertensione associate all'obesità. La melatonina è risultata utile per i giovani ratti che ancora non avevano sviluppato alcun methabolic o malattia di cuore. I ricercatori ritengono che la melatonina potrebbe aiutare nell'impedire le malattie di cuore associate all'obesità ed alla dislipidemia.

Per concludere, gli autori specificano che, se questa che trovano sono confermate in esseri umani, l'amministrazione di melatonina e l'assunzione di alimento che contenente la melatonina potrebbe essere uno strumento utile per combattere l'obesità ed i rischi si sono associati a.