Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Nuovo studio clinico di ricerca per confrontare due farmaci per disordine bipolare

I pazienti con disordine bipolare possono essere ammissibili per un nuovo studio clinico della ricerca che confronta due farmaci -- quetiapine (Seroquel), un farmaco distabilizzazione antipsicotico di seconda generazione ampiamente prescritto e litio, lo stabilizzatore d'oro standard di umore.

L'ospedale NewYork-Presbiteriano/centro medico di Weill Cornell è uno di 10 siti nazionalmente -- ed il solo sito nella maggior area metropolitana di New York -- partecipando (iniziativa clinica di risultati di salubrità nell'efficacia comparativa) allo studio CHOICE. La ricerca è costituita un fondo per da una concessione $10 milioni dall'agenzia degli Stati Uniti per qualità della ricerca di sanità (AHRQ).

“Le droghe antipsicotiche lungamente sono state conosciute per essere utili per il trattamento di disordine bipolare, ma gli effetti secondari e la tossicità neurologici hanno limitato il loro uso a lungo termine. Le buone notizie sono che le droghe antipsicotiche della nuovo-generazione come il quetiapine sembrano essere efficaci mentre avendo meno effetti secondari neurologici,„ dice il Dott. James H. Kocsis, il ricercatore principale del sito, Direttore della clinica della ricerca di disordini affettivi di Payne Whitney all'ospedale NewYork-Presbiteriano/centro medico di Weill Cornell e professore della psichiatria all'istituto universitario medico di Weill Cornell. “In questo contesto, è importante che confrontiamo l'utilità relativa degli stabilizzatori antiquati dell'umore come litio e le più nuove droghe antipsicotiche di seconda generazione -- con lo scopo finale di miglioramento del trattamento a lungo termine per i pazienti con disordine bipolare.„

I ricercatori seguiranno 480 pazienti con disordine bipolare ripartito con scelta casuale ad uno dei due farmaci durante un semestre. I partecipanti possono continuare a catturare altre prescrizioni, quali gli antideprimente, finchè non sono droghe antipsicotiche. I pazienti con disordine bipolare hanno bisogno spesso di tre farmaci di ritenere bene, spiega il Dott. Kocsis.

Source:

NewYork-Presbyterian Hospital/Weill Cornell Medical Center