Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Il secondo oggetto si è iscritto alla prova embrionale umana di terapia di cellula staminale per la lesione toracica sua-acuto del midollo spinale

Il memoriale nordoccidentale, il banco di Feinberg e RIC continuano a fucinare le andature di collaborazione in uno sforzo per aiutare la gente con le lesioni severe del midollo spinale

I ricercatori all'ospedale commemorativo nordoccidentale, alla scuola di medicina di Feinberg di Northwestern University ed all'istituto di ripristino di Chicago (RIC) recentemente hanno iscritto il loro primo oggetto ad una prova clinica nazionale della ricerca ad una di una terapia basata a cella del gambo embrionale umano per i partecipanti con una lesione toracica sua-acuto del midollo spinale. Ciò è soltanto la seconda iscrizione in tutta la nazione nello studio promosso da Geron Corp. (Nasdaq: GERN). Nordoccidentale è corrente uno di cinque siti aperti per l'iscrizione tematica.  La prova iscriverà fino a 10 oggetti nazionalmente.

“Siamo molto emozionanti annunciare la seconda iscrizione in questo studio della pietra miliare, che è il primo per valutare gli effetti delle celle derivate dalle cellule staminali embrionali negli oggetti con le lesioni severe del midollo spinale,„ abbiamo detto il ricercatore nazionale Richard Fessler, M.D., Ph.D., chirurgo al memoriale nordoccidentale e professore del cavo di ambulatorio neurologico al banco di Feinberg. “L'iniezione delle celle del progenitore del oligodendrocyte direttamente nella lesione del midollo spinale è un modo razionale tentare di arrestare o invertire il danno strutturale nel midollo spinale causato tramite il trauma severo.„

Il partecipante ha ricevuto un'iniezione delle celle durante il fine settimana a commemorativo nordoccidentale ed ora subirà un corso progressivo di cura di ripristino e l'intervento a RIC.

“Il gruppo di RIC degli specialisti di ripristino di lesione del midollo spinale personalizza la pianificazione di cura del ripristino di ogni paziente, che può comprendere la terapia di camminata robot ed altre procedure per facilitare la riparazione neurologica ed il ripristino del partecipante,„ ha detto David Chen, M.D., Direttore medico del programma di riabilitazione di lesione del midollo spinale di RIC.  “a RIC, riparare l'abilità di un paziente è il nostro obiettivo e l'applicazione scientifica delle cellule staminali embrionali offre la nuova speranza emozionante per il ripristino.„

L'obiettivo principale della prova di fase I è di valutare la sicurezza e la tollerabilità delle celle speciali chiamate celle del progenitore del oligodendrocyte, derivate dalle cellule staminali embrionali umane, quando sono iniettate nella lesione del midollo spinale degli oggetti paralizzati. Le lesioni devono accadere in due settimane affinchè qualcuno siano ammissibili per la procedura. Oltre alla sicurezza di valutazione, lo scopo secondario della prova è di vedere se le cellule staminali migliorano il controllo o la sensazione neuromuscolare nel circuito di collegamento o nelle estremità inferiori.

“Il primo destinatario che riceve l'iniezione delle celle del progenitore del oligodendrocyte più di sei mesi fa non ha avvertito alcuni eventi avversi seri attribuiti al trapianto della cellula staminale fin qui,„ ha detto Fessler. “Rimane troppo presto nella prova determinare il miglioramento nel controllo o nella sensazione neuromuscolare.„

Negli studi sugli animali precedenti, queste cellule staminali hanno dimostrato l'abilità a remyelinate o ricoprono le cellule nervose danneggiate che hanno perso la loro capacità di condurre gli impulsi elettrici giù l'assone. Le cellule staminali egualmente hanno indicato i beni di stimolazione della nervo-crescita che piombo al ripristino della funzione nei modelli animali della lesione acuta del midollo spinale.

Gli oggetti ammissibili per la prova di fase I avranno documentato la prova (grado A del disgaggio di danno dell'ASIA) della lesione dal punto di vista funzionale completa del midollo spinale su un livello neurologico di T3 ai segmenti spinali T10 ed acconsentire per avere GRNOPC1 iniettato nei siti della lesione fra i 7 e 14 giorni dopo la lesione.

Source:

Northwestern Memorial Hospital