Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La nuova unità può fornire ai i risultati diagnostici basati a sangue nei minuti

Provato con successo nel Ruanda, il mChip diagnostica le malattie infettive come il HIV e la sifilide ai lati del letto dei pazienti; la nuova unità ha potuto migliorare il sangue che prova universalmente

Samuel K. Sia, assistente universitario di assistenza tecnica biomedica all'assistenza tecnica di Colombia, ha sviluppato una strategia innovatrice per ad un sistema diagnostico basato microfluidic integrato unità-nell'effetto, laboratorio-su-un-chip-che può eseguire le analisi complesse del laboratorio ed agisce in tal modo con tale semplicità che queste prove possono essere effettuate nelle regioni più remote del mondo. In un documento pubblicato nella medicina della natura online il 31 luglio, Sia presenta i primi risultati pubblicati del campo su come la manipolazione del microfluidics-the delle piccole quantità liquido-e delle nanoparticelle può essere fatta leva con successo per produrre un dispositivo diagnostico a basso costo funzionale nelle impostazioni risorsa-limitate estreme.

Sia ed il suo gruppo hanno eseguito la prova nel Ruanda durante gli ultimi quattro anni in società con il banco del postino di Colombia della salute pubblica e le tre organizzazioni non governative locali nel Ruanda, mirante ai centinaia di pazienti. La sua unità, conosciuta come mChip (chip microfluidic mobile), richiede soltanto una puntura minuscola della barretta di sangue, efficace anche per un neonato e si arrende meno di 15 risultati obiettivi minuto-quantitativi che non sono conforme all'interpretazione dell'utente. Questa nuova tecnologia diminuisce significativamente il tempo fra i pazienti di prova e la cura loro, fornendo ai lavoratori medici nei risultati del campo che sono molto più facili da leggere molto ad un più a basso costo. I nuovi sistemi diagnostici a basso costo come il mChip hanno potuto rivoluzionare l'assistenza medica intorno al mondo.

“Abbiamo costruito un credito che disponibile l'unità scheda di taglia che può fornire ai i risultati diagnostici basati a sangue nei minuti,„ ha detto Sia. “L'idea è di fare una grande classe dei test diagnostici accessibili ai pazienti in qualunque regolazione nel mondo, piuttosto che forzandoli per andare ad una clinica ritirare il sangue e poi aspettare i giorni i loro risultati.„

Il laboratorio di Sia ad assistenza tecnica di Colombia ha sviluppato le unità del mChip in collaborazione con Claros Diagnostics Inc., un avvio capitale capitale di impresa che Sia co-ha fondato nel 2004. (La società recentemente è stata nominata dall'esame della tecnologia del MIT come una delle 50 società più innovarici nel mondo.) Il microchip dentro l'unità è formato attraverso lo stampaggio ad iniezione e tiene i moduli miniatura delle provette e dei prodotti chimici; il costo del chip è circa $1 e l'intero strumento circa $100.

Sia spera di usare il mChip per aiutare le donne incinte nel Ruanda che, mentre possono soffrire dall'AIDS e dalle malattie sessualmente trasmesse, non può essere diagnosticato con alcuna certezza perché vivono troppo lontano da una clinica o da un ospedale con un laboratorio. “La diagnosi delle malattie infettive è molto importante nei paesi in via di sviluppo,„ ha detto Sia. “Quando siete in questi villaggi, potete avere le droghe per molti STDs, ma non conoscete a chi per dare i trattamenti, in modo dalla sfida realmente scendete ai sistemi diagnostici.„ Una versione del mChip che prova a carcinoma della prostata egualmente è stata sviluppata tramite i sistemi diagnostici dei Claros ed è stata approvata nel 2010 per uso in Europa.

Il lavoro di Sia egualmente mette a fuoco sullo sviluppare i nuovi strumenti ad alta definizione per gestire gli ambienti extracellulari intorno alle celle, per studiare come interagiscono per formare i tessuti e gli organi umani. Il suo laboratorio usa le tecniche da una serie di campi differenti, compreso la biochimica, la biologia molecolare, la microfabbricazione, il microfluidics, la chimica dei materiali e la biologia del tessuto e delle cellule.