JDR pubblica “il controllo sanitario di salute pubblica nominato studio di dolore dentario via Twitter„

Il servizio microblogging Twitter è nuovi mezzi affinchè il pubblico comunichi le preoccupazioni di salubrità e potrebbe permettere modi dei professionisti di sanità i nuovi comunicare con i pazienti. Con l'ubiquità crescente del contenuto online utente-generato via i siti Web della rete sociale come Twitter, è chiaro che stiamo avvertendo un giro di motore nella comunicazione ed in condivisione delle informazioni. In uno studio nominato “controllo sanitario di salute pubblica di dolore dentario via Twitter,„ ha pubblicato nel giornale della pubblicazione ufficiale della Ricerca- dentaria dell'internazionale e le associazioni americane per la ricerca dentaria (IADR/AADR), ricercatori hanno dimostrato che gli utenti di Twitter già stanno condividendo estesamente le loro esperienze in mal di denti ed in consiglio di ricerca da altri utenti. I ricercatori Natalie Heaivilin, Barbara Gerbert, pagina di Jens e Jennifer Gibbs tutto dalle scienze dentarie ristoratore dell'università di California San Francisco (UCSF), preventivo e, hanno creato questo studio.

I ricercatori hanno studiato il contenuto dei paletti di Twitter che rispondono ai criteri di ricerca per quanto riguarda il dolore dentario. Un insieme di 1.000 cinguetta a caso è stato scelto da 4.859 cinguetta oltre i sette giorni nonconsecutive. Il contenuto è stato codificato facendo uso delle categorie esclusive prestabilite e non-reciproco, compreso l'esperienza in dolore dentario, i provvedimenti presi o contemplati in risposta ad un mal di denti, l'impatto su vita quotidiana ed il parere chiesto dalla comunità di Twitter.

Dopo a parte ambiguo cinguetta, lo Spam e gli utenti di ripetizione, 772 cinguettano sono stati analizzati e le frequenze hanno calcolato. Di quelli cinguettano, 83% soprattutto sono stati categorizzati come istruzione generale di dolore dentario, 22% come provvedimenti presi o contemplati e 15% come descrizione dell'impatto sulle attività quotidiane. Fra i provvedimenti presi o contemplati, 44% riferito vedere un dentista, 43% ha catturato un farmaco analgesico o antibiotico e un parere attivamente chiesto di 14% dalla comunità di Twitter.

Questa ricerca è stata costituita un fondo per dalle concessioni dagli istituti nazionali di salubrità, del centro nazionale per le risorse della ricerca, dell'istituto nazionale della ricerca dentaria e Craniofacial, dell'ufficio del Direttore e dell'istituto clinico & di traduzione del UCSF di scienza.

“Questo documento evidenzia il potenziale di usando i media sociali per raccogliere i dati di salute pubblica per la ricerca,„ ha detto il redattore capo William Giannobile di JDR. “Utilizzare Twitter è un interessante, approccio della fase iniziale con impatto potenziale nella valutazione di grandi insiemi di informazioni della popolazione.„

Un articolo di prospettiva ha intitolato “facendo uso dei media sociali per la ricerca ed il controllo sanitario di salute pubblica„ è stato scritto da Paul Eke dei centri per controllo di malattie. In, specifica che l'esteso sbraccio di Twitter corrente sta utilizzando con successo nella salute pubblica per distribuire le informazioni di salubrità ai segmenti del pubblico che accedono a Twitter, ma ci sono limitazioni importanti e sfidano per essere sormontati prima di Twitter ed i sui prodotti di dati possono essere usati per controllo sanitario di salute pubblica sistematico.