Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Le pillole possono diminuire la densità ossea della donna

I cambiamenti nella densità ossea negli utenti dell'anticoncezionale orale dipende dall'età e dalla dose dell'ormone

Le pillole possono diminuire la densità ossea di una donna, secondo un 13 luglio online pubblicato studio nel giornale dell'endocrinologia clinica e nel metabolismo dagli scienziati dell'istituto di ricerca di salubrità (GHRI) del gruppo. Gli impatti sull'osso erano piccoli, dipeso dall'età della donna e dalla dose dell'ormone della pillola e non sono comparso fino a circa due anni di uso. La dimensione e la progettazione di studio hanno permesso che i ricercatori mettessero a fuoco su 14 - agli adolescenti di 18 anni ed esaminassero come la densità ossea potrebbe cambiare quando una donna smette di usando la pillola.

Il ricercatore senior Delia Scholes, PhD di GHRI, piombo lo studio. Gli ormoni sono una componente chiave di salubrità dell'osso, dice e gli anticoncezionali ormonali sono una sorgente importante degli ormoni esterni per le donne- che la pillola è il metodo del controllo delle nascite più comune universalmente. Il rischio di una donna di fratture più successivamente nella vita è influenzato dalla massa che dell'osso guadagna nei suoi anni dell'adolescenza con il suo 20s e questo gruppo d'età ha il più alto uso degli anticoncezionali orali. “Gli anni teenager sono quando le donne il più attivamente guadagnano l'osso, in modo da abbiamo pensato che fosse importante esaminare quel gruppo d'età,„ dice Scholes. “Abbiamo trovato che l'uso dell'anticoncezionale orale ha avuto un piccolo impatto negativo su guadagno dell'osso a queste età, ma abbiamo richiesto tempo comparire e dipendevamo dalla dose dell'ormone.„

I ricercatori hanno misurato il cinorrodo, la spina dorsale e le densità ossee dell'intero-organismo in 301 donna teenager invecchiata 14-18 ed in 305 giovani donne adulte invecchiate 19-30, tutti i membri della cooperativa di salubrità del gruppo. Le densità ossee di 389 partecipanti che usando gli anticoncezionali orali sono state confrontate a 217 simili donne che non stavano usando questo metodo, esaminando sia gli anni dell'adolescenza che i giovani adulti ed alle due dosi il più comunemente prescritte dell'estrogeno in pillole: 20-25 microgrammi e 30-35 microgrammi. Le misure di densità ossea sono state catturate all'inizio dello studio e di ogni 6 mesi per 2 - 3 anni. Durante quel tempo, 172 utenti dell'anticoncezionale orale hanno smesso di catturare il farmaco, permettendo che i ricercatori misurino i cambiamenti dell'osso dopo che l'uso della pillola è stato interrotto. Hanno trovato:

  • Dopo due anni, anni dell'adolescenza che hanno usato le pillole da 30-35 microgrammi hanno mostrato l'aumento di circa 1% più di meno della densità ossea sia ai siti del corpo intero che della spina dorsale che gli anni dell'adolescenza che non hanno usato gli anticoncezionali ormonali.
  • Per le giovani donne adulte, gli utenti ed i non utenti degli anticoncezionali orali non hanno evidenziato differenze nella densità ossea ad alcun sito.
  • Tutte le differenze nella densità ossea fra gli utenti e non utenti degli anticoncezionali orali erano meno di 2% e sono state vedute solo dopo due o più anni di uso e soltanto ad alcuni siti misurati.
  • A 12-24 mesi dopo la fermata, anni dell'adolescenza che hanno catturato le pillole da 30-35 microgrammi ancora hanno mostrato i più piccoli guadagni di densità ossea alla spina dorsale che gli anni dell'adolescenza che non hanno usato gli anticoncezionali orali.
  • A 12-24 mesi dopo la fermata, le donne adulte giovani che hanno usato qualsiasi dose della pillola hanno mostrato le piccole perdite di densità ossea alla spina dorsale confrontata ai piccoli aumenti di donne che non hanno catturato gli anticoncezionali orali.

Scholes dice gli studi supplementari, compreso l'esame dei cambiamenti dell'osso per un tempo maggiore dopo che l'uso della pillola è interrotto, può dirci di più circa come l'uso dell'anticoncezionale orale è collegato con il rischio di frattura. Per ora, i risultati dello studio di Scholes possono aiutare le donne a prendere le decisioni informate. “Disossi la salubrità, particolarmente per gli utenti a lungo termine della pillola, può essere uno di molti fattori che donne considerano nella scelta del metodo contraccettivo che è giusto per loro,„ lei dice. Il chirurgo generale degli Stati Uniti raccomanda che le donne mantengano la densità ossea mangiando gli alimenti su in calcio ed in vitamina D, ottenenti l'esercizio del peso-cuscinetto, non fumanti e limitanti l'alcool bevente.