Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Linezolid più efficace delle vancomicine nella cura dei pazienti arieggiati con la polmonite di MRSA: Studio

Il linezolid antibiotico può essere più efficace delle vancomicine nella cura dei pazienti arieggiati che sviluppano la polmonite meticillina-resistente di staphylococcus aureus (MRSA) come conseguenza della loro ventilazione, secondo gli studi intrapresi globalmente dai ricercatori americani e francesi.

Lo studio sarà presentato alla conferenza internazionale 2011 del ATS a Denver.

“Alla conclusione del periodo del trattamento in questo studio, linezolid ha offerto statisticamente le più alte tariffe significative di successo clinico e microbiologico in pazienti con polmonite ventilatore-associata di MRSA (VAP) che alle le vancomicine basate a peso che dosano, suggerenti che in pazienti severamente malati con MRSA VAP, il linezolid esegue bene e bene è tollerato,„ ha detto lo studio l'autore Andrew F. Shorr, il MD, il MPH, direttore associato della medicina polmonare e critica di cura al centro in Washington, DC dell'ospedale di Washington.

MRSA è un'infezione batterica che è altamente resistente ad alcuni antibiotici. VAP è una frequente complicazione di ventilazione, specialmente in pazienti che subiscono il trattamento a lungo termine; circa 15 per cento dei casi di VAP sono dovuto MRSA. In questi pazienti, trovare un farmaco che può gestire l'infezione senza causare gli effetti secondari pericolosi può essere provocatoria. Ancora ha considerato un trattamento primario per molti pazienti di MRSA VAP, l'efficacia del vancomycin storicamente è stata limitata ed ha inviato i clinici su una ricerca di opzioni più efficaci del trattamento.

“La polmonite contratta durante l'ospedalizzazione rimane una sfida importante nella cura dei pazienti criticamente malati e MRSA è un agente patogeno che rimane collegato con i risultati difficili,„ il Dott. Shorr ha notato.

In questo studio, i ricercatori hanno reclutato 286 pazienti con MRSA VAP ed i pazienti sono stati ripartiti con scelta casuale al trattamento con le vancomicine o il linezolid. I pazienti in entrambi i gruppi erano simili riguardo a dati demografici, la severità della malattia e malattie di accompagnamento. VAP è stato definito in base alla presenza di segni e di sintomi clinici di polmonite, con nuova o prova evolventesi sui raggi x, in pazienti che avevano subito almeno 48 ore di ventilazione meccanica. I dati in questi pazienti con VAP rappresentano un sottogruppo da una grande prova nella polmonite nosocomiale di MRSA. I ricercatori hanno misurato sia il successo clinico, che estirpazione richiesta dell'agente patogeno con i segni clinici di miglioramento che successo microbiologico, in base ai risultati ottenuti dalle culture. Il successo clinico è stato misurato alla conclusione del trattamento (EOT) - circa 10 giorni dopo l'iscrizione - ed alla conclusione del periodo di studio (EOS) - i circa 28 giorni dopo l'iscrizione. Gli eventi avversi egualmente sono stati misurati, con i tassi di mortalità.

“Questi dati rappresentano un sottogruppo di gente iscritta ad un più grande test clinico che confronta queste due droghe per il trattamento di polmonite ospedale-acquistata MRSA,„ il Dott. Shorr hanno notato. “I pazienti con VAP hanno rappresentato circa 75 per cento delle persone nell'intera prova.„

Alla conclusione del trattamento, i ricercatori hanno trovato che i pazienti curati con linezolid hanno avuti un indice di successo clinico di 78,6 per cento confrontati ad un indice di successo clinico di 65,9 per cento in pazienti curati con le vancomicine. Alla conclusione dello studio, i pazienti curati con linezolid hanno avuti un indice di successo clinico di 52,1 per cento mentre quelli trattati con le vancomicine hanno avuti un indice di successo clinico di 43,4 per cento.

Gli indici di successo microbiologici con linezolid erano 76,6 per cento confrontati a 57,7 per cento alle vancomicine alla conclusione del trattamento e 56,2 per cento a linezolid a 47,1 per cento alle vancomicine alla conclusione dello studio.

Gli eventi ed i tassi di mortalità avversi erano simili fra entrambi i gruppi.

“Le tariffe della maturazione ai tempi del trattamento di rifinitura erano più alte in persone curate con linezolid rispetto alle vancomicine,„ il Dott. Shorr ha detto. “La differenza in maturazione valuta il linezolid ancora favorito alla conclusione dello studio, ma la differenza non era statisticamente significativa. Non c'era differenza nella mortalità fra i due trattamenti ed entrambi sono sembrato tollerati bene.„

Il Dott. Shorr ha detto che questi risultati concederanno a clinici le più vaste opzioni quando cura i pazienti con MRSA VAP.

“Riguardo a pratica clinica i nostri risultati indicano che ci sono parecchie scelte per il trattamento di MRSA VAP, compreso linezolid,„ ha detto. “I nostri dati egualmente suggeriscono che rimaniamo incerti come dosare ottimamente le vancomicine per polmonite.„