La combinazione di LA/hypnosis durante la chirurgia può aiutare il trattamento curativo, diminuisce l'uso della droga ed il tempo di degenza in ospedale

Facendo uso di una combinazione di ipnosi e di anestesia locale (LA) per determinati tipi di chirurgie può aiutare il trattamento curativo e diminuire l'uso ed il tempo della droga passati in ospedale, anaesthesiologists hanno trovato. La combinazione potrebbe anche contribuire ad evitare la ricorrenza e le metastasi del cancro, secondo la nuova ricerca da presentare oggi (domenica) al congresso europeo di anestesiologia a Amsterdam.

Il professor Fabienne Roelants ed il Dott. Christine Watremez, dal dipartimento dell'anestesiologia alla st Luc di Universitaires delle cliniche, UCL, Bruxelles, Belgio, hanno studiato l'impatto di utilizzare la LA e l'ipnosi in determinati generi di chirurgia del cancro al seno e nella tiroidectomia (rimozione dell'tutto o una parte della ghiandola tiroide). “In tutto dell'anestesia locale di queste procedure è fattibile ma non, da sè, sufficiente per assicurare comodità paziente,„ dice il professor Roelants.

Nel primo studio, 18 donne su 78 hanno avute ipnosi per una serie di procedure chirurgiche del cancro al seno - quadrantectomy (mastetomia parziale), biopsia di vertice della sentinella (esame del primo linfonodo o gruppo di linfonodi probabilmente da raggiungere riproducendosi per metastasi le cellule tumorali) e dissezione ascellare (aprendo l'ascella per esaminare o eliminare alcuno o tutti linfonodi) - mentre il resto ha avuto l'anestetico generale (GA) o le stesse operazioni. Sebbene i pazienti che sono stati ipnotizzati spendano alcuni minuti di più nella sala operatoria, l'uso della droga dell'opioide nel primo gruppo notevolmente è stato diminuito, come era tempo nella degenza in ospedale della stanza e di ripristino.

Nello studio della tiroide, i ricercatori hanno paragonato i risultati di 18 pazienti nel gruppo di LA/hypnosis a 36 chi ha avuto GA. Entrambi i gruppi video-avevano assistito la tiroidectomia, nel tentativo di fare diminuire l'invasività della procedura senza diminuire la comodità paziente. Ancora una volta l'uso della droga, la stanza di ripristino ed i tempi di degenza in ospedale notevolmente sono stati diminuiti fra il gruppo di LA/hypnosis.

“Oltre a diminuire l'uso della droga ed il tempo di degenza in ospedale, potere evitare l'anestesia generale in chirurgia del cancro al seno è importante perché conosciamo che l'anestesia locale può bloccare la risposta dello sforzo dell'organismo a chirurgia e potrebbe quindi diminuire la diffusione possibile delle metastasi,„ il professor Roelants diremo.

“Insieme ad altri anaesthesiologists all'ospedale, siamo specializzati nell'ipnosi,„ dice il Dott. Watremez. “Sebbene ci siano precauzioni speciali da catturarla - per esempio, solo il hypnotherapist dovrebbe parlare con paziente durante la procedura e dovrebbe evitare le quantità negative, che l'inconsapevolezza non può trattare ed il chirurgo deve essere delicato, evitare affatto tirare nei suoi movimenti e potere rimanere fresco in tutte le circostanze - sono una procedura diretta ed apprezzato dai pazienti.

“Immagini che stiate conducendo la vostra automobile. Realizzate improvvisamente che fin dove avete guidato, ma a lungo la vostra mente è stata altrove. Ciò è estremamente comune ed è niente più né di meno che una catalessi ipnotica delicata - uno stato modificato della coscienza, con una percezione differente del mondo. Il principio di ipnosi è di concentrare la sua attenzione su un punto particolare,„ dice.

Quel punto può essere fissazione dell'occhio, rilassamento progressivo del muscolo, o il recupero di una memoria piacevole. Che gli impianti dell'ipnosi nella diminuzione della percezione di dolore è stato indicato da una serie di studi, includenti dalla rappresentazione il cervello con tomografia dell'emissione di posizione (PET). I simili effetti sono stati indicati usando l'imaging a risonanza magnetica funzionale (MRI). Esattamente come gli impianti dell'ipnosi a tale riguardo è ancora in discussione. Alcuni ricercatori ritengono che impedisca le informazioni il raggiungimento delle regioni corticali più alte che sono responsabili della percezione di dolore. Altri credono che permetta una migliore risposta a dolore attivando i percorsi d'inibizione efficacemente.

“C'è ancora molto dibattito intorno al meccanismo esatto che permette che l'ipnosi diminuisca la percezione di dolore, “dice il professor Roelants, “ma che cosa assolutamente chiaro è che agisce in tal modo. Il risultato è che un terzo dei thyroidectomies e un quarto di tutta la chirurgia del cancro al seno effettuata all'ospedale di UCL sono eseguiti sotto anestetico locale con il paziente nell'ambito dell'ipnosi.„

Non c'è sesso o le differenze dell'età concernenti predisposizione all'ipnosi, i ricercatori dicono. Se il paziente è motivato, pronto a cooperare e si fida dei medici, l'ipnosi lavoreranno. Oltre ad uso in chirurgia e la tiroidectomia del cancro al seno, la pratica può essere utilizzata in una serie di altre procedure chirurgiche, per esempio chirurgia dell'arteria carotica, ernia inguinale, arthroscopy del ginocchio, ambulatorio ginecologico, l'oftalmologia, radiatore anteriore e gola dell'orecchio, chirurgia plastica e recupero dell'uovo per il trattamento di fertilità.

“Crediamo che i nostri studi abbiano indicato i considerevoli vantaggi per la combinazione di LA/hypnosis e che tali vantaggi sono non solo per i pazienti, ma anche per i sistemi sanitari. Usando l'ipnosi combinata con LA possiamo diminuire i costi coinvolgere nelle degenze in ospedale più lunghe, eliminare la necessità per i pazienti di usare le droghe dell'opioide e di aumentare i loro livelli globali di soddisfazione e della comodità. Fin qui ci sono poche pubblicazioni circa l'uso dell'ipnosi in chirurgia e speriamo che, contribuendo all'organismo di prova sulla sua efficacia, la nostra ricerca incoraggi altre ad effettuare questa procedura al vantaggio di tutto l'interessato,„ il Dott. Watremez concluderemo.