Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Il nuovo studio da capire meglio è ricaduto medulloblastoma in bambini

I bambini con il medulloblastoma, (un tipo di tumore cerebrale maligno), subiscono l'esteso e trattamento debilitante, che piombo ai miglioramenti notevoli nei tassi di sopravvivenza durante gli ultimi decenni. Malgrado questo, questi tumori ritorneranno in una percentuale di pazienti che seguono il trattamento (definito ricaduta) e la vasta maggioranza di questi soccomberà alla loro malattia. Ora un nuovo studio, costituito un fondo per tramite ricerca medica di atto della carità dei bambini, sta sperando di trovare i modi impedire la ricaduta e salvare le vite dei bambini.

Il Dott. Rebecca Hill è stato accordato un'amicizia di addestramento della ricerca di £204,861 per costituire un fondo per il suo progetto di ricerca triennale per cercare i modi impedire la ricaduta e scoprire i migliori trattamenti per il medulloblastoma, il tumore cerebrale maligno più comune dell'infanzia.

Ha detto: “Con il finanziamento della ricerca medica di atto, ora possiamo avanzare la nostra comprensione del medulloblastoma ricaduto e migliorare le vite dei bambini con questa diagnosi devastante.„

Intorno uno in ogni dieci bambini che muoiono da cancro nel Regno Unito ha un tumore cerebrale chiamato un medulloblastoma. Dopo la prima diagnosi, un regime faticoso del trattamento può salvare le vite dei bambini.

“Quasi tutti i bambini che sono diagnosticati con il medulloblastoma subiscono il trattamento intensivo per 8 - 12 mesi, che consiste della chirurgia, della radioterapia e della chemioterapia,„ spiega il Dott. Hill, dall'istituto nordico di ricerca sul cancro, all'università di Newcastle.

Tristemente, sebbene, intorno 30 - 40 per cento dei bambini curati e le loro famiglie continuino ad affrontare le notizie devastanti che la loro malattia ha retro- prossimo ricaduto. , La maggior parte di questi bambini muoiono.

“La stragrande maggioranza - più di 90 per cento - dei bambini con la malattia ricaduta continua a perdere le loro vite,„ spiega il Dott. Hill. “La maggior parte dei trattamenti per la malattia ricaduta possono prolungare soltanto vita essi non sono una maturazione.„

Il Dott. Hill sta studiando come la malattia di 50 bambini che si sono sviluppati è ricaduto medulloblastoma ha progredito. Sta analizzando intorno 50 campioni appaiati del tessuto tumorale, che sono stati prelevati quando i bambini in primo luogo sono stati diagnosticati con il medulloblastoma ed ancora quando la loro malattia è ricaduto.

Crede che il suo studio sia il più grande del suo genere: “Nel passato, biopsie del tumore non sono stati catturati ordinariamente dai bambini con la malattia ricaduta. È la prima volta così grande gruppo di campioni, prelevato ancora dai bambini alla diagnosi iniziale e poi alla ricaduta, è stato riunito insieme. È vitale studiare le caratteristiche di questi tumori se dobbiamo migliorare le probabilità dei bambini.„

Il Dott. Alexandra Dedman, gestore senior di valutazione della ricerca, da ricerca medica, ha detto: “Siamo eccitati costituire un fondo per il lavoro importante del Dott. Hill in grado di piombo ai modi identificare i bambini che sono ad ad alto rischio di sofferenza della ricaduta. Se questi bambini potessero essere identificati non appena il loro tumore in primo luogo è diagnosticato, quindi potrebbero essere offerti dall'inizio il trattamento più intensivo.

“Il lavoro del Dott. Hill potrebbe anche guidare lo sviluppo di nuovi trattamenti per i bambini che soffrono una ricaduta, allo scopo di prolungamento delle loro vite o potenzialmente fare maturare la loro malattia. I nuovi trattamenti potrebbero lavorare mirando alle funzionalità dei tumori che sono collegati per ricadere,„ lei hanno aggiunto.

“Il medulloblastoma ricaduto è uno di più grandi contributori alle morti del cancro di infanzia nel Regno Unito, ma è capito male,„ dice il Dott. Hill. “La ricerca pochissima è stata effettuata nella collocazione ricaduta. È molto emozionante contribuire a riparare quel bilanciamento ed a progredire la nostra comprensione.„

Source:

Newcastle University