Il mutamento climatico può nuocere alla salubrità della gente indigena

L'Artide canadese. La giungla amazzoniana. Le frange di una foresta pluviale africana.

Questi sbarchi sono domestici ad alcuna della gente isolata e più vulnerabile nel mondo - le popolazioni autoctone del Canada, del Perù e dell'Uganda. A causa della loro dipendenza dallo sbarco per alimento e l'acqua, la salubrità della gente indigena è influenzata specialmente dai cambiamenti climatici. Effettivamente, già stanno vedendo gli effetti drammatici dovuto le temperature cambianti.

I cacciatori inuit nell'Artide sono caduto attraverso banchisa di fusione in anticipo mentre cercano le guarnizioni. Per la prima volta, ci sono stati epidemie di malaria, una malattia trasmessa dalle zanzare, fra i pigmei di Batwa dell'Uganda. Nel Perù, le circostanze fredde senza precedenti l'anno scorso - inferiore a 10 gradi di Celsius - piombo ad uno scoppio di polmonite fra la gente di Shawi e di Shipibo, che ha nè l'abbigliamento nè l'alloggio per proteggerli dal freddo.

Inoltre, oltre ai più grandi mutamenti climatici che accadono in queste aree, in ogni caso, il cambiamento sociale economico e rapido a causa dell'estrazione di minerale, della foresta e delle risorse petrolifere (secondo il paese), sta avendo un effetto significativo sia sul clima che sulla salubrità dei gruppi indigeni.

Ma non è appena una storia in pieno della sorte avversa e del buio. Ora, un gruppo pluridisciplinare degli studiosi dall'Uganda, il Perù ed il Canada sta precisando per studiare entrambi gli alcuni degli effetti sulla salute di mutamento climatico sui gruppi indigeni, con alcuni dei fattori che possono aiutarli per adattarsi ad alcuni di questi cambiamenti. Piombo il progetto sia DRS. James Ford e Lea Berrang-Ford del servizio di McGill di geografia.

Il progetto di ricerca ha alcuni scopi molto concreti. Uno degli obiettivi è di pilotare un intervento per comunità. I suggerimenti variano dalla piantatura degli orto domestici medicinali nell'Uganda, a creare i gruppi illuminazione diffusa di conoscenza tradizionali del web online di salubrità nell'Artide e dallo sviluppare i programmi di formazione tecnici agricoli nel Perù. Lo scopo degli interventi pilota è di trovare le soluzioni che possono aiutare le comunità a adattarsi e che possono essere sottoposte a operazioni di disgaggio su in futuro.

Più informazioni sulla ricerca:

  • Ha in base ad un approccio “dal basso„ di lavoro molto attentamente con gli indigeni e le loro organizzazioni, piuttosto che un approccio “dall'alto in basso„ determinato dal clima e dalla modellistica epidemiologica.
  • In tutti e tre i paesi, i gruppi indigeni hanno identificato due aree d'interesse principali nel corso delle riunioni preliminari: acqua obbligazione e alimento-obbligazione. Per i gruppi indigeni nell'Uganda e nel Perù, la gente era egualmente si è preoccupata per un aumento nelle malattie vettore-sopportate. In ciascuna della gente delle comunità ha detto che è stata interessata specialmente circa gli effetti sulla salute di mutamento climatico sui bambini e sugli anziani, gruppi che sono particolarmente vulnerabili alla malattia.
  • In tutti e tre i paesi, i sistemi correnti di salubrità combinano le tecniche curative tradizionali con medicina allopatica “occidentale„. Effettivamente, sia nella ricerca pilota dell'Uganda che del Perù ha rivelato che la medicina tradizionale è la prima risposta quando i membri del gruppo incontrano i problemi sanitari.
  • Uno scopo ulteriore è di formare le guide a livello comunitario di adattamento in ogni comunità indigena che può potere contribuire ad attenuare i problemi sanitari fra gli indigeni in futuro.